L’hacker ora attacca con l’Usb

di

Giovanni Ziccardi

Un'opinione di:
Docente di Informatica giuridica...

Israele, uno degli Stati più avanzati nella sicurezza informatica e nella lotta alla cybercriminalità, ha lanciato un allarme mondiale sulla pericolosità dei dispositivi Usb, che riguarda mouse, tastiere e soprattutto le tanto usate chiavette.

I ricercatori israeliani hanno indicato 29 tipi di attacchi che possono colpire gli utenti quando maneggiano questi dispositivi senza attenzione. In questi casi gli strumenti Usb vengono utilizzati per diffondere virus e rubare informazioni sensibili. Funziona così: la chiavetta infetta contiene un file-virus. Basta inserirla nel nostro computer perché il malware diventi attivo.

Cosa possiamo fare per proteggerci? Prima di tutto potenziare o aggiornare il sistema antivirus dei nostri pc e tablet. E poi imparare a riconoscere i file infettanti: sono quelli che hanno la dicitura autorun.inf. Cancellateli subito.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te