Perché non dimagrisco anche se vado in palestra?

Ti sei iscritta in palestra e ci stai finalmente andando sul serio. Ma i risultati non si vedono: la bilancia segna sempre la stessa (sconfortante) cifra. Sicuramente, stai sbagliando qualcosa. Infatti, quando si inizia a fare sport, si tende anche a una maggiore indulgenza a tavola, pensando che la palestra sia una sorta di gomma in grado di cancellare ogni tipo di sgarro.

Invece non è così: quando ti alleni, devi continuare a mangiare bene magari concedendoti qualche sfizio solo una volta a settimana. Se fai esercizio con costanza, mangi bene ma non perdi i chili di troppo, forse non ti stai allenando nel modo giusto per il tuo metabolismo.

Qualsiasi sia la causa, non perderti d'animo e non abbandonare l'ottimo proposito della palestra: sarà sufficiente aggiustare l'inghippo nel meccanismo, per poter godere di tutti i benefici dello sport.

Perché non dimagrisco anche se vado in palestra?

Ore di allenamento, sacrifici e la bilancia segna sempre lo stesso, deprimente, numero. Ma perché? Può essere colpa della dieta, della mancanza di costanza e persino del tipo di attività scelta

 

Se i sacrifici in palestra non ripagano, forse stai sbagliando qualcosa. Un allenamento troppo ripetitivo, la mancanza di costanza che ti fa concentrare tutto nel weekend ma anche qualche strappo di troppo alla dieta, credendo che con lo sport ci si possa concedere di tutto. Niente panico, però: aggiustando alcune abitudini, arriveranno anche i primi, entusiasmanti risultati

Ti alleni sempre nello stesso modo

Prova con l'allenamento a circuito

Forse non lo sai ma i muscoli hanno una memoria da elefante e il metabolismo tende ad adagiarsi sugli allori. Ciò significa che, se ti alleni sempre nello stesso modo e alla stessa intensità, è molto probabile che l'ago della bilancia non accenni a scendere.

Per esempio, se ti concedi ogni giorno una corsa sul tapis roulant senza cambiare mai impostazioni (velocità, pendenza...) e poi sessioni di tonificazione senza variare mai il carico, i muscoli "impareranno" i movimenti necessari e il metabolismo si assesterà su quei bisogni, addormentandosi.

Dunque, cerca di variare il più possibile l'allenamento provando a "ingannare" i gruppi muscolari e l'attività metabolica.

Non sei costante

Imposta un programma equilibrato

Se fai fitness ma non vedi miglioramenti sulla tua silhouette, potresti essere una "bipolare della palestra". Ovvero, passare da sessioni fin troppo intensive a periodi di inattività prolungati.

Questo è il caso, ad esempio, delle sportive "della domenica". Per ottenere buoni risultati dall'attività fisica, devi cercare di essere costante impostando un programma personalizzato. No alle overdose di palestra nel weekend, sì al training a giorni alterni.

Anarchia a tavola perché...tanto vai in palestra

La palestra non può tutto

La dieta da sola non basta per dimagrire, bisogna anche muoversi. Ma è altrettanto vero che la palestra da sola non fa perdere peso se a tavola sei in fase di totale anarchia.

Sono numerose le donne convinte che la palestra annulli le malefatte culinarie. Invece, purtroppo, non è così: le calorie e i grassi in eccesso si trasformano lo stesso in cuscinetti, magari più "tonici" ma sempre di adipe trattasi.

Non è necessario seguire un programma alimentare fortemente ipocalorico, basterà mangiare in modo sano ed equilibrato riservando gli sfizi a occasioni particolari o alla domenica.

Hai eliminato tutti i grassi buoni

Non tagliare gli acidi grassi essenziali

Se mangiare male non ti fa perdere peso anche se vai in palestra, è altresì vero che mangiare troppo poco tagliando tutti i grassi, risulta deleterio.

La dieta migliore per le sportive è completa di ogni nutriente necessario al benessere: carboidrati, proteine, minerali, vitamine e grassi buoni. Questi ultimi sono fondamentali perché il metabolismo si mantenga attivo e ne favoriscono l'ottimale funzionamento.

Gli Omega 3 si trovano nell'olio EVO, nell'olio di semi di lino, nella frutta secca, nel pesce azzurro, nei semi oleosi. Quindi dì pure addio alle insalate scondite!

Attenzione alle barrette e agli integratori

Meglio un frutto

A meno che tu non sia una sportiva di professione, le barrette energetiche e gli integratori andrebbero riservati a particolari occasioni. Si tratta, infatti, di prodotti calorici e, spesso, di veri e propri alimenti in grado di sostituire un pasto.

Dunque, sì alla barretta quando ti alleni in pausa pranzo ma no all'eccesso, con la convinzione (errata) che siano cibi innocui. Per reintegrare dopo l'allenamento, o rifornirsi di energie prima, meglio puntare su frutta fresca e secca, acqua e un pezzetto di grana.

Riproduzione riservata