Il problema dell'alito cattivo

Sono davvero moltissime le cause legate all'alito cattivo: è una sensazione da cui purtroppo tutti passano prima o poi nella vita. Ed è molto fastidiosa. Soprattutto se si vive e lavora a contatto con altre persone.

Le motivazioni principali, oltre a una scarsa igiene orale , ma quella è solo colpa nostra, riguardano per lo più problemi digestivi, malattie che interessano il fegato o il tratto gastro-intestinale. Oppure un mancato smaltimento di farmaci assunti per curare alcune patologie.

In ogni caso, l'alitosi è curabile. O comunque esistono rimedi naturali (e qualche accortezza) che riescono ad alleviare il problema e a farci stare meglio in compagnia degli altri.

Alitosi: i rimedi naturali per curarla

L'alito cattivo può avere molte cause la maggior parte legate a una cattiva digestione, a una scarsa igiene orale oppure ad alcuni farmaci assunti per curare malattie. Ma esistono rimedi naturali per combatterlo. E qualche accortezza.

 

Occhio all'alimentazione

Intanto occorre fare davvero molta attenzione ai cibi che si ingeriscono quotidianamente perché noi siamo quello che mangiamo.

Vi sono infatti alcuni alimenti che potrebbero accentuare il problema dell'alitosi: caffè, alcolici, zucchero, latte e cibi fritti sembrerebbero essere la causa dell'alito cattivo.

Collutorio e nettalingua

Una corretta igiene orale è alla base di un alito fresco. Ma non basta solo spazzolarsi i denti e passare il filo interdentale mattino e sera: occorre qualche accortezza in più.

L'alitosi potrebbe infatti essere causata da una mancata pulizia della lingua. La patina bianca che causa cattivo odore presente sulla lingua può però essere rimossa grazie all'aiuto di un nettalingua, uno strumento che rimuove batteri, residui di cibo e cellule morte.

Un ulteriore rimedio naturale da utilizzare in caso di alitosi è rappresentato da un decotto a base di prezzemolo fresco, da utilizzare come collutorio. Basta far bollire due tazze d'acqua con alcuni rametti di prezzemolo, aggiungere tre chiodi di garofano, filtrare e lasciare raffreddare: è utilissimo per rinfrescare l'alito.

puliscilingua
Erbe per digerire

Il problema dell'alitosi, come già detto, potrebbe dipendere da una cattiva digestione. Prova con alcune erbe digestive e prepara un decotto a base di basilico, origano e timo da degustare dopo i pasti principali, evitando il più possibile spezie e cibi piccanti. Puoi provare anche con una tisana a base di menta piperita fresca.

Bevi molto tè

Secondo alcuni studi (ancora in fase embrionale) dell'Università della Pennsylvania sembrerebbe che alcuni composti presenti sia nel tè verde che nel tè nero possano contribuire a fermare la diffusione dei batteri responsabili dell'alito cattivo.

Se ti piace il tè, tentar non nuoce...

Impara a gestire lo stress

Se l'alito cattivo non dipende dall'organismo, potrebbe essere causata dallo stress. Sembra infatti che sia proprio lo stress a contribuire alla formazione di composti volatili all'interno della bocca, causa di cattivo odore. A volte per risolvere il problema dell'alitosi bisogna risalire alle reali cause dello stress.

Riproduzione riservata