Fontane Bianche, Siracusa

Viaggi: 7 città italiane con la spiaggia

Ci vai per visitare chiese e musei, ma puoi anche goderti il mare. Ecco 7 capoluoghi italiani dove bastano pochi minuti per stendersi al sole

Olycom

TRIESTE

Qui l’Adriatico arriva praticamente in centro, lambisce piazza Unità d’Italia e costeggia la passeggiata di Barcola, in un susseguirsi di spiaggette e scogli con stabilimenti balneari anche storici.

Proseguendo sulla litoranea, in una ventina di minuti, raggiungi l’ampia baia di Sistiana (da Trieste ci arrivi anche in bus sulla navetta Delfino Verde) con le sue spiagge di ghiaia. Le più popolari sono quella dell’ex Caravella, dai ciottoli piccoli, e quella lunga e attrezzata del lido Le Ginestre.

Da Sistiana parte anche il sentiero Rilke, 2 km di vista spettacolare sulle falesie e sul golfo di Trieste che arriva alle porte del Castello di Duino: sotto la sua massiccia mole, incastonata tra le alte pareti di calcare, c’è la piccola Spiaggia del Principe. Per raggiungerla devi percorrere un sentiero ripido, ma ne vale la pena.

Olycom

VENEZIA

Dodici chilometri di spiaggia, dove eleganti stabilimenti liberty si alternano a grandi spazi liberi, bordati dalle caratteristiche capanne dove ripararsi dal sole. Il Lido mantiene l’atmosfera discreta e chic della Belle Epoque, quando era meta di re, nobili e magnati dell’industria come Henry Ford.

Ci arrivi in vaporetto (magari con la bicicletta al seguito grazie al servizio “bici in barca”) e ti godi il bagno nelle sue acque pulite, premiate da anni con la Bandiera Blu. Puoi anche scoprire le dune selvagge e le ampie pinete dell’oasi degli Alberoni, protetta dal Wwf (dunealberoni.it).

Qui le attività estive sono tante: come il ciclo di incontri Libri in spiaggia, in programma ogni giovedì alle 18 alla Biblioteca Hugo Pratt (via Gallo) e i concerti del sabato sulla spiaggia dei Bagni Alberoni (bagnialberoni.com).

Olycom

GENOVA

Sono bastate delle tartarughe arrivate fin qui durante una migrazione a dare il nome “Tortuga” a una mezzaluna di ciottoli grigi, incuneata tra il mare, la via Aurelia e il polmone verde delle colline. La spiaggia di Vesima è amata dai genovesi per le acque pulite (sono considerate le migliori della costa di ponente) e la vicinanza (in estate ci arrivi in treno in pochi minuti).

In gran parte è una spiaggia libera ed è dotata di un’area pet friendly. E per goderti il mare, anche a tavola, puoi pranzare sulla terrazza del Cafè de Mar, bistrot affacciato sulla spiaggia, famoso per lo “scoglio” e i carpacci di pesce crudo.

Facebook

ANCONA

Non serve nemmeno l’auto: ad Ancona ti basta salire sull’autobus n. 94 e in venti minuti sei nella baia di Portonovo, uno dei gioielli del Conero. È una lingua di ciottoli bianchi che si stende ai piedi di un’alta falesia affacciata su un mare turchino.

Colori tropicali, vento costante (è uno dei paradisi del windsurf), grande animazione nei lidi attrezzati e nei locali: Portonovo è una località vivace. Ma ci sono anche angoli più selvaggi, come la spiaggia di Mezzavalle, raggiungibile solo via mare o a piedi lungo un sentiero impervio, o La Vela, ideale per lo snorkeling.

Dopo una giornata di sole prendi un aperitivo pieds dans l’eau al ristorante Emilia, con calici di vino bianco e piatti di moscioli, i mitili selvatici.

Olycom

SALERNO

La chiamano la “Salifornia” perché è vivace e frizzante, piena di ragazzi su skate e pattini e bordata di palme come se fosse la California. Solo che si trova nel cuore di Salerno: è la spiaggia di Santa Teresa, che orla il lungomare del “golfo lunato” su cui si affaccia la città.

Dall’anno scorso, sfoggia un nuovo look, con terrazze fiorite e rampe di legno che scendono verso l’arenile morbido e dai fondali bassi. Così puoi prendere il sole sfruttando questo solarium di tek e poi fare un bagno sicuro con i bimbi. A merenda, bastano 10 minuti a piedi per arrivare alla pasticceria Pantaleone (via dei Mercanti 75) e gustare la scarzetta, un pan di spagna farcito con fragoline di bosco.

Per chi ha più tempo da quest’estate ci sono i traghetti di Nlg che in meno di due ore portano da Salerno a Sorrento (navlib.it).

Facebook

BARI

Chiedete “pane e pomodoro” a un barese e vi porterà a una piccola spiaggia di sabbia che si trova sul lungomare a sud della città.

Comoda, gratuita e affiancata da un’area verde dotata di tavoli, docce e giochi per bambini, è da sempre la meta delle scampagnate estive con il rito della merenda a base di fette di pane e pomodoro, appunto.

Ma ci si va anche per farsi una passeggiata e godersi un aperitivo al tramonto, abbracciando con lo sguardo la città vecchia. L’animazione non manca mai: ogni venerdì sera ci sono i dj-set e il 30 luglio l’elezione di Miss spiaggia. In più, qui fanno tappa le minicrociere che partono dal molo borbonico: un modo nuovo per scoprire la città dall’acqua.

Olycom

SIRACUSA

Mare turchese e limpido, scogli bassi e piatti, sabbia fine e candida: sembra di stare ai Caraibi ma sei a 15 chilometri da Siracusa. Come se non bastasse, a Fontane Bianche le acque sono calde e i fondali bassi perfetti per i bambini.

In caso di “bandiera rossa” non c’è alcun problema: c’è sempre il golfetto, una piscina naturale dove puoi fare il bagno tranquilla anche con il mare mosso.

Qui puoi scegliere tra la spiaggia libera e gli stabilimenti balneari (il più trendy è il Talè Beach Garden) che, oltre a ombrelloni e lettini, noleggiano anche canoe e pedalò: l’ideale per andare al largo e fare immersioni e snorkeling nelle acque trasparenti di questo tratto di Mediterraneo.

Spiagge italiane, la classifica delle migliori

VEDI ANCHE

Spiagge italiane, la classifica delle migliori

Spiagge per i cani: ecco le migliori d’Italia

VEDI ANCHE

Spiagge per i cani: ecco le migliori d’Italia

Riproduzione riservata