5 giochi per stimolare le intelligenze multiple dei bambini

16 07 2018 di Giorgiana Scianca
Credits: Shutterstock

Scrive storie divertenti? È bravo con le tabelline? Capisce subito se un amico è in difficoltà? Ogni bambino ha dei punti di forza. Scopri quali sono quelli dei tuoi figli con i nostri esercizi

Per anni si è creduto che esistesse solo un tipo di intelligenza. O si era svegli o non lo si era. Con gli studi e le ricerche, però, gli scienziati, a partire dallo psicologo americano Howard Gardner, hanno scoperto che esistono almeno 8 tipi diversi di intelligenza, tra cui la logico-matematica, la linguistico-verbale, la naturalistica, la spaziale-visuale, l’intrapersonale. «Ognuno di noi le ha tutte a disposizione ma è geneticamente portato solo per due o tre di queste» spiega Begoña Ibarrola, psicologa e autrice del libro Genialmente (De Agostini). «La buona notizia è che nel corso della vita possiamo smussare le nostre debolezze e potenziare le abilità, ma servono grinta e costanza. Il talento da solo non basta».

Nel caso dei bambini, sta alla scuola e ai genitori riconoscere inclinazioni e difficoltà e studiare delle attività mirate per aiutarli. Come fare? «Per capire quali sono i punti di forza di un figlio non basta guardare i voti che prende, occorre conoscere anche i suoi hobby e le sue passioni» sostiene l’autrice. «Spiegargli perché in alcune cose è più bravo lo aiuterà a rafforzare la sua autostima e a sviluppare un percorso di realizzazione personale». Con l’aiuto dell’esperta abbiamo tratto dal libro 5 esercizi che puoi proporre a tuo figlio per capire di che tipo è la sua intelligenza.

Le regole da seguire

• Procurati un quaderno, matite colorate e pennarelli.

• Proponi le sfide come un gioco, non come qualcosa da imparare.

• Fai decidere al bambino quali giochi affrontare e in che ordine. Osservare con quale vuole iniziare, ti darà un indizio sull’intelligenza con il maggior potenziale.

• Alla fine di ogni attività chiedi al bambino di dare un voto a come si è sentito svolgendola. Chiedigli: «Quanto ti sei divertito da 1 a 10?»; «Quanto ti è sembrato facile da 1 a 10?».

1. Nel forziere delle parole

La sfida: testare la sua intelligenza linguistico-verbale (la capacità di parlare, scrivere, comprendere il valore simbolico delle parole).

All’interno di un grande forziere ci sono 14 parole: COCCODRILLO / PARRUCCA / FORBICI / CAPPELLO / PITALE / GUANTI / SALIERA / CORDA / PEPE / LAVAGNA / SAFARI / METRO / ALBERO / CUCCHIAINO

Scegline due e inventa una frase divertente che le contenga entrambe. Fatto? Bene!

Ora, prendine altre quattro e componi il titolo di un articolo di giornale. Per esempio: “Sensazionale! Un coccodrillo, travestito con una parrucca, è fuggito dalla gabbia salendo su un albero e calandosi con una corda”.

Infine, scrivi un racconto usando il maggior numero di parole possibili.

2. In viaggio verso lo spazio

La sfida: mettere alla prova l’intelligenza spaziale – visuale (la facilità con cui si orienta, gestisce figure nello spazio e disegna).

➞ Immagina di andare su Marte a bordo di una navicella spaziale. Dopo un lunghissimo viaggio, all’arrivo incontri un marziano. Che cosa fai?

➞ Per prima cosa disegna te stesso su questo Pianeta. Fatto? Bene!

➞ Ora, visto che non sai la sua lingua, prendi il quaderno e disegna qualcosa che significhi: “Vengo in segno di pace”; “Voglio essere tuo amico”; “Posso farmi un selfie con te?”; “Mi piacerebbe vedere la tua casa”; “Abito sulla Terra”; “Ho fame”. E poi divertiti a disegnare qualsiasi altra cosa ti piacerebbe dire ai marziani.

3. Tra i frutti della natura

La sfida: testare l’intelligenza naturalistica (la predisposizione a osservare e capire l’ambiente e la natura).

➞ Pensa a due frutti che ti piacciono molto. Sai com’è l’albero o la pianta su cui crescono?

➞ Disegnali! Oppure, se preferisci, descrivili a voce o su un foglio.

➞ Ti piacerebbe creare una nuova specie che dia un frutto che sia un incrocio tra questi?

➞ Dove crescerà? Su un albero, una pianta oppure su un albero-pianta?

➞ Che forma e colore avrà? Disegna tutto e scegli un nome per questo frutto inventato.

4. A tavola c’è una logica

La sfida: scoprire l’intelligenza logico-matematico (la facilità con cui trova soluzioni a problemi astratti).

➞ Parti dal menù che trovi qui sotto e classifica tutti gli ingredienti di ogni piatto nelle categorie che trovi sotto. Possono essere anche più di una. Un esempio? Il pomodoro è un prodotto vegetale, ma anche un solido e un salato.

Menù:

➞ Primo: insalata di lattuga, pomodoro, cipolla, noci e tonno, condita con olio, sale e aceto.

➞ Secondo: polpette con patatine fritte

➞ Dessert: pesca e mousse al cioccolato Categorie Dolci, Salati, Liquidi, Solidi, Prodotti animali, Prodotti vegetali, Cereali, Frutta secca.

5. A scuola di empatia

La sfida: valutare la sua intelligenza interpersonale (la capacità di essere empatico).

➞ Conosci bene tutti i tuoi compagni di classe? Prendi un foglio e fai un tabella con tante righe quanti sono i tuoi compagni. A sinistra scrivi i loro nomi, a destra associa una cosa positiva a ciascuno di loro. Per esempio, nome: Giovanni; cosa positiva: mi fa ridere.

➞ Pensa bene prima di scrivere e, se non ti viene in mente nulla, osserva il tuo compagno per qualche giorno. Poi, quando trovi l’aggettivo giusto, scrivilo sul foglio.

➞ Per ispirarti, ecco alcune cose positive che potrebbero fare al caso tuo (puoi inserire altre qualità anche se non sono tra queste, naturalmente): sa tenere i segreti; condivide le sue cose; mi ascolta; mi aiuta; inventa giochi divertenti; sa molte cose.

Un bestseller da 70.000 copie

Genialmente è una raccolta di 48 sfide che fanno leva sui diversi tipi di intelligenza di tuo figlio. Il bambino potrà scrivere, disegnare, ballare, usare il libro come batteria e risolvere problemi molto particolari. Tu, grazie a una “formula segreta” messa a punto dalla psicologa, potrai capire quali sono i suoi talenti. È un libro originale, per guidare i bambini dai 7 anni, genitori e docenti a scoprire, divertendosi, la teoria delle intelligenze multiple.

Riproduzione riservata