mantenere la casa fresca

Le strategie sostenibili per mantenere la casa fresca in estate senza condizionatore

Non solo condizionatore: mantenere la casa fresca in estate è possibile sfruttando una serie di strategie sostenibili

Come mantenere la casa fresca in estate

Mantenere l'ambiente fresco è una priorità in estate, ma spesso sembra una lotta contro i mulini a vento. Ma è davvero impossibile sfuggire all'afa senza l'aiuto di un condizionatore? In realtà esistono diverse strategie che possono aiutarci ad abbassare di qualche grado la temperatura e a mantenere la casa fresca in estate, senza bisogno di accendere per ore il condizionatore che - come tutti sappiamo - implica un grosso consumo di energia.

Di seguito ti spieghiamo come rinfrescare la casa senza condizionatore, e tutti i nostri rimedi anticaldo per abbassare di qualche grado la temperatura tra le pareti domestiche e rendere più sopportabile il caldo afoso di questa stagione!

Come far entrare meno caldo dall'esterno in estate

La regola numero uno è ottimizzare più possibile l'isolamento termico della nostra casa. Non vale solo in inverno, ma anche in estate: esistono tutta una serie di strategie per fare si che le mura della nostra casa rappresentino una buona barriera contro l'afa esterna. Molto influisce l'esposizione della casa, ma molto possiamo fare anche noi in prima persona. Di seguito ti spieghiamo gli accorgimenti da seguire.

Chiudere finestre e persiane per non far entrare il caldo

Quando fa caldo siamo portati a pensare che tenere le finestre aperte sia indispensabile per far circolare l'aria in casa, e magari creare una corrente che rinfreschi. In realtà non è così.

Proprio lo spalancare tutte le finestre è un errore ed è la causa maggiore di innalzamento della temperatura tra le mura. Bisognerebbe invece spalancare solo nelle ore notturne (se la sicurezza lo permette) o la mattina molto presto. Prima di andare al lavoro, o comunque non oltre le 9 di mattina.

Chiudi tapparelle, persiane e anche le finestre! In questo modo in casa si tende a mantenere la temperatura interna, proprio come succede in inverno.

In balcone: piante, tende e ombrelloni

Se hai balconi o finestre esposti al sole per molte ore del giorno vuol dire che hai a disposizione dei metri quadri extra per creare una protezione dal sole. Ecco come fare:

  • posiziona sul balcone piante e rampicanti, che rinfrescano, schermano i raggi solari sulle mura della casa e assorbono il calore;
  • metti una tenda sul balcone, da lasciare aperta durante il giorno: questo tipo di tende è efficacissimo nello schermare la luce solare;
  • se non puoi installare le tende da balcone usa un ombrellone, che nel suo piccolo sarà efficace nello schermare almeno in parte il sole.

Usa le tende e i tessili bianchi

Usare tende bianche che riflettono i raggi solari aiuta a mantenere fresca la casa, e questo vale anche per gli altri tessili presenti in casa, come copridivano, copriletto e tappeti.

tenda amazon anticaldo

Leggere, eleganti e trasparenti, le tende bianche rendono l'ambiente casalingo fresco e arioso, proteggendo dalla luce del sole, senza rabbuiare la stanza. 

Al mattino, lasciano entrare la luce naturale per svegliarsi nel rispetto dei ritmi del sonno, allo stesso tempo garantiscono la privacy. Di notte, sono perfette per far passare la brezza serale e godersi un po' di fresco. 

Le tende sono dotate di passanti e possono essere montate facilmente, altrettanto semplicemente è possibile farle scorrere lungo l'asta di sostegno. Inoltre, il materiale con cui sono realizzate è morbido e liscio. 

