Occhi rossi e gonfi per l’allergia? Ecco i rimedi naturali da provare

rimedi naturali per occhi rossi Credits: shutterstock
01/07
Foto

Occhi irritati, arrossati, bruciore e continua lacrimazione. L'allergia in primavera tocca il suo culmine ma noi abbiamo qualche 'trucco' per alleviare il fastidio

Occhi rossi, molto irritati, gonfi e dalla lacrima facile: ecco i sintomi più comuni, e più fastidiosi, delle allergie primaverili.

Già, perché se amiamo così tanto i prati in fiore, i cespugli colorati delle specie più belle e gli alberi rigogliosi, è pur vero che, per chi soffre di allergie, la primavera è davvero difficile da sopportare.

Se per il naso che cola possiamo munirci di antistaminici, spray e una grande scorta di fazzoletti, per gli occhi gonfi e sempre arrossati occorre fare un po' più di attenzione perché si tratta di una zona molto sensibile. Intanto, nei giorni in cui l'allergia è al culmine, ti suggeriamo di evitare matite, ombretti o mascara - sì, sappiamo che è difficile rinunciare alle ciglia lunghe ma si tratta solo di qualche giorno - che andrebbero solamente ad aggravare una situazione già complicata; e le lenti a contatto.

Oltre a cercare di dare un po' di sollievo agli occhi ed eliminare il gonfiore applicando le classiche mascherine ghiacciate ti consigliamo anche di aumentare le ore di sonno perché è l'unico modo per far riposare lo sguardo ed evitare prurito e lacrimazione oltre che le antiestetiche occhiaie che si formano a causa della congestione nasale: i capillari della zona perioculare si rompono con il conseguente ristagno di sangue che diventano ombre scure sulla pelle. Soprattutto quando è molto chiara.

Bisogna quindi porre rimedio. E lo puoi fare in modo del tutto naturale. Ecco come fare!

Potrebbe interessarti anche: 10 rimedi naturali contro il naso chiuso

Gel d'aloe

Il gel estratto dall'Aloe è un vero e proprio toccasana per 'alleggerire' lo sguardo nei momenti in cui l'allergia primaverile raggiunge il suo culmine. L'applicazione topica del gel aiuta a ridurre il gonfiore, il prurito e persino a calmare i rossori.

Lascia il gel di aloe vera nel congelatore per una decina di minuti, prima di applicarlo sugli occhi.

Non dimenticare che anche i colliri o i sieri sono studiati appositamente per alleviare il bruciore e sgonfiare le palpebre.  

Camomilla e calendula

Potete utilizzare le gocce per gli occhi per ridurre il prurito e il rossore: quelle a base di camomilla e calendula sono le più delicate e le puoi utilizzare anche più volte al giorno. Inoltre, se non vuoi acquistarle in farmacia, puoi realizzare da te un infuso a base di questi due estratti e utilizzarli all'occorrenza.

Tè verde e cetriolo

Le creme e i sieri invece si devono applicare nella zona perioculare per alleviare il gonfiore: solitamente i principi lenitivi vedono protagonisti estratti di erbe come il tè verde, l’amamelide o il cetriolo.

Da sempre i cetrioli sono conosciuti come il miglior rimedio naturale per alleviare le palpebre gonfie. Gli agenti anti-infiammatori di questa verdura contribuiscono a calmare e ridurre il gonfiore se applicati direttamente sulla zona del contorno occhi. Ti basta tagliare due fette sottili e metterle sugli occhi per almeno 10 minuti.

Cubetti di ghiaccio

Non scordarti che il gonfiore degli occhi non è altro che un ristagno di liquidi nei tessuti attorno agli occhi (e cioè le orbite) quindi, le strategie da adottare per eliminare,o almeno ridurre il gonfiore sono esattamente identiche a quelle adottate per ridurre ogni tipo di gonfiore: il freddo.

Ecco perché, il caro e buon vecchio metodo dei cubetti di ghiaccio è sempre valido. A volte le cose più semplici sono le migliori.

Consigli pratici

Infine qualche piccolo accorgimento che aiuta a tenere sotto controllo il problema degli occhi rossi, gonfi e della continua irritazione.

Lascia i sacchetti di tè già utilizzati in frigorifero e posizionali sugli occhi la sera prima di addormentarti: il freddo riduce la circolazione e il tè ha un blando effetto astringente.

Tieni una pianta di aloe sul balcone e all'occorrenza taglia una foglia all'estremità e utilizza l'estratto per tamponare con i polpastrelli il contorno occhi.

Se assumi molto sale può aumentare la ritenzione idrica e quindi il gonfiore non solo di gambe e braccia, ma anche dello sguardo. Impara a mangiare una banana al giorno, un cavolfiore alla settimana e del succo di mirtillo puro a giorni alterni: ti aiuteranno certamente ad alleviare il gonfiore. Vedrai che con i nostri 'trucchi' ti sentirai subito meglio.

Riproduzione riservata