Fai un training intenso

FAI UN TRAINING INTENSO

«Molti pensano che l’ideale per dimagrire sia un’attività praticata a lungo e a bassa intensità, l’unica che fa bruciare i grassi: i classici 40 minuti di corsa blanda o di walking, insomma» spega il dottor Luca Speciani, medico alimentarista e maratoneta.

«È tutto vero, però se questo è l’unico allenamento che fai, dopo poche settimane non serve più. L’organismo, cioè,“ si siede”. Il metabolismo è una sorta di motore arcaico, programmato per risparmiare le riserve di grasso in attesa del momento in cui serviranno: se gli stimoli che riceve sono sempre gli stessi, adatta il metabolismo all’attività fisica e lo abbassa, quel tanto che basta per non intaccare le scorte».

Il segreto per bruciare di più è sorprenderlo. Come? «Aumentando il ritmo dell’allenamento con dei veri picchi di sforzo, all’interno della stessa seduta» prosegue l’esperto. «Quando lavora intensamente, il tessuto muscolare produce irisina, una molecola che stimola l’attività della tiroide, la ghiandola da cui partono tutte le reazioni del metabolismo».

Allenati così per svegliare il metabolismo

Sei sempre in movimento e non dimagrisci? Forse devi cambiare il tuo modo di fare sport. Ecco tre consigli per bruciare di più

Quante calorie puoi permetterti ogni giorno? Scoprilo con questa formula:  655,095 + (9,5634 x peso in kg) + (1,849 x altezza in cm) - (4,6756 x età). Se sei sedentaria moltiplica il risultato per 1,2, se svolgi un’attività fisica moderata moltiplicalo per 1,55 e se ti alleni intensamente moltiplica per 1,9.

A parità di massa muscolare, se fai sport bruci il 54 per cento in più di una persona sedentaria. Lo dice uno studio della Yale School of Medicine.

Alterna i movimenti

Per risvegliare questa macchina addormentata, devi variare non solo il ritmo ma anche il tipo di attività.

«Cambiare gruppo muscolare ed esercizio è la strategia migliore per “ingannare” il metabolismo e in questo modo mantenerlo attivo» spiega il dottor Speciani. «Per esempio, una volta corri in salita nell’erba, una sull’asfalto e la terza cambia sport e vai in piscina».

Fai esercizio appena sveglia

«Le prestazioni fisiche migliori si ottengono verso le 17,30-18» prosegue l’esperto. «Ma per scuotere il metabolismo è meglio fare sport al risveglio, quando il movimento permette il rilascio di leptina: è un ormone che attiva la tiroide, l’apparato osteomuscolare, il surrene e le gonadi e che poi rimane in circolo per tutta la giornata».

Il massimo è fare i tuoi esercizi a digiuno o dopo aver bevuto un caffè o mezza spremuta d’arancia. «Dopo il workout, fai una colazione abbondante: in questo modo dai all’organismo il segnale che ti muoverai tanto e avrai quindi bisogno di bruciare molto» conclude il dottor Speciani.

Il tuo nuovo workout attiva metabolismo

Se fai sport regolarmente ma non vedi risultati sul corpo, devi trovare un nuovo modo di allenarti. Prova questo.

MARTEDÌ fai l’alternato: un minuto di corsa veloce e uno di corsa lenta. Lo stesso per tutte le altre attività (tapis roulant, cyclette, nuoto o nordic walking).

GIOVEDÌ passa al progressivo: 10 minuti piano, 10 minuti veloce e gli ultimi 10 spingi al massimo.

DOMENICA batti un record: nello stesso lasso di tempo, raggiungi un nuovo traguardo rispetto alla settimana precedente. Bastano qualche metro o una vasca in più.

Riproduzione riservata