Quando la lite è social

Litigare sui social network sembra essere uno dei trend del momento. Sarà che il contesto socio-politico internazionale ultimamente si è surriscaldato, ma non avremmo mai immaginato che lo stesso sarebbe successo anche agli animi dei frequentatori dei salotti virtuali. E il problema serio è che i toni non si placano neanche quando si tratta di commentare il post più banale. Insomma, su Facebook e Twitter se ne leggono davvero di tutti i colori e cercare di stare fuori da ogni tipo di “rissa” non è impresa facile.

Noi abbiamo quindi pensato di darti qualche suggerimento, che ti aiuti a tutelare la tua serenità e a non perdere tempo con quell' "amico" particolarmente attaccabrighe.

Come evitare e risolvere i litigi su Facebook, Twitter e gli altri social

Ormai va di moda litigare sui social network, anche con toni piuttosto accesi. Ecco qualche consiglio per evitarlo

Scegli bene i tuoi amici social

Tante volte ti sarai sentita dire che, nella vita, è meglio evitare le cattive compagnie. Ebbene, questo vale per la dimensione social: cerca sempre di tenere tra i contatti persone che conosci e di cui ti fidi, se proprio devi aggiungere qualcuno di non particolarmente gradito metti qualche restrizione al tuo profilo e stai alla larga da soggetti che ti possono sembrare particolarmente propensi alla polemica. Questo è un importante punto di partenza per evitare problemi.

Cerca di non sbilanciarti troppo

Sappiamo che, per quanto si cerchi di tutelare la propria privacy, alla fine sui social si finisce per svelare sempre un po' di sé, magari anche senza accorgersene. Il consiglio è però quello di evitare di esporsi troppo, mettendo il like a pagine sotto tiro o condividendo post provocatori e che sai benissimo potrebbero scatenare delle reazioni piuttosto accese. Questo non significa soffocare le proprie idee, ma semplicemente fare in modo che arrivino sotto gli occhi delle persone sbagliate, in grado di alzare un polverone sul nulla.

Controlla le impostazioni di privacy

Se proprio non riesci (magari anche per motivi etici) a sopprimere le tue idee a livello virtuale, cerca almeno di fare in modo che non si accenda alcuna miccia. La soluzione sta nelle tue impostazioni della privacy: vai a controllarle in modo tale da verificare il tuo livello di esposizione, quindi fai in modo (attraverso gli appositi filtri) che la visione di certe frasi e contenuti non siano visibili da certe persone che tu sai essere particolarmente suscettibili e polemiche. Altra cosa importante: pensa non solo alla tua cerchia, ma anche a chi potrebbe farne parte e quindi renditi non visibile a tutti.

Ignora gli attacchi

Se tutto quello che ti abbiamo suggerito finora non è stato messo in pratica o semplicemente non è servito a nulla, buttati sul “piano b”. Quindi, nel caso arrivino i primi commenti al vetriolo, tu ignorali (non cancellarli, perché potrebbe essere considerato un atto di sfida). Non cedere mai, nemmeno se gli attacchi arrivano a raffica: non cadere nella loro trappola, quindi non cercare di giustificarti e soprattutto non rispondere a tono altrimenti sarà finita.

La strada della diplomazia

Se invece il silenzio non è la soluzione che fa per te, preparati ad intervenire al dibattito. Nel caso si sia innescato sul tuo profilo cerca di farti valere, sottolineando che ognuno è libero di scrivere quello che vuole sui propri spazi. Se invece ti sei andata, sadicamente, a infilare in una discussione su bacheche altrui cerca di limitare gli interventi e di usare, per quanto possibile, dei toni pacati. Insomma, tira fuori l'arma migliore per queste occasioni: la diplomazia.

Blocca, se necessario

Poniamo il caso che, nonostante tutte le precauzioni possibili (e la buona volontà), tu non sia riuscita a evitare il litigio o almeno a limitare i danni. Cosa fare? Fermati un attimo ad analizzare quanto successo: ti renderai conto che ci sono persone che non sono come te le aspettavi e da cui, forse, sarebbe il caso prendere le distanze. Se ignorare questo tipo di utente non basta, non farti scrupoli a passa all'eliminazione dai contatti e, nel caso si metta a "stalkerizzarti" o a diffamarti virtualmente per il vostro diverbio, passa al blocco. D'altra parte si sa: a mali estremi, estremi rimedi.

Riproduzione riservata