Ragazza ride libro divano

10 romanzi che ti regaleranno un po’ di buonumore

Una carrellata di libri divertenti, caustici, alcuni addirittura comici: dalla commedia generazionale di Nick Hornby allo humor nordico di Paasilinna, dalle trovate frizzanti di Patrick Dennis alla fantasia surreale di Queneau. Ecco i consigli della redazione per ritemprarsi con la lettura durante la quarantena

ARTO PAASILINNA, L'ANNO DELLA LEPRE (IPERBOREA)

Ve ne andreste per un anno in giro per i boschi della Finlandia (sopra) in compagnia di una lepre? Sono certa che in tempi di reclusione forzata in molti rispondereste sì. Se avete uno struggente desiderio di natura e buonumore, seguite le peripezie di Vatanen. Una sera, di ritorno dal lavoro, investe una lepre. Scende dall’auto per soccorrerla e decide di punto in bianco di non risalirci più. Molla tutto e si incammina. Con l’animaletto selvatico sempre con sé, Vatanen, eroe appiedato, anarchico e candido come i paesaggi della Lapponia, si imbatte in tipi svitati e strambe avventure. La sua ricerca di una vita ecologica e a cuor leggero è un ricambio d’aria frizzante per le nostre stanze chiuse.

Consigliato da Marina D’Incerti

JOSEPH HELLER, CATCH 22 (BOMPIANI)

Benché pubblicato nel 1961, il romanzo di Joseph Heller è di quelli che continuano a convincere senza invecchiare. Non a caso, è diventato un film nel 1970 e una serie tv con George Clooney nel 2019 (vedi foto sotto). Ambientato in Italia durante la Seconda guerra mondiale, racconta dell’aviatore americano Yossarian e dei suoi commilitoni, incaricati di bombardare i nemici da ufficiali ambiziosi ai limiti del grottesco e zelanti ai limiti della stupidità. E con la sua lucida satira ci ricorda che nella guerra non c’è nulla di eroico, ma che anche in tempo di pace controsensi e assurdità non reggono la prova del buonsenso. Heller è un altro Kafka, ma con più umorismo e gioia di vivere.

Consigliato da Elisa Venco

PATRICK DENNIS, ZIA MAME (ADELPHI)

Dimenticatevi gli zii avidi e senza cuore nominati tutori di poveri orfanelli. Il Patrick che parla in prima persona nel libro (e che non a caso ha lo stesso nome dell’autore) viene affidato all’età di 10 anni alla cure di Zia Mame, eccentrica e anticonvenzionale. Per lui sarà una benedizione. La sua vita diventa frenetica, trascinato a feste e incontri da chi, fra alti e bassi, riesce sempre a cavarsela. Sullo sfondo la New York degli anni ’20, dove prima tutti sono ricchi e poi tutti sono poveri. Patrick cresce in una scuola di vita scandita da chiacchiere (i dialoghi sono fittissimi), risate e colpi di scena. Il libro ha l’irresistibile leggerezza della sua protagonista, per questo lo consiglio: è stato un bestseller negli Usa nel 1955, mentre da noi ha scalato le classifiche dopo la sua ripubblicazione nel 2009.

Consigliato da Anna Scarano

DAVID SEDARIS, ME PARLARE BELLO UN GIORNO (MONDADORI)

Dislessico e gay, il protagonista di questa saga familiare (Sedaris stesso) fin da ragazzino combatte tante battaglie. Contro l’algida logopedista, a cui si oppone grazie a un dizionario dei sinonimi dove scova parole in sostituzione di quelle con la fatidica “s”. Contro il padre, ingegnere appassionato di jazz, che gli regala la chitarra che lui non ha mai desiderato. E contro Victor Mancini, il nano maestro di musica ossessionato dalle donne, tema che invece lascia lui del tutto indifferente. Questa autobiografia dello scrittore newyorkese, nato da genitori greci e cresciuto a Raleigh in North Carolina (sopra), sferza a colpi di sarcasmo tanti cliché della società americana. E, con cinismo misto a saggezza, invita a non inciampare in quelli che gli altri vogliono farci considerare difetti, ma che sono le nostre peculiarità.