Coprire i divani con lenzuola o teli bianchi può essere un altro accorgimento che non abbassa la temperatura ma riesce a dare immediatamente la sensazione di fresco.

telo divano bianco fresco




Il telo Bersuse è in realizzato in cotone al 100%, è multiuso ed elegante. Può essere usato come copridivano (soprattutto per i divani in pelle sui quali d'estate è difficile sdraiarsi perchè troppo caldi) o come copriletto perchè morbido al contatto con la pelle. È leggero, quindi perfetto per essere lavato spesso in quanto ha si asciuga rapidamente e mantiene forma e consistenza originali anche dopo diversi lavaggi.

È confortevole, rilassante e sopratutto ecologico perchè non è trattato con sostanze nocive o chimiche. Il candore del bianco garantirà una piacevole sensazione di freschezza. 

Come mantenere il fresco abbassando l'umidità in casa

L'umidità in casa non fa mai bene, nemmeno in estate! Anche se sul momento ti sembra che una doccia o anche la biancheria stesa in casa diano una sensazione di refrigerio, in realtà è un effetto momentaneo.  L'innalzamento dell'umidità fa avvertire ancora più caldo! Quindi cerca di fare docce fresche e non nelle ore più calde della giornata, evita di stendere in casa o di lasciare asciugamani bagnati in bagno.

Esattamente per questo motivo può essere più utile usare un deumidificatore piuttosto che un condizionatore. Dai un'occhiata la nostra guida ai deumidificatori.

Ecco perché il deumidificatore rende la casa più sana e accogliente

VEDI ANCHE

Ecco perché il deumidificatore rende la casa più sana e accogliente

Come usare gli elettrodomestici per mantenere il fresco in casa

Spesso tendiamo a non farci caso, ma la maggior parte degli elettrodomestici che utilizziamo in casa - e non solo fuochi della cucina e forno - producono calore ogni qualvolta vengono messi in funzione. Questo vuol dire che dobbiamo utilizzarli in modo estremamente razionale.

Come fare? Ecco tutti i consigli pratici che ti servono:

  • Accendi il meno possibile fornelli e forno: approfittane per preparare piatti freddi, che spesso sono anche più salutari in estate
  • Spegni le luci, o comunque accendile il meno possibile. Ricorda poi di utilizzare lampadine a basso consumo, che scaldano molto meno
  • Evita di lasciare accesi pc, tv e qualsiasi altro apparecchio elettronico; persino lo smartphone quando è in carica produce calore
  • Utilizza l'aspirapolvere solo se davvero necessario
  • Asciuga i capelli all'aria: pochi minuti di asciugacapelli acceso possono innalzare la temperatura di una stanza anche di 2 o 3 gradi.

Cosa usare per rinfrescare al posto del condizionatore

Tutti questi accorgimenti possono aiutarti a tenere sotto controllo la temperatura in casa, ma sappiamo bene che di fronte alle vere e proprie ondate di calore che si verificano nel corso dell'estate, sembra che l'unica risposta efficace sia il condizionatore. Ma non necessariamente.

Prima di arrivare all'uso del condizionatore puoi sfruttare un altro elettrodomestico più economico e più sostenibile dal punto di vista dei consumi, vale a dire il ventilatore. Anche in questo caso abbiamo un paio di accorgimenti da consigliarti per sfruttare nel modo migliore il ventilatore.

Come posizionare il ventilatore?

Anche il modo in cui posizioni il ventilatore è importante per rinfrescare la stanza il più possibile. Sapevi che il ventilatore non va mai posizionato attaccato a un muro o in un angolo?? Visto che il suo scopo è far circolare l'aria, l'ideale è posizionarlo davanti alla finestra, con il motore verso la finestra stessa, e avere cura di tenere aperte tutte le porte, in modo che l'aria circoli e si muova ancora più facilmente.

Come fare aria fredda con il ventilatore?

Un'idea per un "condizionatore fai da te" è quella di posizionare una bacinella di acqua fredda con del ghiaccio davanti al ventilatore acceso. L'aria fresca si diffonderà in tutta la casa!

Contenuto sponsorizzato: Donnamoderna.compresenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Donnamoderna.compotrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

Riproduzione riservata