Golden Globe 2018: “black carpet” contro le molestie a Hollywood

Abiti neri per difendere le donne dalle molestie: le star giocano con gioielli piume, ricami, trasparenze, strascichi e scollature. E se in molti casi la gara di eleganza si fa ancora più sofisticata, in altri le cadute di stile sono evidenti

Dress code: black. E così sul red carpet dei Golden Globe a Los Angeles le star si sono impegnate a rispettare la regola. I riconoscimenti ai protagonisti di cinema e televisione che vengono da sempre considerati l’anticamera agli Oscar, giunti alla loro 75esima edizione, hanno segnato un momento di svolta nel mondo dello spettacolo. In segno di rispetto e sostegno per il movimento Time’s Up, nato dopo lo scandalo Weinstein al grido de "È ora di cambiare, i tempi sono maturi", la serata è stata dedicata interamente ai diritti delle donne, per una maggiore equità professionale, salariale e contro le molestie perpetrate per anni in silenzio e ora finalmente dichiarate.

Ma se il dress code scelto per la serata è stato rispettato da tutte, per quanto riguarda il colore, non si può dire lo stesso per il rigore e la sobrietà che erano stati caldamente suggeriti: il Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills si è sì vestito a lutto per protestare contro le violenze sessuali a Hollywood ma tra gioielli eccentrici, abbondanti piume, ricami, trasparenze hot, strascichi e scollature esagerate.

Sobri e non eccessivi per protesta, era la parola d'ordine. L’outfit scuro annunciato dal movimento Time’s Up è stato rispettato e chi aveva scelto un look 'alternativo' ha dovuto cambiare mise all’ultimo minuto. La maggior parte delle dive ha sfilato in maniera elegantemente sofisticata, chic e raffinata perché, diciamolo, il black è sempre chic. Ma c’è sempre l’eccezione che conferma la regola: poco apprezzato il corto e trasparente (eccessivo!) dell'ex Bond Girl Halle Berry, esattamente come le scollature vertiginose di Catherine Zeta-Jones, Sharon Stone, Geena Davis e Kate Hudson

Noi sul podio mettiamo la splendida Nicole Kidman, elegante, glamour e sempre impeccabile; Alison Brie, perchè incarna perfettammente la principessa moderna; e Claire Roy, per aver saputo con orgoglio sdrammatizzare il 'black carpet'. 

Getty Images

Incantevole Michelle Pfeiffer in lungo con la giacca (Giorgio Armani).

Getty Images

Sobria e sexy allo stesso tempo Alicia Vikander.

Getty Images

Elegantissima, Nicole Kidman non si smentisce. 

Getty Images

Jessica Biel in abito Dior.  

Getty Images

Sharon Stone lascia tutti senza fiato sfilando con il figlio Roan Joseph Bronstein.

Getty Images

Penelope Cruz tra trasparenze e pizzi. 

Getty Images

Jessica Chastain in Armani Privé. 

Getty Images

Eva Longoria: pancione e scollatura. 

Getty Images

Gal Gadot si concede uno spacco Tom Ford.  

Getty Images

Maggie Gyllenhaal con una jumpsuit in paillettes. 

Getty Images

Naomi Campbell elegantissima in Jean Paul Gaultier.

Getty Images

Kyra Sedgwick e Kevin Bacon sono sposati dal 1988. 

Getty Images

Angelina Jolie incantevole in Versace.

Getty Images

Sarah Jessica Parker in Dolce & Gabbana. 

Getty Images

Reese Witherspoon in un abito Zac Posen.

Getty Images
Getty Images

Generosa scollatura quella di Geena Davis.

Getty Images

Shirley MacLaine in tailleur sul palco con Emma Stone.

Getty Images

Halle Berry sceglie il corto e trasparente. 

Getty Images

Scollata e trasparente anche la bella Kate Hudson. 

Getty Images

America Ferrera (in dolce attesa) insieme a Natalie Portman. 

Getty Images

Salma Hayek perfetta con Ashley Judd (in Elie Saab).

Getty Images

Rachel Brosnahan in monospalla Armani. 

Getty Images

Dakota Johnson in velluto. 

Getty Images

Alison Brie: principessa in pantaloni. 

Getty Images

Catherine Zeta-Jones non avrà esagerato con le trasparenze?

Getty Images

Alessandra Mastronardi sceglie un abito corto Chanel. 

Getty Images

Claire Foy in tailleur pantalone. 

Getty Images

Kendall Jenner indossa una nuvola di Valli. 

Riproduzione riservata