Cosa sono le contrazioni di Braxton

Credits: Shutterstock

Sei in dolce attesa? Impara a distinguere le contrazioni di Braxton da quelle da travaglio e a mettere in pratica alcuni piccoli rimedi per averne sollievo

Le contrazioni di Braxton Hicks sono facilmente riconoscibili ma, nonostante ciò, spesso destano preoccupazione e allarmismo nelle future mamme. Soprattutto, se si è al primo figlio. Si tratta, in sostanza, di uno dei numerosi modi in cui il corpo (e, in questo specifico caso, l'utero) si prepara al momento del parto.

A tal proposito, diventa quindi consigliabile e cruciale per la futura mamma frequentare i corsi preparto. È in questi momenti, infatti, che si possono apprendere nozioni importanti sia sulle varie fasi della gravidanza, sia su travaglio e parto (tipologie di contrazioni comprese).

Cosa sono

Le contrazioni di Braxton Hicks sono dunque contrazioni di preparazione al travaglio, che si verificano già a partire dal secondo trimestre. Proprio questo tipo di anticipazione può provocare ansia nella futura mamma, in modo maggiore se la donna non ha mai avuto a che fare con le contrazioni.

Le contrazioni di Braxton si presentano soprattutto in alcune circostanze: per esempio dopo aver fatto attività fisica (o, comunque, dopo aver eseguito sforzi fisici) ma anche quando, invece, è proprio il bambino a muoversi nell'utero (ecco perché si palesano a partire dal secondo trimestre di gravidanza). Di norma, questo tipo di contrazioni spariscono spontaneamente.

Come si manifestano

Quali sono i "sintomi" delle contrazioni di Braxton Hicks e cosa le differenzia dalle contrazioni da travaglio vere e proprie? Prima di tutto, quando si verifica la contrazione di Braxton la pancia si indurisce. Sentire la pancia che "diventa dura" all'improvviso è la descrizione spesso riportata dalle future mamme, la sensazione è infatti proprio quella di pancia tesa (come se "tirasse" nella pelle o se ci fosse appoggiato un grosso peso sopra).

La differenza con le contrazioni da travaglio, però, è molto evidente. Infatti, le contrazioni di Braxton Hicks non sono frequenti né presentano un ritmo. Queste due caratteristiche sono invece prerogativa di avvicinamento e di imminenza del parto.

Inoltre, e non è una differenza irrilevante, le contrazioni di Braxton non provocano vero e proprio dolore: ciò che la futura mamma sente è piuttosto un fastidio o un disagio fisico.

Cosa fare

Le contrazioni di Braxton Hicks sono un fenomeno del tutto fisiologico, dunque di norma si risolvono spontaneamente: la pancia si "ammorbidisce" e la sensazione di forte fastidio va scemando.

Vi sono, però, alcuni escamotage che possono aiutare la futura mamma a sentirsi subito un po' meglio e anche a stemperare eventuali ansie. Tra questi rimedi, sono consigliati i bagni o le docce caldi (che rilassano la muscolatura e favoriscono una sensazione di relax) ma anche un surplus di idratazione (bere molta acqua aiuta a ridurre l'incidenza di questo tipo di contrazioni e le attenua quando si presentano).

 

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te