1/6 – Introduzione

Il momento della doccia rappresenta per tutti una “coccola” quotidiana: nei mesi invernali ritempra dal freddo ed in quelli estivi fornisce sollievo dalla calura e dalla temperature opprimenti.Allo stesso tempo, però, è essenziale prestare attenzione ad alcuni piccoli inconvenienti che potrebbero manifestarsi, sopratutto per la scarsità di tempo a disposizione. Cerchiamo di identificare, nei punti che seguono, i 5 errori da non fare quando ti fai la doccia.

2/6 – Tenere l’acqua ad un temperatura troppo elevata

Il primo errore da evitare è certamente fare la doccia con l’acqua troppo calda. Questo comportamento, oltre a creare pericolosi arrossamenti per la pelle, può comportare l’insorgere di capogiri ed altri problemi di alterazione della pressione. Meglio controllare la temperatura e, qualora sia necessario, attuare bagni alternati di acqua calda e fredda per riattivare la circolazione venosa. In generale l’acqua tiepida è sicuramente la soluzione ottimale per godersi una doccia, anche prolungata, in sano relax.

3/6 – Utilizzare sempre le stesse spugne e spazzole

È vero che spugne e spazzole esfolianti rappresentano un grande alleato di bellezza poiché eliminando le impurità dalla pelle contribuiscono a conferire un incarnato luminoso, dall’aspetto “sano” ma, per poter svolgere al meglio il proprio dovere, necessitano di essere cambiate periodicamente. Il giusto lasso di tempo da considerare è di circa 8 settimane che possono variare sensibilmente a seconda dell’utilizzo; trascorso questo periodo possono facilmente tramutarsi in vere colonie di batteri e muffe. Per evitare problemi, terminata la doccia, sciacquate le spugne e mettetele ad asciugare.

4/6 – Lavare i capelli tutti i giorni

La doccia, si sa, rappresenta un momento sacro che tutti si concedono giornalmente, solitamente prima di andare a dormire. Lavare i capelli ogni giorno, però, sebbene lo si faccia ricorrendo a shampo e balsamo delicati, può rappresentare una forte insidia per il ph del cuoio capelluto. Va pertanto mantenuta la buona prassi di alternare lavarli a giorni alterni utilizzando prodotti il più possibile naturali privi di parabeni ed altre sostanze che possano contribuire ad irritarli e danneggiarli.

5/6 – Non pettinarsi prima di fare la doccia

Se, sotto la doccia, si decide di lavarsi i capelli è buona abitudine pettinarli prima. In questo modo si eviterà la comparsa di nodi e la chioma sarà detersa alla radice durante il lavaggio.
Spesso l’erronea convinzione di pettinarsi dopo lo shampo nasconde la paura di perdere troppi capelli ma si tratta di un timore assolutamente infondato in quanto la caduta dei bulbi piliferi è assolutamente fisiologica e non deve spaventare.

6/6 – Lasciare il rasoio nella doccia

Le donne amano ottimizzare il momento doccia e concedersi un momento per la rasatura soprattutto durante i mesi estivi quando la prova costume incombe e le giornate in spiaggia o in piscina diventano assidue. Se, da un lato, la pelle ammorbidita dall’acqua calda favorisce una rasatura ottimale, dall’altro è necessario prestare attenzione al cambio della lama del rasoio che deve essere periodica. Ciò per evitare fenomeni pericolosi quali la ruggine ed avere al contempo lame precise che non irritino ulteriormente la pelle.