Miele e salute: un binomio inossidabile

C'è quello tonificante e quello ricostituente; quello depurativo e quello astringente; quello per le vie respiratorie e quello per i problemi digestive. Le vie del miele sono infinite! Viaggio nelle proprietà nutritive e benefiche di un alimento dolcemente salutare

 Formato quasi esclusivamente da zuccheri (dal 95 a più del 99%) semplici, il miele ha un elevato v

Formato quasi esclusivamente da zuccheri (dal 95 a più del 99%) semplici, il miele ha un elevato valore nutritivo ed è facilmente assimilabile - apporta all'organismo calorie prontamente disponibili senza richiedere processi digestivi e contemporaneamente senza apportare sostanze indigeribili o dannose. Le sue proprietà fisiche e nutrizionali dipendono in gran parte all'alto contenuto in fruttosio.
Il suo nome si associa alla poesia e alla natura, perchè è uno dei pochi prodotti che deriva esclusivamente dalla natura (piante e api) e in più la legge stablisce che al miele commercializzato non può essere né aggiunto niente né sottratta alcuna delle sue componenti.
Una garanzia sulla provenienza e qualità del miele che si compra viene poi dall'etichetta che deve indicare il Paese o Paesi in cui è stato raccolto e permette così di avere le corrette informazioni sull'origine e garanzie sulla sicurezza alimentare legata ai mieli di importazione, ad esempio dalla Cina o dai Paesi dell'Est Europa sui quali l'Agenzia europea degli standard alimentari periodicamente lancia allarmi per il rinvenimento di tracce di antibiotici.
(fonte: Coldiretti)

 Per produrre 1Kg di miele è stimato che le api volino per circa 150.000 kmIn media ogni italiano c

Per produrre 1Kg di miele è stimato che le api volino per circa 150.000 km
In media ogni italiano consuma 600gr di miele, i tedeschi ne consumano 1,5kg

Le principali regioni di produzione di miele sono Piemonte, Emilia-Romagna, Lombardia, e Sicilia, ma in tutte le regioni vi sono produzioni interessanti, sia in termini quantitativi che qualitativi, anche per le diverse fioriture interessate.

 In Italia ci sono circa 72.000 apicoltori, di cui 7.500 professionisti. Gli alveari sono 1.157.385,

In Italia ci sono circa 72.000 apicoltori, di cui 7.500 professionisti. Gli alveari sono 1.157.385, per una stima di oltre 57 miliardi di api.
La produzione media negli ultimi anni si è attestata sulle 13-14.000 tonnellate, con una forte riduzione nel 2008 (7.000 tonnellate) e una notevole ripresa dal 2009 (20.000 tonnellate).
Produciamo il 50% del miele che consumiamo ed importiamo ogni anno 13-14.000 tonnellate dall’estero (3/4 delle importazioni da Argentina e Ungheria).
(fonte: Coldiretti)

Alcuni tipi di miele e relative proprietà: - Acacia: aroma e sapore molto delicato. E' particolarme

Alcuni tipi di miele e relative proprietà:

- Acacia: aroma e sapore molto delicato. E' particolarmente adatto per le infiammazioni dell’apparato respiratorio e gastrointestinale.
- Afodelo: aroma allo stesso tempo intenso e leggero, è noto per le proprietà ricostituenti, antispasmodiche e anticatarrali; è un ottimo disintossicante del fegato.  
- Castagno: aroma e sapore molto deciso. E' noto per favorire la circolazione sanguigna, per le proprietà antispasmodiche, astringenti e disinfettanti delle vie urinarie.  
- Di agrumi: aroma e sapore di intensità medio-bassa. Sciolto nel latte o in generale nelle bevande calde prive di sostanze eccitanti (ad esempio teina o caffeina), è utile per combattere nervosismo, ansia e insonnia.  
- Erba medica: aroma e sapore poco intensi. Ha proprietà tonificanti ed antinfiammatorie. E' particolarmente indicato per chi pratica attività sportive.
- Eucalipto: aroma e sapore forti ma gradevoli. Sciolto nel latte o in generale nelle bevande calde aiuta a calmare la tosse, ed ha proprietà antispasmodiche, anticatarrali, antiasmatiche, emollienti, antisettiche delle vie respiratorie, delle vie urinarie e dell’intestino.

 Alcuni tipi di miele e relative proprietà (seconda parte) - Millefiori: ha un sapore tendenzialmen

Alcuni tipi di miele e relative proprietà (seconda parte)
- Millefiori: ha un sapore tendenzialmente delicato e gradevole. Le proprietà dipendono dai fiori prevalenti.
- Rododendro: aroma e sapore molto leggero. E' considerato un ottimo ricostituente.
- Tarassaco: aroma e sapore molto forte. E' considerato diuretico e depurativo.
- Tiglio: aroma e sapore di media intensità, ricorda quasi un medicinale. E' noto per le proprietà calmanti.
- Timo: aroma e sapore molto forti. E' noto per le proprietà antisettiche ed è utile come disinfettante in caso di bronchiti o problemi intestinali.  
- Melata: ha un aroma piacevole ed un sapore poco dolce rispetto ad altri tipi di miele. E' molto particolare.

Riproduzione riservata