Cambia volto a casa tua con il tappeto giusto, stanza per stanza

Credits: Shutterstock

Scegliere il tappeto giusto per casa è una vera sfida. Tra stile, dimensioni e collocazioni è facile inciampare in diversi errori, ma basta conoscere qualche consiglio utile.

Come scegliere il tappeto giusto per ogni stanza

Una volta individuati gli arredi di una casa è fondamentale pensare a tutti quei complementi che andranno a dare carattere e personalità ai vari ambienti. Per questo motivo scegliere il tappeto per le varie stanze della tua casa è uno step che ha bisogno della giusta attenzione e per chi è fondamentale ragionare su diversi aspetti quali dimensioni, proporzioni, funzioni ed estetica. Il discorso vale anche se il tappeto è per te un modo per rinnovare un ambiente: si tratta sicuramente di una buona idea, ma il tappeto va scelto con molta attenzione.

Le prime domande da porsi prima di acquistare un tappeto riguardano le motivazioni di questa scelta. Un tappeto può essere scelto per svariati motivi: dal riscaldare l’ambiente all’aggiungere un tocco di stile alla stanza o per aumentare il comfort di un pavimento freddo e impersonale (specialmente nelle camerette dei più piccoli).

Se hai le idee confuse e non sai come gestire al meglio questa scelta ti sveliamo qualche consiglio utile per ogni stanza della casa.

LEGGI ANCHE: Stampe e quadri per rinnovare gli ambienti di casa

Come scegliere il tappeto del salotto

Prima di scegliere il tappeto per il salotto è bene ragionare sulle dimensioni e proporzioni della stanza stessa. Oggi, infatti, gli spazi sono sempre più piccoli e un tappeto delle dimensioni sbagliate potrebbe ridurre ancor di più il poco spazio a disposizione. In caso contrario, chi ha a disposizione spazi ampi e ariosi, deve far attenzione a non scegliere modelli troppo piccoli o rischierebbe di perdere i tappeti all’interno della stanza.

Una regola importante, che troppo spesso viene dimentica, riguarda il rapporto tra tappeto e divano: il primo, infatti, deve essere sempre più grande del secondo, sbordando di circa 20 o 30 cm per lato. In questo modo l’effetto finale sarà armonioso e pulito. Anche se è abitudine posizionare il tappeto davanti al divano sarebbe meglio posizionarlo sotto questo.

I tappeti, oltre ad arredare, possono essere una vera e propria coccola per chi abita la casa. Come, ad esempio, il tappeto a pelo lungo: un mood d’ispirazione scandinava che mantiene stile e personalità anche con il passare degli anni. Camminarci sopra con i piedi nudi sarà un piacere.

Quando si sceglie il tappeto per la zona giorno è importante non dimenticare anche la questione dei colori. I più indecisi potranno optare per un colore neutro, che si abbina facilmente con tutto, ma con qualche accenno di colore incisivo e di carattere.

Come scegliere il tappeto per la cameretta dei bambini

I tappeti pensati per i bambini non arrendano solamente le camerette dei più piccoli, ma mixano la capacità di proteggere i pavimenti all’attività del gioco. Per quanto riguarda la scelta, in questo caso, l’unica cosa che devi tenere in considerazione è la sicurezza per i più piccoli: spessori, materiali e dimensioni devono essere valutate e pensate per rispondere al meglio alle esigenze dei bambini che vivono quella camera.

La seconda cosa da tenere in considerazione è la fantasia. Sceglilo in base al mood della cameretta o ai gusti dei tuoi bambini: il tappeto ti permetterà di evitare il contatto diretto con il pavimento stesso e, contemporaneamente, fornirgli una superficie morbida che li riparerà da cadute e simili.


Stimolare tutti i sensi dei bambini è importantissimo per una corretta e completa crescita. Questo tappeto gioco double face, oltre ad essere morbido e impermeabile, invoglierà i più piccoli a gattonare alla ricerca di colori, forme e disegni.

Se i tuoi bambini amano giocare a terra, ma la stanza ha uno spazio risicato i tappeti esagonali sono indispensabili. Oltre a proteggere i più piccoli dal freddo sono una vera e propria coccola che li accompagnerà nei loro giochi. Il plus? Visto le dimensioni ridotte diventerà un perfetto scendiletto quando da camera di un bambino si trasformerà in una camera di un adolescente.



Come scegliere il tappeto per la cucina

Ogni ambiente merita e ha un suo tappeto, cucina compresa. Utilità: questa è la parola d’ordine per il tappeto destinato a questa stanza. Qui, infatti, è necessario pensare non solo all’estetica, ma anche alla funzione.

Oltre a delimitare lo spazio destinato alla cucina, specialmente negli open space, il tappeto può essere un valido elemento destinato ad aumentare la sicurezza e a limitare gli incidenti domestici. Per la scelta poni molta attenzione al materiale che deve essere facile da pulire e durevole nel tempo.

La cucina è il posto ideale per un tappetto in bamboo: il fondo antiscivolo unito alle capacità idrorepellenti sono le caratteristiche principali di questo elemento d’arredo. Chi pone attenzione ai materiali e non può fare a meno di un tocco green in casa lo apprezzerà tantissimo.

Scegliere il tappeto della cucina non vuol dire rinunciare a un tocco di colore e di stile per questa stanza che è il cuore della casa. Chi ama tematizzare ogni stanza apprezzerà il tappeto in nylon arricchito dalla stampa colorata di forchetta, coltello e cucchiaio. Da non sottovalutare la possibilità di metterlo in lavatrice eliminando così qualsiasi tipo di macchia.

Come scegliere il tappeto bagno

Forse non sarà la scelta più instagram friendly, ma il tappeto bagno è un elemento fondamentale tanto da essere uno dei primi acquisti di chi sta cambiando casa o di chi sta ristrutturando. Capire come sceglierlo può sembrare una banalità, ma anche questo ambiente merita la giusta attenzione per non inciampare in facili errori (o nel tappeto stesso).

Tra le caratteristiche principali da cui tener conto c’è sicuramente il materiale: microfibra, acrilico e rayon rientrano tra le scelte principali per il bagno. Qui acqua e umidità la fanno da padrone e i materiali sintetici sono quelli che rispondono meglio a tali esigenze.

Trasformare un bagno in una piccola spa per molti è un sogno quasi irrealizzabile, ma nessuno ci vieta di aggiungere qualche piccola coccola. Ad esempio una coppia di tappetini in cotone extra morbidi da posizionare davanti alla doccia o alla vasca.

Chi ha la fortuna di avere un bagno extra large non potrà rinunciare a un tappeto diverso dai solito, rinunciando così alla classica forma rettangolare e optando per quella circolare. Caratterizzato dal pelo lungo, camminare su questo tappeto sarà come passeggiare su una nuvola. Un vero must have.

Contenuto sponsorizzato: Donnamoderna.com presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Donnamoderna.com potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

Riproduzione riservata