detox con il carciofo

Depurarsi con il carciofo: 5 idee per un utilizzo detox

Il carciofo può aiutare a depurare il tuo corpo: ecco delle strategie per usarlo come elisir di bellezza e benessere

Detox con il carciofo: come usarlo per depurarsi

Il carciofo, Cynara scolymus, appartiene alla famiglia delle Compositae. E' una pianta bienne, che deriva probabilmente dalla selezione del cardo selvatico. Viene coltivato e selezionato fin dai tempi antichi, di origine mediterranea e numerose sono le sue varietà: il carciofo romanesco, il catanese e il rosso di Sardegna.

I carciofi sono una vera e propria fonte di principi attivi e hanno particolari virtù terapeutiche. Il carciofo è ottimo per depurarsi e regolare il flusso biliare: prezioso contro la ritenzione idrica, favorisce il metabolismo e aiuta chi ha problemi di colesterolo e trigliceridi. Fra i principi attivi del  carciofo troviamo la cinarina, presente soprattutto nelle foglie. E' un ortaggio che ha pochissime calorie e per questo può essere utilizzato nella dieta come ingrediente detox. Ma le sue proprietà fanno sì che venga utilizzato anche per trattamenti beauty, sempre depurativi.

Ci depuriamo a Settembre! 8 cibi detox per eliminare scorie e tossine

VEDI ANCHE

Ci depuriamo a Settembre! 8 cibi detox per eliminare scorie e tossine

Ecco delle strategie detox per utilizzare il carciofo e depurarsi.

Tintura madre di carciofo

La tintura madre di carciofo, che contiene i principi attivi della pianta,  può aiutarti nel cambio di stagione, quando il corpo avverte il  desiderio di eliminare le tossine accumulate e sentirsi leggero. Puoi  acquistare la tintura madre in erboristeria e diluirne circa un  cucchiaio, tra le 20 e le 30 gocce, in acqua, da bere a digiuno prima di  colazione o durante la giornata, per circa due settimane. La tintura  madre di carciofo ti aiuterà a combattere cellulite e ritenzione idrica,  abbassando i livelli di zucchero nel sangue, oltre a migliorare la salute di  fegato e cistifellea.

Estratto secco di carciofo

L'alternativa? L'estratto secco di carciofo,  disponibile in capsule, agisce sul fegato con un'azione depurativa e  antiossidante: da evitare durante il periodo dell'allattamento, non è consigliato nei casi di calcoli alle vie  biliari. Evita di superare le dosi consigliate e per qualsiasi dubbio  rivolgiti all'erborista di fiducia.

Bevanda drenante al carciofo

Per preparare una bevanda drenante e disintossicante porta a ebollizione un  litro d'acqua, aggiungi 100 grammi circa di foglie di carciofo e lascia sul fuoco per una decina di minuti. Una volta raffreddato, puoi  trasferire il decotto in un contenitore e berlo durante la giornata: ti aiuterà a smaltire le tossine.

Maschera di bellezza

Il carciofo stimola le funzioni epatiche, renali e intestinali,  migliora il metabolismo, aiuta il sistema digestivo e possiede un'azione benefica sull'epidermide. Per sfruttare le sue proprietà usa l'acqua di cottura: puoi bere una parte del liquido e utilizzare il  resto mescolandolo in una ciotola con qualche cucchiaio di argilla blu,  preziosa per regolare il sebo, o argilla bianca, utile per idratare la  pelle e particolarmente indicata sul viso. Ricordati che è preferibile  mescolare l'argilla con un cucchiaio di legno, anziché posate di  metallo.

In alternativa puoi preparare una maschera detox per il viso  frullando alcune foglie di carciofo, a cui aggiungerai un cucchiaio di miele o olio naturale a tua scelta (per esempio germe di grano) e yogurt in modo da stemperare: tieni in posa sul viso per un quarto d'ora poi  sciacqua con acqua tiepida.

Tisana detox e antiossidante

Sai che il carciofo è  antiossidante e contrasta l'invecchiamento? Per idratare la pelle e  favorire la bellezza di un corpo elastico e vitale, puoi prendere  l'abitudine di una tisana detox da preparare a casa nei momenti di  relax.

Leggi anche 5 tisane perfette per depurarsi e sgonfiarsi in autunno

Porta a ebollizione l'acqua, poi spegni il fuoco e aggiungi una  manciata di foglie di carciofo, da lasciare in infusione per una decina  di minuti. Puoi far seccare le foglie di carciofo tu stessa oppure  acquistarle in erboristeria: ipoglicemizzante e depurativo, un infuso di carciofo col tempo migliora lo stato dell'epidermide e aiuta in caso di acne. Per aumentare il potere detox della tisana puoi aggiungere finocchio, tarassaco e menta.

Il carciofo: detox in cucina

Sai che il carciofo veniva utilizzato in cucina già nell'antico Egitto?  Ricco di minerali, fra cui potassio, fosforo e calcio, è un ingrediente  ottimo per depurare in maniera naturale il fegato.

Puoi cucinare il  carciofo in maniera semplice, in modo da preservarne le proprietà:

  • al  vapore o in pentola a pressione, condito con un filo di olio  extravergine e prezzemolo,
  • oppure trifolato con uno spicchio d'aglio.

Se desideri un piatto light utilizza l'acqua al posto  dell'olio nel soffritto; sarà comunque ottimo, ma potrai aggiungere  l'olio a fine cottura, a crudo, con grande beneficio per la salute.

Prova una  ricetta crudista: taglia a fettine sottili un carciofo e condisci con  olio, sale, un pizzico di pepe e succo di limone, poi lascia macerare e  deliziati con il sapore di questa insalata semplicissima e fresca.  Consumalo subito poiché, una volta cotto, il carciofo tende a sviluppare  tossine.

Fatti ispirare dalle nostre ricette su come cucinare il carciofo: 10 ricette facili e veloci con i carciofi

Riproduzione riservata