Sfilate di Milano: tutte le tendenze per l’autunno inverno 2018

Dal total look animalier alla logo mania. Ecco i must have per l'autunno inverno 2018 dalla Milano Fashion Week 

Scintillii, note bucoliche, accenti grintosi e rock. Le passerelle dell'autunno inverno 2018 sono brillanti, preziose e portano con sè tutta la voglia di farsi notare. Tra le tendenze più forti si impongono ancora una volta i giochi di contrasto tra stampe, colori e stili. E così anche i look più semplici e minimal in tinta unita, cercano il dettaglio particolare per completarsi. 

L'intramontabile pattern animalier si indossa in total look come da Max Mara che combina tra loro motivi diversi purchè grintosi ma eleganti. Inconfondibile la firma di Alessandro Michele sul long dress Gucci tempestato di dettagli metallici e di cristalli così come sui passamontagna.

Molto giocosa e vitaminica è la fantasia stripes di Moschino portata in total look dalle sue extraterresti per un risultato decisamente, alien-chic. Un'area aliena ma che sa più di new era, si respira anche in casa Moncler che cambia corso e collabora con otto designer tra cui Pierpaolo Piccioli che realizza una linea di piumini elegantissimi ispirati agli abiti haute couture.

Impossibile non notare le paillettes, i colori metal e i glitter che piovono a profusione su giacche da giorno e su abiti da sera, come sul lungo di Alberta Ferretti, tempestato di lustrini.

E poi c'è il neoromanticismo di Luisa Beccaria, con i suoi binomi blusa-pantalone in pizzo all over dal sapore bon ton, che convive con i tagli e le linee maschili, strutturate o morbide come da Arthur Arbesser.

Ancora tanto monogram: lo vediamo da Fendi sia in versione all over su abiti e borse, sia sulle felpe over realizzate in collaborazione con Fila. Ma anche da Emilio Pucci che lo alterna alle sue fantasie iconiche rivisitate in chiave contemporanea. 

Sfoglia la gallery e scopri i look più belli dalla Milano Fashion Week ... aggiornata day by day!

Credits: Mondadori Photo
I piumini elegantissimi disegnati da Pier Paolo Piccioli per Moncler
Credits: Mondadori Photo
Il capospalla maschile di Arthur Arbesser
Credits: Mondadori Photo
L'abito sparkling di Alberta Ferretti
Credits: Mondadori Photo
Il cappotto cammello rivisitato con risvolto tartan di N°21
Credits: Mondadori Photo
Il coordinato a righe di Moschino
Credits: Mondadorri Photo
L'animalier e i quadri di Max Mara
Credits: Mondadori Photo
I vortici di ruches di Ermanno Scervino


Credits: Mondadori Photo
Il neo romanticismo di Luisa Beccaria
Credits: Mondadori Photo
Il contrasto tra sporty e seduzione di Les Copains
Credits: Mondadori Photo
Il long dress tempestato di cristalli e dettagli metallici di Gucci
Il logo realizzato con Fila sulle felpa over di Fendi

Le stampe futuristiche di Emilio Pucci

Credits: Mondadori Photo
Lo spacco profondo di Trussardi
Credits: Mondadori Photo
Il completo stile workwear di Sportmax
Credits: Mondadori Photo
Il blu in total look di Salvatore Ferragamo
Credits: Mondadori Photo
L'abito lezioso di Marco de Vincenzo
Credits: Mondadori Photo
Lo stile essenziale di Jil Sander
Credits: Mondadori Photo
La tavolozza di colori su sfondo nero di Giorgio Armani
Credits: Mondadori Photo
La combinazione tra diverse sfumature di verde di Emporio Armani
Credits: Mondadori Photo
Il tartan di Au Jour Le Jour
Foto
Riproduzione riservata