Consigliato da Myriam Defilippi

ERIC-EMMANUEL SCHMITT, PICCOLI CRIMINI CONIUGALI (E/O)

Cos’è un matrimonio: il sacrario dell’amore o la scena del delitto perfetto, quello in cui si uccide lentamente la passione? Se lo chiede l’autore, in questa commedia nera a dialoghi serrati scritta nel 2003 e poi diventata un classico teatrale. Gilles, giallista di mezza età, è reduce da 2 settimane di ospedale: è caduto in casa e ha perso la memoria. Lisa, sua moglie da 15 anni, cerca di farsi strada tra i ricordi svaniti del marito. Ma più i due parlano, più qualcosa non va: davvero Gilles non sa chi sia quella donna che nasconde le bottiglie di whiskey dietro ai libri? Lisa è sincera su quanto successo al compagno che crede da sempre un fedifrago? Senza risparmiarsi un colpo, la verità viene a galla all’interno di un appartamento da dove si vorrebbe solo fuggire.

Consigliato da Sara Peggion

ZEROCALCARE, LA PROFEZIA DELL’ARMADILLO (BAO)

Ogni volta che leggo Zerocalcare vorrei avere la metà dei miei anni per essere sua amica. Amica non di Michele Rech, vero nome dell’autore, ma di Zero, quello con le sopracciglia alte un dito e sempre in maglietta. Quello che vive a Roma Rebibbia con la coscienza che gli sta non dentro ma accanto, ed è un armadillo. Quello dei romanzi a fumetti che mescolano tante storie e tanti personaggi fra realtà e apocalisse, intelligenza lucida e innocenza. Quello che mi fa ridere tantissimo e mi emoziona, mentre guardo i disegni e impazzisco per il romanesco sporcato da paroloni da antologia. Cominciate da La Profezia dell’Armadillo. Poi andrete avanti.

Consigliato da Alessandra Cipelli

GAIL HONEYMAN, ELEANOR OLIPHANT STA BENISSIMO (Garzanti)

Questa non è una storia felice, né leggera, né comica. Però è raccontata in modo così originale e ironico da strappare più di una risata. Eleanor è una ragazza vicina ai 30 che qualcuno (un suo collega) definirebbe “malata di mente”, qualcun altro (io) una donna con una capacità straordinaria di fotografare la propria vita e le persone che la circondano. A dispetto dei giudizi altrui, rimane sempre fedele a se stessa. Anche se questo significa uscirsene con frasi come: «Se sono incerta sulle azioni da intraprendere, penso: “Che cosa farebbe un furetto?”. Invariabilmente trovo la risposta giusta». Consiglio questo libro a tutte quelle persone che, come me, si sentono pesci fuor d’acqua ma continuano a nuotare seguendo la loro corrente.

Consigliato da Alessia Cogliati

RAYMOND QUENEAU, I FIORI BLU (EINAUDI)

Spiazzante, surreale, spassoso. Un romanzo sul sogno e la sua interpretazione, dove i 2 personaggi principali - il Duca d’Auge (sopra, il paesino francese) e Cidrolin - ogni volta che si addormentano sognano di essere uno nei panni dell’altro. Il Duca attraversa i secoli, dal 1200 al 1964, periodo in cui Cidrolin vive su una chiatta alla periferia di Parigi, e in cui poi entrambi si incontrano per risolvere un mistero. Oltre alla storia, bizzarra, quello che caratterizza e delizia sono i giochi di parole, le citazioni da scoprire, i calembour. Insomma, una sfida in cui anche Italo Calvino mentre traduceva questo romanzo “intraducibile” si è davvero divertito.

