6 posti dove andare per ammirare i colori e i sapori dell’autunno

Se sei in cerca della meta perfetta per cogliere il meglio dell'autunno ecco sei destinazioni

Viaggiare piace, rilassa, nutre la mente e peraltro fa bene all’umore. Infatti,secondouna ricerca condotta dalla Washington State University nel 2021, chi viaggia più frequentemente è in media il 7% più felice di chi viaggia poco o per nulla (Frequent travel could make you 7% happier." ScienceDaily. ScienceDaily, 4 January 2021).

Complice anche probabilmente la voglia di buon umore e benessere, cresce negli italiani il desiderio di viaggi e vacanze in autunno! Secondo un’analisi condotta da Volagratis.com tra settembre e novembre si è registrato un boom del 12% delle prenotazioni. Quasi la metà (45%) sono coppie e vi è un 10% circa che prenota last minute o quasi, con soli quattro-sette giorni di anticipo, mentre un altro 14% in media una o due settimane prima.

I posti da visitare sono infiniti, abbiamo deciso di consigliarvene qualcuno per vivere appieno i colori, i sapori e le esperienze tipiche degli ultimi mesi dell’anno.

La Maremma: lungo le strade dei sapori, alle terme degli dei

Iniziamo il nostro viaggio simbolico e colorato in terra di Maremma toscana visitata spesso per le bellezze e per le esperienze gastronomiche. Ricercate dagli estimatori sono le esperienze come il percorrere la Strada del Vino Monteregio, che connette il visitatore ad  aziende vitivinicole, enoteche e botteghe artigiane. Un’altra via molto amata è la Strada del Vino e dei Sapori Colli di Maremma, per chi vuol saperne di più dell’olio locale ma anche dei prodotti ittici della Laguna di Orbetello, o ancora il percorso della Strada del Vino Montecucco e dei Sapori D’Amiata. 

Spesso chi viene a visitare questi luoghi è in cerca di pace e di contatto diretto con la natura. Per questo sono diverse le esperienze di slow living organizzate per i visitatori con la possibilità di attraversare la Maremma toscana in passeggiate a cavallo o di percorrere a piedi il Parco della Maremma. Per chi è amante delle terme, la tappa fondamentale sarà con le Terme di Saturnia, tra i più grandi parchi termali d’Europa e amate da secoli. Pensate che le loro acque sulfuree erano già conosciute e apprezzate da Etruschi e  Romani che le ritenevano un dono degli dei

La costiera amalfitana e le luci di Salerno

Il golfo di Salerno è tra le mete più gettonate durante i mesi estivi. Complici spiagge da sogno, spesso i turisti cercano di passare qui qualche giorno, se non settimane, nella stagione calda. Eppure meravigliose mete come Vietri sul Mare, Ravello, Amalfi e Positano (solo per citarne alcune) della costiera amalfitana, i paesaggi inimitabili e iniziative come le luci di Salerno (che ci accendono solitamente dopo la seconda metà di novembre fino a gennaio) rendono sempre più questa terra una fantastica meta anche nel periodo autunnale. Il clima solitamente mite vi accompagnerà dalle classiche cittadine marittime fin su la montagna nel comune di Scala ove potreste passeggiare raccogliendo castagne, note come marroni scalesi. 

Questa poi è terra di meravigliosi vini che trovano nella vendemmia d'autunno uno dei momenti corali più belli. 

Le luci d’artista di Salerno sono ormai un'attrazione per grandi e bambini. Veri capolavori che risplendono nel buio dell’autunno e dell’inverno, da vivere appieno.

Immergersi nel foliage in Trentino

Se amate la montagna, il Trentino è una delle vostre mete preferite e amate le spa, potreste innanzitutto iniziare a ammirare le mille sfumature d’autunno immersi in una delle meravigliose strutture che permettono di godere un bagno caldo, addirittura all’aperto, sui tetti dei resort o in percorsi termali, circondati dai panorami alpini e respirando l’aria pulita dei monti.

