Addio a Helen McCrory, la star di Harry Potter e Peaky Blinders

L'attrice amatissima in Inghilterra è morta a Londra dopo una lunga battaglia contro il cancro. Il marito, l'attore Damian Lewis, ha dato l'annuncio sui social: «Vai, piccola, nell'aria. E grazie»

È stata zia Polly in Peaky Blinders e Narcissa Malfoy in Harry Potter. Ma soprattutto è stata una moglie e una madre affettuosa. A 52 anni si è spenta l'attrice inglese Helen McCory ed è stato proprio il marito, l'attore Damian Lewis a dare l'annuncio della morte della moglie con parole molto toccanti sui social: «Con il cuore a pezzi devo annunciare che dopo un’eroica battaglia contro il cancro, la bella e straordinaria donna che è Helen McCrory è morta in pace a casa, circondata da un’ondata di affetto da parte di amici e familiari», ha scritto l’attore conosciuto al grande pubblico per Homeland. «È morta come ha vissuto. Senza paura. Dio, l’abbiamo amata e sappiamo quanto siamo stati fortunati ad averla avuta nelle nostre vite. Ora vai in cielo, piccola, e grazie».

Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images

Nata a Londra da madre gallese e padre scozzese, Helen McCrory era una grandissima amante dell'Italia dove ha vissuto per un anno, tra Firenze e Roma, e dove è spesso tornata per le vacanze, prima di iniziare a studiare recitazione in Gran Bretagna. Al cinema, oltre a Narcissa Malfoy negli ultimi tre film della serie di Harry Potter, ha interpretato Cherie Blair per ben due volte: nel mitico The Queen che è valso l'Oscar a Helen Miller e nel film I due presidenti. Sul piccolo schermo è stata un'attrice molto amata, soprattutto in Inghilterra, grazie al ruolo della stilosa matriarca degli Shelby Polly Gray nel poliziesco Peaky Blinders arrivato alla sua sesta stagione che dovrebbe essere trasmessa a fine anno e in cui vedremo la McCrory ancora una volta.

Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images

L'ultimo lavoro dell'attrice, insignita con la medaglia di Ufficiale dell'Ordine dell'Impero Britannico per i servizi all'arte drammatica dall'amico principe Carlo, risale al 2019 e alla sua interpretazione di Kathryn Villiers, la moglie di Richard Gere, un potente e spietato magnate dell’editoria, un uomo talmente potente da influenzare gli esiti delle elezioni e plasmare la politica a suo piacere, in MotherFatherSon, la miniserie uscita durante il lockdown, lo scorso giugno.

Riproduzione riservata