Umore a terra con l'inverno? 

Le giornate si accorciano e il morale finisce sotto terra. Capita a molti, purtroppo. Ma a chi soffre di malinconia la natura offre soluzioni wellness, semplici ed efficaci. Che in poco tempo fanno ritrovare il sorriso

di Luca Avoledo  - 06 Dicembre 2011

Stiamo entrando nella parte dell’anno più buia e fredda, i colori sgargianti dell’estate sono solo un flebile ricordo, le giornate si sono drammaticamente accorciate e, come se non bastasse, il ritorno all’ora solare ha peggiorato il tutto. In queste circostanze può facilmente capitare che l’umore precipiti a terra, ancor più nei soggetti pessimisti, introversi, malinconici, con il morale sempre tendenzialmente un po’ basso. Per fortuna la natura offre una serie di soluzioni di grande efficacia per affrontare le alterazioni dell’umore (comprese quelle del tutto slegate dalla stagionalità). Se adottate nel loro insieme, con costanza e regolarità, sono in grado di farci ritrovare velocemente il sorriso. Garantisce Wellness.

FAI ATTIVITÀ FISICA

La pratica di un’attività fisica ha effetti strepitosi sull’umore depresso, persino nei casi più seri. Uno studio pubblicato sul British Journal of Sports Medicine nel 2001 ha dimostrato che i benefici del movimento si manifestano in maniera percepibile già dopo 10 giorni, con una rapidità confrontabile a quella di molti farmaci. Cosa scegliere? Un qualunque esercizio aerobico: corsa, nuoto, bicicletta, camminata (ma non a passo da shopping...), praticato per almeno mezz’ora al giorno. Anche se fa freddo, andate in un parco: abbinerete i benefici dello sport a quelli del contatto con la natura. Un altro studio più recente dell’Università dell’Essex ha infatti scoperto che bastano pochi minuti al giorno trascorsi nel verde per incrementare umore e autostima.

USA I RIMEDI DOLCI

Esistono molti prodotti non farmacologici utili a risollevare l’umore. Il più noto è l’iperico (Hypericum perforatum, nella foto sopra). Cercate l’estratto secco titolato allo 0,3% in ipericina, il suo principio attivo più importante. Sicuramente valido, l’iperico soffre del fatto di essere segnalato, in maniera fin eccessiva, dal “bugiardino” di quasi ogni farmaco, per le sue possibili interazioni con medicinali contemporaneamente assunti (i più maliziosi sostengono che il motivo di tanta “attenzione” sia dovuto alla sgradita concorrenza che l’iperico fa ai farmaci per la depressione...).
Se state assumendo medicinali, potete optare per la rodiola (Rhodiola rosea), erba di origine euroasiatica, anch’essa efficace nel disagio emotivo, oltre che come sostegno nei momenti di stress psicofisico e persino per mitigare l’ansia. Una delle formulazioni migliori è l’estratto secco titolato al 3% in rosavina.
Formidabile è anche la griffonia (Griffonia simplicifolia), pianta che invece proviene dalla tradizione africana. Come la rodiola, la griffonia aumenta nell’organismo i livelli di serotonina, neurotrasmettitore che ha un ruolo centrale nella regolazione del tono dell’umore, del senso di fame, del sonno.
Tra i minerali fa la parte del leone il magnesio, eccellente riequilibratore nervoso e ideale per armonizzare la sfera psicoemotiva. Il magnesio, per di più, è spesso carente nell’alimentazione quotidiana e la sua integrazione può quindi rivelarsi importante. Preferite le forme più assimilabili, come il magnesio oxiprolinato, aspartato, gluconato o citrato.
Complementi perfetti del magnesio sono le vitamine del gruppo B, altri nutrienti fondamentali per la funzionalità del sistema nervoso e adatti quindi anche in caso di stress, nervosismo, stanchezza. Acquistate le preparazioni denominate B complex o simili, in cui sono contenute tutte.
L’oligoelemento più indicato nelle oscillazioni dell’umore è il litio, che ovviamente non ha a che vedere con il litio utilizzato in psichiatria, ma è invece un rimedio dolce ed estremamente diluito, in vendita sotto forma di fiale bevibili da 2 ml. I prodotti naturali funzionano egregiamente. Ma per risultati duraturi è necessario agire in maniera globale sull’organismo, introducendo, come dicevamo, più attività fisica e cambiando anche le abitudini alimentari.

AIUTATI CON I CIBI GIUSTI

In ultimo - ma non per importanza - parliamo di cibo. Un’alimentazione sbagliata è in grado di alterare la biochimica cerebrale con effetti cruciali sull’umore. Intanto, non saltate mai la colazione che, perché sia wellness, deve essere abbondante e sana (provate anche il gusto salato). Rinunciate allo zucchero e a tutto ciò che lo contiene, scegliete pasta, riso e pane integrali e abbinateli sempre a una quantità equivalente di proteine (ottimo il pesce azzurro, ricco di EPA e DHA, acidi grassi omega 3 fondamentali per il benessere della mente). Eviterete i cali repentini di glucosio nel sangue e le conseguenti ricadute sull’umore. Non fatevi mai mancare generose porzioni di frutta e verdura fresche, perfette anche come spuntino di metà mattina e pomeriggio al posto di cracker e brioche. Sono accorgimenti semplici, ma in grado di risollevare il morale già in pochi giorni.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/Umore-a-terra-in-inverno$$$Umore a terra con l'inverno?
Mi Piace
Tweet