Per sconnettere completamente la spina e rilassarvi, con un bagno diverso ovvero immersivo nella natura, potreste sperimentare la pratica - importata dal Giappone - del Forest Bathing. Sull’altopiano della Paganella, ai piedi delle Dolomiti di Brenta, si trova il parco del respiro ed è l’ideale per rigenerare il corpo e la mente. Avete mai provato la sensazione di benessere che si ha nell’abbracciare un albero? Se non rientra ancora tra le vostre esperienze vissute, questa potrebbe essere la volta buona per iniziare a farlo.

Per chi ama ammirare i panorami facendo attività fisica, in queste zone potreste percorrere a piedi o in bici uno dei meravigliosi sentieri che consentono di ammirare i colori caldi della stagione in contrasto con i colori turchesi di laghi come il Nembia e il Molveno, quest’ultimo eletto lago più bello d’Italia. 

Il Törggelen per vivere i colori e i sapori della tavola autunnale altoatesina

Passando sul lato dell’Alto Adige saranno i colori di vino, castagne e buon cibo a predominare, protagonisti con il Törggelen, una ricorrenza autunnale diffusa in zone quali la Val d’Isarco e il Burgraviato durante la quale si celebrano i prodotti tipici della cucina locale. Una meta adatta a diversi tipi di vacanzieri, tanto da essere suggerita anche da campeggi.com per chi ama le ferie in camping per rimanere immersi nella natura. Qui troverete locande, ristoranti, i caratteristici masi e le osterie a raccontarvi attraverso i piatti tradizioni culinarie secolari che affondano le loro radici nella cultura contadina e nelle storie del raccolto e della vinificazione. Da ammirare i passaggi e le bellezze dei luoghi: dai castelli agli spettacolari frutteti. Per gli sportivi e gli appassionati, vi sono sentieri percorribili a piedi o in bicicletta. 

A Porto, in Portogallo ci si rigenera con la Vinoterapia

Se la vostra voglia di viaggi prevede l’intenzione di andare all’estero e cercate esperienze uniche, una delle vostre mete potrà essere Porto. L’antica città del Portogallo è una località famosa anche per la cultura enogastronomica e per il noto vino che qui viene utilizzato anche a scopo terapeutico. Si pratica infatti la vinoterapia: un trattamento per il benessere del corpo e dello spirito che sfrutta le proprietà intrinseche della pianta. Relax garantito grazie alla wine spa, ovvero al bagno - magari in una botte - che sfrutta le proprietà del succo d’uva, uno scrub coi microgranuli ai semi d’uva, accompagnato da massaggi con oli ricchi di polifenoli che rigenereranno la pelle e vi aiuteranno a non pensare ad altro che alla piacevole vacanza che state trascorrendo, magari in compagnia. Chi prova questo particolare rituale di Bacco pare che riparta iniziando a soffrire di saudade, di nostalgia che richiama i visitatori a tornare per riprovare l'ebbrezza dell’esperienza.

Ibiza fuori stagione per viverla in relax

Tra le mete che hanno registrato un boom di crescita anche fuori dal tipico periodo estivo vi è Ibiza. Nota come terra di movida ove il mare del giorno, l’estate, lascia spazio a musica e balli la notte, attrae sempre più persone anche d’autunno, premiata da un clima mite che prevede anche in questa stagione di superare spesso i 20°C, mentre in inverno la temperatura si attesta sui 15°C. Ciò consente agli appassionati delle immersioni di proseguire la stagione marittima alla scoperta dei meravigliosi fondali ma anche di poter girare in relax godendosi la natura ancora selvaggia, magari in un giro in mountain bike. Per chi ama poi visitare i luoghi senza la calca, questo si può rivelare il momento ideale per poter andare a Dalt Vila, la zona più antica dell’isola, le cui mura sono state riconosciute Patrimonio UNESCO. L’isola vanta poi numerosi villaggi, spettacolari chiesette, musei e la necropoli da non perdere. Per le soste consigliatissime le tapas o i panini col prosciutto serrano

Riproduzione riservata