fiocchi d'avena se sei a dieta

FIOCCHI D'AVENA SE SEI A DIETA

«L’avena è uno dei cereali con più proteine, ma soprattutto è ricca di fibre solubili tra cui i preziosi beta-glucani, sostanze che secondo uno studio pubblicato sul British Journal of Nutrition riducono il rischio cardiovascolare» spiega Diana Scatozza, specialista in Scienze dell’Alimentazione.

I benefici

«I beta-glucani dell’avena mantengono il senso di sazietà più a lungo e attivano il metabolismo» aggiunge l’esperta. «Danno un aiuto quindi a chi vuole perdere peso. Sono l’ideale anche se il colesterolo è alto perché riescono a ridurne la concentrazione nel sangue».

Come prepararli

Oltre che nel latte o nello yogurt, puoi usare questi fiocchi anche per dolci o minestre come il famoso porridge, la zuppa inglese composta prevalentemente da avena.

I fiocchi di cereali per la salute

Non gonfiano, saziano a lungo e sono perfetti per ogni momento della giornata. Non sai quale scegliere? Leggi i consigli della nutrizionista

Qualche ricetta con i fiocchi d'avena

Fiocchi di farro se aspetti un bimbo

Il farro offre all’organismo proteine facilmente digeribili ma soprattutto selenio e acido fitico che contrastano l’azione dei radicali liberi.

I benefici

Consumare questi fiocchi durante la gravidanza, oltre a ridurre il rischio di diabete gestazionale, previene l’ipertensione perché il contenuto di sodio è bassissimo.

Come prepararli

Usali nelle zuppe o per i biscotti. Mescolati in acqua, latte o brodo di verdure, diventano una crema veloce e gustosa.

Fiocchi di grano saraceno se ti senti stanca

«Il grano saraceno è un concentrato di fibre, oligoelementi, flavonoidi e tutti gli aminoacidi essenziali che il corpo umano non è capace di sintetizzare da solo» spiega l’esperta.

I benefici

«Questi fiocchi aiutano il metabolismo degli zuccheri regalandoti energia e in più, grazie al loro contenuto di magnesio, rinforzano le capacità di sopportare lo stress. Sono l’ideale anche se sei celiaca perché non contengono glutine».

Come prepararli

Anche in questo caso puoi tuffarli semplicemente nel latte. Oppure seguire il consiglio della coach di alimentazione Valérie Orsoni che nel libro appena pubblicato La dieta Le Boot Camp (Sperling & Kupfer) suggerisce di preparare un infuso di grano saraceno da bere a digiuno al mattino. Invece di comperare i fiocchi però usa direttamente i chicchi di grano: tostali in una padella, versali in una teiera, aggiungi 250 ml di acqua bollente e lascia in infusione per 5 minuti. Filtra e bevi.

Fiocchi di soia se sei in menopausa

Nella soia si trovano vitamine del gruppo B, ferro e potassio ma anche proteine e lipidi, per lo più polinsaturi, tra cui la lecitina che ha proprietà antiossidanti.

I benefici

«I fiocchi di soia sono ricchi di fitoestrogeni e perciò aiutano chi sta per entrare in menopausa a ridurre sintomi come le vampate. Sono ottimi anche per tenere sotto controllo i grassi nel sangue perché la lecitina abbassa i livelli di trigliceridi» aggiunge Diana Scatozza .

Come prepararli

Sono una buona base per dolci e dessert. Ma anche per le zuppe.  

Fiocchi di riso se hai la gastrite

Il riso contiene soprattutto amidi, quindi zuccheri, e qualche vitamina del gruppo B.

I benefici

A colazione scegli questi fiocchi se soffri di gastrite o hai un leggero reflusso: non affaticano lo stomaco durante la digestione.

Come prepararli

Oltre che aggiungerli al latte puoi usarli come base per preparare dei muffins o gustose polpettine con cipolle e timo.

Riproduzione riservata