Testamento biologico: dove si deposita

Dove si deposita il testamento biologico, dove si trovano le Dat, come si fa se ci si sente male in una regione diversa dalla propria

Il testamento biologico è legge e in molti si chiedono dove e come si deposita questo documento. E nel caso, per esempio, di chi si si sposta per le cure dalla città in cui risiede, e magari si sente male fuori dalla propria Regione, come possono i medici venire a conoscenza delle sue volontà? 

Testamento biologico: a cosa serve

Cerchiamo di fare chiarezza con l’aiuto degli esperti dell’associazione Luca Coscioni (tel. 0668979286), che da anni porta avanti la battaglia sul fine vita. Il testamento biologico serve a decidere, quando si è ancora capaci di intendere e volere, quali trattamenti sanitari accettare o rifiutare nel momento in cui subentrerà un’incapacità mentale.

Due possibilità

Primo passo, bisogna sottoscrivere le cosiddette Dat (Disposizioni anticipate di trattamento): lo si può fare come scrittura autenticata, rivolgendosi al notaio, oppure come scrittura privata, consegnandola all’ufficio di Stato Civile del proprio Comune (i modelli sono su www.associazionelucacoscioni.it).

Quest’ultimo è il metodo più semplice, che consigliamo a tutti. Le volontà vengono inserite all’interno del fascicolo sanitario elettronico: in questo modo i medici delle Regioni in cui è già attivo il fascicolo (Lombardia e Lazio, per esempio, sono tra le 13 che ce l’hanno già e gradualmente arriveranno le altre) ne saranno a conoscenza. Anche per chi deposita il testamento biologico dal notaio l’inserimento nel fascicolo sanitario è automatico. La legge prevede l'inserimento di un fiduciario nelle Dat: sarà questa persona a rappresentare il malato nelle relazioni con i medici, se la persona non è in grado di intendere e volere. Deve essere maggiorenne e capace di intendere e volere.

Chi ha depositato un biotestamento presso il proprio Comune prima dell’entrata in vigore della legge non è obbligato a rifarlo. Secondo l’art. 6 della nuova norma, infatti, la legge si applica anche alle disposizioni anticipate di trattamento già depositate o autenticate da un notaio.

Il testamento biologico diventa legge

VEDI ANCHE

Il testamento biologico diventa legge

Io, che curo i malati alla fine della vita

VEDI ANCHE

Io, che curo i malati alla fine della vita

Riproduzione riservata