Luca Parmitano, il “nostro” comandante nello spazio

03 10 2019 di Alessia Sironi
Credits: Getty Images

È il primo italiano nella storia a comandare una stazione spaziale: "AstroLuca" inizia ufficialmente la Expedition 61 e a novembre ha in programma una passeggiata spaziale

Luca Parmitano è il nuovo comandante della Stazione Spaziale Internazionale: il primo italiano, e il terzo europeo, ad assumere questo ruolo. Pensate che la cerimonia per il passaggio di consegne con il comandante russo Alexei Ovchinin è avvenuta proprio su una stazione orbitale e per di più affollatissima, con ben nove astronauti a bordo.

"Userò poche parole perché non ho ancora fatto niente, ma la prima che voglio usare è gratitudine per te (il comandante Ovchinin, ndr) se la missione fino a qui è stata un successo è merito della tua leadeship e ti userò come esempio. Sono grato per essere stato scelto come comandante e grato al mio Paese, perché se sono qui è grazie all’educazione che ho avuto, all’Accademia e a tutti quelli che hanno partecipato alla mia educazione. La seconda parola è umiltà, perché non vedo l’ora di mettermi al lavoro. La terza è fiducia, grazie a tutti gli anni di addestramento e preparazione, mi sento sicuro che nonostante tutti i compiti che abbiamo davanti nei prossimi mesi alla fine ripenseremo a questa cerimonia e ci diremo che la fiducia in noi stessi era dovuta. Farò del mio meglio per essere al vostro servizio e meritarmi questo onore", ha detto un emozionatissimo Parmitano.

Credits: Getty Images
Credits: Luca Parmitano
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Foto


Per "AstroLuca", nato in Sicilia, a Paternò, nel 1976, si tratta della seconda esperienza in orbita - la sua prima volta nello spazio risale al 2013 quando trascorre 166 giorni in orbita, svolgendo anche due "passeggiate spaziali" (o meglio, Eva, Extra vehicular activity) - e il suo rientro è previsto per febbraio.

Diplomato al liceo scientifico di Catania nel 1995, si è laureato all’Università di Napoli in Scienze politiche e l’anno successivo si è diplomato all'Accademia Aeronautica Italiana di Pozzuoli. Poi è arrivato l’addestramento alla Sheppard Air Force Base in Texas, base Euro-Nato e nel 2003 si è diplomato come ufficiale di Guerra elettronica alla ReSTOGE di Pratica di Mare e ha conseguito un master di Ingegneria del volo sperimentale all’Istituto superiore dell'Aeronautica e dello Spazio di Tolosa.

Un'educazione, un addestramento e una preparazione di tutto rispetto: siamo orgogliosi di te "AstroLuca"! 

Credits: Getty Images

Il nostro pluridecorato comandante (Medaglia d'Argento al Valore Aeronautico, Medaglia militare aeronautica per lunga navigazione aerea e Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana) è tanto loquace e appassionato nel raccontare le sue vicende nello spazio in cui nel 2013 ha addirittura rischiato la vita per un guasto tecnico, quanto restio a parlare della sua vita privata, della bella moglie californiana Catherine (Kathy) Dillow, che ha conosciuto giovanissimo durante gli studi in America, e delle figlie Maia e Sarah (nella foto).

Riproduzione riservata