detox dopo feste

Ricominciamo a mangiare bene dopo le feste (senza troppi sacrifici)

Durante le feste natalizie hai ceduto agli stravizi e ora ti senti un po' appesantita? Non c'è bisogno di fare troppi sacrifici per riprendere in mano la situazione: ecco tutte le dritte per ricominciare a mangiare bene

Come ricominciare a mangiare bene dopo le feste

Gennaio è per eccellenza il mese della dieta detox, perchè si sa, le feste natalizie non risparmiano proprio nessuno. Tra cenoni, dolci a non finire, intingoli vari e qualche bicchiere di troppo - per non parlare dell'attività fisica giustamente trascurata - è normale sentirsi un po' ingolfate. Ma a questa sensazione puoi rimediare senza bisogno di privazioni o diete drastiche: basta semplicemente adottare qualche accorgimento sensato per stare più leggera e sentirti meglio.

Ti raccontiamo un po' di trucchi, idee e cibi tutti all'insegna del detox. Ovvero, la parola chiave da seguire per almeno una settimana a gennaio, e tutte le volte che senti il bisogno di "disintossicarti". Buona lettura!

1. Latticini e frumento

Se ti senti un po' appesantita può essere utile ridurre il consumo di latticini e frumento almeno per qualche giorno: sono tra gli allergeni più comuni che, anche se non te ne rendi conto, possono causare senso di gonfiore, stanchezza e desiderio di cibo.

I latticini di derivazione animale possono essere sostituiti in parte da latte e derivati a base di soia o riso.

Pane, pasta e prodotti da forno per la prima colazione, invece, possono essere rimpiazzati dagli stessi cibi preparati con le alternative al grano, come segale, kamut, mais e avena.

Tutti questi alimenti si trovano nella maggior parte dei supermercati e nei negozi di alimenti naturali.

2. Carne rossa

La carne di manzo, vitellone e bovino adulto non va demonizzata: la carne rossa infatti contiene importanti proprietà nutritive, tra le quali soprattutto proteine nobili e ferro. D'altro canto però contiene anche alti livelli di grassi saturi, ed è un po' laboriosa da digerire. Per questo - se in un regime normale i nutrizionisti consigliano di mangiarla circa due volte a settimana - se vuoi osservare qualche giorno di detox può essere utile evitare la carne rossa. Puoi comunque sostituirla con carne di pollo o tacchino, pesce fresco, tofu e uova.

Le proteine delle carni magre (come appunto il pollo) e del pesce contribuiscono ad aumentare il senso di sazietà e a mettere in moto il metabolismo. Inoltre, costruiscono i muscoli, in sfavore dell'accumulo adiposo. La conseguenza è la riduzione graduale del gonfiore.

3. Frutta e verdura

Nei pasti principali sostituisci i carboidrati raffinati con frutta e verdura cruda o cotta al vapore o lessata. Riempiono e depurano nello stesso tempo, oltre a procurarti il pieno di antiossidanti.

La verdura può essere condita da olio extravergine di oliva crudo, banditi tutti i condimenti grassi, come: burro, margarina e maionese.

4. Tonno e salmone

Uno studio condotto presso l'Università di Oxford ha scoperto che mangiare salmone e tonno può accelerare il passaggio del cibo dallo stomaco all'intestino, eliminando dunque il gonfiore. Lo stesso studio ha dimostrato inoltre che gli acidi grassi Omega-3 presenti nel pesce stimolano gli ormoni che regolano il desiderio di cibo, il senso di sazietà e il metabolismo.

Vanno benissimo anche il salmone in busta e il tonno in scatola al naturale.

5. Additivi e zuccheri

I conservanti artificiali sono additivi che rendono più laboriosa la digestione: eliminarli contribuisce a raggiungere l'obiettivo disintossicante. Durante la settimana detox, non consumare piatti pronti e alimenti confezionati, ricchi tra l'altro di sali e zuccheri. Se possibile scegliere i prodotti biologici.

Per rendere i cibi più saporiti puoi condirli con spezie dalle proprietà disintossicanti come rosmarino, timo, cumino, curcuma e zenzero.
Abbondare inoltre con aglio e cipolle, rinomati ortaggi dalle proprietà depurative.

Per quanto riguarda le bevande, evitare tè, caffè, bevande gassate, succhi di frutta industriali, poiché ricchi di zuccheri. Bere almeno 2 litri di acqua a temperatura ambiente per tutta la giornata, oltre a tè verde, infusi a base di erbe drenanti come il tarassaco, il finocchio, la betulla e il cardo mariano.

Un'ottima idea detox è quella di preparae centrifugati di frutta, aggiungendo molta acqua oppure aceto di sidro di mele, rinomato per le notevoli proprietà disintossicanti.

6. Buone abitudini

Abbiamo visto quali cibi prediligere e quali evitare per fare qualche giorno di detox, ora vediamo invece un po' di abitudini salutari che ci aiutano a stare più leggere e a depurare l'organismo.

Appena svegli

  • Bere un bicchiere di acqua per reidratare il corpo dopo la notte: aiuta a depurare l'organismo e a mettere in moto il metabolismo;
  • Prendi un cucchiaino di cardo mariano (disponibile in erboristeria) in mezzo bicchiere di acqua a temperatura ambiente 15 minuti prima di colazione: aiuta a stimolare la funzione del fegato.

A pranzo e cena

  • 15 minuti prima dei pasti, prendi 2 cucchiaini di psyllium in un bicchiere d'acqua: agevola il processo di disintossicazione e migliora il transito intestinale

A metà mattina e metà pomeriggio

  • Fai uno spuntino, rigorosamente a base di frutta
  • Sciogli 2 cucchiaini di polvere di alga spirulina organica in succo di mela o acqua

Dopo cena

  • Mangia mele o pere cotte come dessert

Ricorda poi che il concetto di "detox" non si limita all'alimentazione, ma si inquadra in uno stile di vita sano e regolare: quindi importantissimo fare attività fisica, stare all'aria aperta quando possibile, avere un ritmo di vita regolare e dormire il giusto.

Riproduzione riservata