Proprietà dei cavoli

Cavolini di Bruxelles, broccoli, verza...quante volte da bambine abbiamo arricciato il naso perché proprio non ci piacevano. Ma tutti continuavano a dire che ci facevano bene.

Ed effettivamente, si tratta di verdure davvero benefiche per la nostra salute ma anche per la linea. Ciascuna di queste varietà di cavoli possiede proprietà incredibili, in grado di preservare il benessere generale dell'organismo.

Le verdure crucifere (così si chiama la famiglia dei "cavoli") svolgono un'azione antiossidante importante (antitumorali), proteggono le vie respiratorie, aiutano nella prevenzione delle malattie cardiovascolari perché tengono sotto controllo il colesterolo nel sangue, aiutano a depurarsi e a mantenere la linea.

I benefici dei cavoli per salute e linea

Cavolo cappuccio, broccoli, cavolini di Bruxelles...scoprine tutte le incredibili proprietà

Broccoli, ipocalorici e benefici per l'intestino

Amico della dieta

I broccoli sono ortaggi gustosissimi, ottimi per accompagnare i primi piatti arricchendoli di fibre e benessere. Inoltre, il broccolo ha davvero pochissime calorie (soltanto poco più di 20 per etto) ed è un vero e proprio alleato delle diete ipocaloriche.

Ma il vero asso nella manica dei broccoli si chiama sulforafano, sostanza antitumorale protettiva della salute di seno, polmoni e intestino. Aumentare il consumo di broccoli è fondamentale soprattutto se si vive in aree inquinate perché questo ortaggio protegge il benessere dei bronchi e delle vie respiratorie in generale.

I broccoli sono altresì ricchi di minerali (calcio, fosforo, ferro e potassio), fibra alimentare, vitamina C e vitamine del gruppo B.

Cavolini di Bruxelles, antianemici

Ferro, calcio e acido folico

Tra le verdure crucifere più amate/odiate troviamo i cavolini di Bruxelles. Questi ortaggi, dal sapore particolare, sono una miniera di minerali: ottimo il contenuto di ferro, tanto che i cavolini di Bruxelles sono considerati antianemici.

Tra le vitamine, spiccano le quantità di vitamina K e di vitamina C. Ottimo anche l'apporto di acido folico, indispensabile per la salute delle donne in gravidanza (infatti, si tratta di uno dei supplementi alimentari prescritti proprio durante la dolce attesa) poiché aiuta il corretto sviluppo del condotto neurale.

Anche i cavolini di Bruxelles, come tutte le crucifere, contengono una grande quantità di antiossidanti (dalla funzione antinfiammatoria e antitumorale) tra cui tiocianati, sulforafano e zeaxantina (protettiva anche della retina).

Cavolo cappuccio, integratore vitaminico

Il papà dei crauti

Il cavolo cappuccio non è un ortaggio particolarmente conosciuto e apprezzato per quel che meriterebbe. Invece, si tratta di una tipologia di verdura altamente rimineralizzante (potassio, fosforo e ferro) e piena di benefiche vitamine, tra cui la vitamina C e la provitamina A (o betacarotene).

Inoltre, nel cavolo cappuccio è importante il contenuto di antiossidanti (composti fenolici, antinfiammatori e antitumorali) e di fibra alimentare. Quest'ultima è presente in ottima quantità nel cavolo cappuccio, tanto da rendere l'ortaggio un'ottima forma di prevenzione e cura in caso di stipsi ostinata.

Infine, è proprio dal cavolo cappuccio che si ottengono i crauti: considerato che la loro preparazione richiede cottura e fermentazione, i crauti avranno meno vitamina C del cavolo cappuccio crudo e in purezza ma saranno più ricchi di altre vitamine ottenute dal processo di fermentazione.

Cavolfiore: controlla la glicemia

Alleato contro le impennate di insulina

Il cavolfiore è un ortaggio molto saporito e versatile, soprattutto se consumato insieme a primi piatti o gratinato al forno (utilizzando ricette light e sane). Il cavolfiore è un concentrato di vitamine (vitamina C, vitamine del gruppo B e acido folico) e di importanti minerali (ferro, fosforo, potassio).

Il cavolfiore, inoltre, è un aiuto naturale per tenere sotto controllo i valori della glicemia, impedendo le impennate di insulina. Come per tutte le crucifere, anche il cavolfiore è ricchissimo di antiossidanti (composti fenolici) dall'azione coadiuvante nella prevenzione alimentare di diverse forme di tumore.

Un consiglio in cucina: il cavolfiore gratinato è un piatto amatissimo anche dai bambini, per renderlo leggero prova a preparare la besciamella con latte di soia e farina di riso e a usare pane grattugiato integrale invece che bianco.

Verza, amica delle donne

Antiossidanti, fitoestrogeni e retinolo

La verza è una verdura crucifera molto usata in cucina, soprattutto nel Nord Italia. Si tratta di un ortaggio dalle numerosissime virtù benefiche: ricca di vitamine ( vitamina K, vitamina A e vitamina C) e di minerali (ferro, potassio, calcio, zolfo), la verza è anche una miniera di antiossidanti come polifenoli, carotenoidi e sulforafano (antitumorali) e di isotiocianati (protettivi di bronchi e polmoni).

Molto buono anche il contenuto di fitoestrogeni, ormoni vegetali ritenuti alleati all'interno della prevenzione alimentare di alcune forme tumorali, tra cui quelle a carico della mammella.

Riproduzione riservata