Prepararsi al futuro

13 11 2018 di Marina D’Incerti
Credits: Ansa

A Milano c'è Future Gate, un ciclo di incontri gratuito che aiuta a comprendere le tecnologie che stanno cambiano il mondo e la nostra vita

Pronunciamo le parole “futuro”, “tecnologia”, “giovani” e poi troviamo un termine che le leghi in unica sintesi. Anche i più ottimisti potrebbero scoprirsi a concepire d’istinto la parola “preoccupazione”. Da una parte i ragazzi accedono in età sempre più precoce al digitale ma senza le competenze e la consapevolezza necessarie a gestirle. Dall’altra, insegnanti e genitori faticano a tenere il passo con cambiamenti e innovazioni che spostano la realtà sempre più lontano delle fondamenta della loro personale formazione. Il rischio è arrivare impreparati o peggio, passivi, alla sfida con il futuro tecnologico.

Per questo ogni occasione per capire e aggiornarsi diventa preziosa. A Milano il 14 novembre inizia Future Gate, un ciclo gratuito di 6 incontri aperti a tutti e pensato per universitari, giovani professionisti e imprenditori che desiderino comprendere le tecnologie che stanno cambiando il mondo. «Purtroppo nelle nuove generazioni c’è grande disinformazione su concetti di base e strumenti che magari vengono utilizzati, ma non ben compresi e padroneggiati. Per esempio, in tanti faticano a dire cosa siano un server o un cloud» spiega Cristina Pozzi, Ceo e Co-founder di Impactscool che guiderà gli incontri di formazione. «La notizia positiva è che l’interesse su questi temi è sempre altissimo, nei ragazzi delle superiori, dall’alberghiero al classico, come nei manager d’azienda».

Ogni incontro durerà circa tre ore e dopo una lezione frontale i partecipanti si immergeranno a gruppi nel tema proposto per formulare un dibattito finale. «Lo scopo è però sempre progettuale» spiega Cristina. «Conoscere le tecnologie, cercare di capire che impatto avranno aiuta a cambiare mentalità e poi ad applicare nel proprio ambito di lavoro una visione differente. Ai più giovani questa esperienza tornerà utile per orientarsi negli studi, chi già lavora potrà applicare le nuove conoscenze alle strategie aziendali»

Come iscriversi

Il primo appuntamento è in programma il 14 novembre alle ore 18:00 in Cariplo Factory (Via Bergognone, 34). Per prenotarsi : https://www.eventbrite.com/e/biglietti-future-gate-accelerazione-esponenziale-e-impatti-sociali-51546973385

Per coloro che seguiranno almeno 4 dei 6 incontri è previsto un diploma di partecipazione

Il progetto nasce grazie a growITup, piattaforma di open innovation creata da Cariplo Factory e Microsoft, che lavora al fianco di grandi aziende per favorire la trasformazione digitale sia attraverso la contaminazione con le startup sia attraverso attività di change management.

Il calendario degli incontri

14 novembre - Accelerazione esponenziale e impatti sociali

Durante l’incontro si spiega cosa sono le tecnologie esponenziali e perché è importante comprendere la portata dei cambiamenti a cui si accompagnano. Si introduce il concetto di esponenziale con qualche esempio e si cerca di capire come mai sia così difficile per stimare correttamente una crescita che si comporta in questo modo. Si analizzano poi applicazioni di tecnologie come l’intelligenza artificiale, la robotica, la stampa 3D, la blockchain, le biotecnologie e le nanotecnologie nei più disparati settori: industria, alimentazione, agricoltura, salute e molto altro. I cambiamenti non riguarderanno solo le aziende ma anche le istituzioni e le persone. Sicurezza, privacy, rapporti sociali: con Cristina Pozzi, si riflette sui possibili impatti sociali ed etici che ci aspettano nelle nostre vite e nella società nei prossimi anni.

5 dicembre - Automazione industriale e nuove forme di produzione

In questo incontro si parla di tecnologie come l’intelligenza artificiale, la robotica e la stampa 3D e delle loro applicazioni nel mondo del lavoro. Quali sono i lavori che verranno sostituiti da nuove tecniche e nuovi processi? Quali sono le competenze su cui puntare per affrontare il passaggio? Quali le forme di supporto sociale necessarie?

16 gennaio - Blockchain: cosa c’è oltre alle criptovalute

Si parla moltissimo di questa giovanissima tecnologia. Ma quali sono le reali applicazioni presenti e future? Quali le criticità e i passi da compiere per abilitarne la diffusione? In questo incontro si chiarisce di cosa si tratta, come funziona e quale sarà il potenziale dirompente delle Blockchain.

6 febbraio - Disrupting humans: nuove tecnologie e salute

Gran parte delle nuove tecnologie e delle scoperte della ricerca scientifica si concentrano sulla salute e sul tentativo di migliorarla. Quelle stesse tecnologie che possono cambiare la nostra società e il nostro lavoro possono essere messe al servizio della salute e il nostro atteggiamento cambia radicalmente quando le consideriamo per le loro applicazioni in questi ambiti. Quali sono le nuove frontiere che vedremo nei prossimi anni? Quali i dilemmi etici di fronte a cui ci pongono?

6 marzo - Future Thinking I

Come si pensa al futuro? Perché dovrebbe servici un metodo per farlo? Nell’incontro si scopre cosa significa approcciare il futuro come scienza e quali sono le applicazioni utili che si possono utilizzare.

Lo scopo è imparare a osservare il presente per costruire scenari futuri e vere e proprie previsioni con metodi collaborativi e creativi per il future thinking.

3 aprile - Future Thinking II

Un'immersione in possibili futuri per provare a immaginare i loro possibili “abitanti”: è un esercizio utilissimo per prendere decisioni di business o di vita oggi, che siano davvero mirate a raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati.

L’esercizio mira a comprendere le necessità e i bisogni che avremo nel futuro e ad anticiparli provando a immaginare di conseguenza nuovi prodotti e servizi capaci di soddisfarli.

Riproduzione riservata