Tinder

Tinder

La più famosa App di dating online è nata negli Stati Uniti, e sta vivendo un vero e proprio boom anche in Italia: il suo algoritmo elabora le informazioni partendo dall’appartenenza geografica, proponendo profili selezionati in base a età, distanza in chilometri e interessi personali. Il gradimento viene espresso anonimamente cliccando sull’icona a forma di cuore (o scorrendo verso destra), e solo se l’altro utente fa altrettanto si inizia a chattare. È stata da poco lanciata la versione premium Tinder Plus, che prevede un costo maggiorato per gli over 30 e ha alcune funzioni aggiuntive come «Rewind» e «Passport»: la prima consente di ripescare una scelta scartata in precedenza, la seconda è pensata per i viaggiatori, permettendo di modificare la propria zona di appartenenza mentre si è ancora in viaggio.  

Pro: un ventaglio di scelta molto ampio; la velocità e semplicità d’utilizzo; un’interfaccia intuitiva; l’interesse non viene esplicitato a meno che non sia reciproco.

Contro: troppo sbilanciata sulle foto piuttosto che sulle informazioni personali; nessuna possibilità di ripescare profili scartati accidentalmente a meno di non utilizzare la versione Plus.

Cercare fidanzato con Internet: le migliori App di dating

Che siate alla ricerca del vero amore, di un flirt o di una frequentazione, ecco le App da conoscere

Meetic

Meetic

Meetic è stato il primo sito di incontri online a lanciare un app per smartphone: la piattaforma è molto completa ed intuitiva, ed offre anche una chat, oltre a test di personalità e alla messaggistica. Ormai divenuto un vero e proprio brand, alza la posta in gioco affermando che un italiano su quattro trova l’anima gemella online proprio su questa piattaforma. L’iscrizione è gratuita, ma la maggior parte degli strumenti a disposizione sono a pagamento: con un account base si può creare un profilo, caricare foto, guardare quelle degli altri, fare ricerche avanzate e «sbandare» per qualcuno (nel linguaggio della App, equivale a rompere il ghiaccio con occhiolini o flirt). Nascondere il profilo o utilizzare la chat privata con audio video e webcam è un opzione dedicata agli account premium.

Pro: in genere chi la utilizza è seriamente interessato ad incontri e relazioni di una certa consistenza; la completezza del profilo aiuta a guadagnare visibilità nelle ricerche.

Contro: le opzioni più utili e interessanti non sono gratuite; si viene inondati di notifiche al proprio indirizzo email se non ci si ricorda di eliminare questa spunta nelle impostazioni dell’account.

happn

happn

Quante volte vi è capitato di passeggiare per strada e incrociare lo sguardo dell’uomo della vostra vita? Su questa intuizione si basa happn – nuova App nata in Francia – consolidatasi con forza come la prima dedicata al dating al 100% mobile che utilizza la geolocalizzazione in tempo reale. Una volta installata sullo smartphone e creato il proprio profilo a partire dall’account Facebook già esistente, happn usa la posizione dell’utente, che resta tuttavia segreto e non viene memorizzato: solo quando due utenti si «incrociano» per la strada, al supermercato o in metropolitana, i loro profili appaiono sui rispettivi smartphone. Se entrambi esprimono un reciproco gradimento, si ha quello che viene definito un «Crush» e si inizia a chattare.

Pro: gratuita; facile da utilizzare; costituisce sicuramente un modo divertente e spontaneo per rompere il ghiaccio.

Contro: un bacino di utenza ancora limitato; richiede il possesso di un account Facebook per potersi registrare, a volte le distanze non sono misurate in modo accurato.

Badoo

Badoo

Nato inizialmente come sito, questo «Facebook per incontri» è oggi anche in versione App per smartphone: il suo successo è dovuto soprattutto al numero di iscritti, che supera i 211 milioni. L’iscrizione avviene sempre tramite il profilo Facebook, dal quale vengono estratti i dati salienti come interessi e hobby in comune con la potenziale anima gemella; il servizio è gratuito ma strumenti come l’accesso ai profili delle persone più popolari o la possibilità di visionare chi vi ha aggiunto fra i preferiti sono invece a pagamento. Una funzione molto utile, soprattutto per i più diffidenti, è quella che permette di accettare inviti e contatti soltanto da utenti «certificati» (che si sono quindi iscritti con dati reali).

Pro: molto facile da navigare; offre una community di utenti tra le più numerose possibili.

Contro: l’ampiezza della scelta implica dover perdere molto tempo a selezionare dei profili davvero interessanti; parecchi utenti lamentano la presenza di contatti fasulli.

BeLinked

BeLinked

La App sviluppata da LikedUpd è perfetta per tutti coloro che non riescono a separare amore e carriera, facendo incontrare potenziali partner sulla base di affinità dal punto di vista lavorativo: il metodo di visualizzazione dei profili è simile a Tinder,  ma le caratteristiche messe in evidenza sono, ad esempio, il settore in cui si è impiegati e gli obiettivi dichiarati per il futuro. Collegandosi al social network professionale più famoso, LinkedIn – che ha recentemente realizzato una mappa delle attività più richieste in Europa – l’applicazione permette di trovare il prossimo appuntamento galante partendo dalle proprie competenze professionali.

Pro: la possibilità di stabilire «match» e connessioni qualitativamente migliori rispetto alle altre App.

Contro: in Italia il bacino di utenza è ancora abbastanza limitato.

Hot or Not

Hot or Not

Nato inizialmente come sito per valutare le immagini caricate da altri utenti, oggi Hot or Not è diventata una App esplicitamente focalizzata sul dating: dichiarando «hot» un potenziale partner (oltre 150 milioni di utenti mensili, come dichiarato dall’azienda), con un meccanismo molto simile a quello di Tinder, se le preferenze coincidono è possibile mettersi in contatto e chattare. Tra le funzioni più innovative c’è quella definita la «Hot List», che calcola quanto è «hot» una persona basandosi sulla media dei voti di tutti gli utenti e sugli aggiornamenti in tempo reale, che mostrano i profili più interessanti nelle vicinanze.

Pro: essendo un mix riuscito tra una social App e una dating App, la community di utenti è in forte crescita.

Contro: non vengono utilizzati criteri approfonditi di corrispondenza oltre alla geolocalizzazione.

OkCupid

OkCupid

Questa App dal passato un po’ controverso (era stata accusata di effettuare esperimenti manipolando i dati dei suoi utenti) ha un approccio decisamente più scientifico rispetto alle altre. Il primo passo consiste infatti nella compilazione di un lungo questionario, attraverso cui vengono innanzitutto individuate le caratteristiche di chi attiva il profilo e quelle che si cercano nella potenziale dolce metà, dopodiché il sistema può trovare il partner più affine alle proprie esigenze in una scala da 1 a 100.

Pro: un’interfaccia intuitiva e semplice da navigare, possibilità di effettuare l’upgrade ad un costo molto contenuto, la scientificità del processo.

Contro: la lungaggine del questionario spesso costituisce un deterrente per chi non ha tempo a disposizione.

Riproduzione riservata