Dieta antiossidante: i cibi che non possono mancare

  • 1 8
    Credits: Shutterstock

    Tutte le spezie sono degli ottimi antiossidanti ma, in modo particolare, zenzero, curcuma, timo, salvia, rosmarino e origano. Cerca di insaporire i tuoi piatti con questi sapori!

  • 2 8
    Credits: Shutterstock

    La buccia dei legumi è particolarmente ricca di polifenoli antiossidanti e saponine. Via libera quindi al costante consumo (almeno tre volte alla settimana) di fagioli, ceci, lenticchie, piselli nell'alimentazione. Devono essere però ben cotti per non gonfiare il ventre: a fine cottura devono risultare tenerissimi e mai al dente.

  • 3 8
    Credits: Getty Images

    Il tè verde è un vero e proprio concentrato naturale di antiossidanti, tra i quali troviamo polifenoli, bioflavonoidi e tannini. Il consumo quotidiano di tè verde può apportare numerosi benefici al nostro organismo: rimineralizza e tonifica ossa, pelle e capelli, rafforza il sistema immunitario, facilita la digestione e riduce l'assorbimento degli zuccheri.

  • 4 8
    Credits: Shutterstock

    L'avocado è ricco di vitamina A e di vitamina E, sostanze antiossidanti che aiutano il nostro organismo a liberarsi dai radicali liberi, ritardando l'invecchiamento dei tessuti. Inoltre una recente ricerca ha evidenziato come l'olio d'avocado sia un vero e proprio toccasana per la salute, in grado di contrastare i danni del tempo in modo naturale del tutto naturale.

  • 5 8
    Credits: Shutterstock

    I pesci, quelli di acque fredde in modo particolare, come lo sgombro, le sardine, le aringhe, il tonno, la trota, il salmone, il merluzzo e le acciuga, sono ricchi di due acidi grassi essenziali omega-3, EPA e DHA: perfetti per combattere in modo naturale i radicali liberi.  

  • 6 8
    Credits: Shutterstock

    I frutti rossi così come banane e cioccolato (fondente) sono presentano spiccate proprietà antiossidanti. Il contenuto di sostanze benefiche è superiore naturalmente nei frutti rossi selvatici come mirtilli, fragole e bacche di Goji. Il potere antiossidante è dovuto al loro contenuto di flavonoidi, che ci aiutano a prevenire malattie metaboliche, degenerative e cardiovascolari. Via libera quindi a tutti i frullati e gli smoothie.

  • 7 8
    Credits: Shutterstock

    Soprattutto l'olio extra vergine d’oliva, ma anche quelli di semi oleosi (noci, nocciole, mandorle, pinoli, sesamo, girasole) purché freschi, utilizzati a crudo, garantiscono un ottimo potere antiossidante. Un recente studio dimostra però che l’olio perde più steroli e polifenoli se imbottigliato nel vetro chiaro: l'ideale sarebbe quindi acquistarlo in bottiglie di vetro scuro o latte, direttamente dal contadino.

  • 8 8
    Credits: Shutterstock

    Lo sapevi che il vino rosso più del doppio di potere antiossidante di quello bianco? Sceglilo per un aperitivo al posto del classico superalcolico.

Una tavola ricca di alimenti freschi può aiutare a proteggere l'organismo dai danni dei radicali liberi. Ecco quali sono quelli indispensabili.

Gli antiossidanti, soprattutto i polifenoli e i flavonoidi, proteggono la salute degli occhi e la vista, migliorano la circolazione e favoriscono il benessere del cuore e dei vasi sanguigni. Ma, più in generale, aiutano il nostro organismo a 'sbarazzarsi' dei radicali liberi che causano un invecchiamento precoce delle nostre cellule. Che cosa sono però i radicali liberi? Si tratta di frammenti instabili di molecole: solitamente si formano in modo naturale durante i processi metabolici  ma, nelle situazioni di stress, ma anche a causa di una dieta sbagliata, un'eccessiva esposizione al sole, inquinamento, fumo, farmaci e alcool, si possono formare in quantità pericolose danneggiando le cellule e favorendo malattie e invecchiamento.

Sono molti gli alimenti che quotidianamente portiamo in tavola e che ci aiutano in questa 'lotta' quotidiana, ma, alcuni cibi, più di altri, sono in grado di accelerare questo meccanismo. Quali sono? Scoprilo sfogliando la nostra gallery!

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te