Consigliato da Isabella Fava

NICK HORNBY, ALTA FEDELTÀ (GUANDA)

La commedia generazionale e scanzonata di Hornby lascia sempre il segno. Qui siamo a Londra dove Rob, ex dj e proprietario di un negozio di dischi in cattive acque, è pieno di interrogativi che lo inquietano. La ragazza lo ha appena lasciato: se per caso ritornasse, sarebbe capace di amarla totalmente, disperatamente come adesso? E inoltre: non farebbe meglio a smettere una buona volta di vivere in mezzo ai vinili e a trovarsi un vero lavoro? Dai dialoghi reali di Rob con i suoi commessi e da quelli immaginari con tutte le ex della sua vita (che hanno ispirato l’omonimo film di Stephen Frears, vedi foto sotto) emerge il ritratto di una generazione disorientata ma decisa a non abbandonare il sorriso.

Consigliato da Gianluca Ferraris

TIBOR FISHER, LA GANG DEL PENSIERO (MARCOS Y MARCOS)

C’è Eddie, filosofo di mezza età, cercatore di verità e incline a sciupare denari in colossali mangiate e bevute. Costretto a lasciare l’Inghilterra, si rifugia a Montpellier (sopra), luogo che ricorda con piacere per qualità di cibi e libagioni. Conosce Hubert, ex galeotto con un solo occhio, un solo braccio e una sola gamba, ma pericolose amicizie in tutti i rami del crimine. La comune, totale mancanza di soldi e l’improvvisa vocazione alla filosofia di Hubert li convincono che proprio la nobile materia sarà la chiave per procurarsi il denaro. Rapinando banche, con eloquio e senza colpo ferire. Inafferrabili, straordinari e impassibili, i due sono La Gang del pensiero.

Consigliato da Samantha Pascotto

Libri: festival, letture, incontri, autori tutti online

VEDI ANCHE

Libri: festival, letture, incontri, autori tutti online

Tantissimi libri da scaricare gratis

I libri che vedi in questa pagina puoi farteli recapitare o anche comprarli in formato ebook sui principali store. Molte case editrici promuovono incontri online con gli autori sulle loro pagine Facebook o Instagram (Mondadori ha lanciato Dentro i libri: la nostra casa) e su quelle di gruppi di lettori appassionati come Scrittori a domicilio. Non solo: hanno anche aderito all’iniziativa del governo #solidarietàdigitale, mettendo a disposizione libri gratis. Il gruppo Mondadori offre 15.000 ebook , che si possono scaricare dal sito di Rakuten Kobo (www.kobo.com/solidarietadigitale).

E così fanno anche altre case editrici. Ami i thriller? Piemme regala Cattive sorelle di Jane Corry, mentre Sperling & Kupfer mette a disposizione una chicca di Stephen King: Laurie. Rizzoli si rivolge ai bambini con La nostra partita di Marco Cattaneo, che racconta attraverso la metafora del calcio come affrontare il coronavirus. Per sorridere, dal sito di e/o si può scaricare Racconti comici di Mark Twain, mentre su Feltrinelli.it c’è un inedito di Lorenzo Marone, La primavera torna sempre.

Se preferisci gli audiolibri, su Audible ti aspettano, tra gli altri, la saga di Harry Potter, Il colibrì di Sandro Veronesi e La misura del tempo di Gianrico Carofiglio. E sul sito della trasmissione di Radio3 Ad alta voce trovi oltre 300 classici. I.F.

5 libri sulla solitudine da leggere in quarantena

VEDI ANCHE

5 libri sulla solitudine da leggere in quarantena

12 consigli per viaggiare dal divano

VEDI ANCHE

12 consigli per viaggiare dal divano

4 libri sul femminismo da leggere (o rileggere)

VEDI ANCHE

4 libri sul femminismo da leggere (o rileggere)

Riproduzione riservata