I fiori da balcone più belli per l’estate

Credits: Shutterstock
Credits: Shutterstock

Gerani

Credits: Shutterstock

Ortensie

Credits: Shutterstock

Rose

Credits: Shutterstock

Margherite

Credits: Shutterstock

Lavanda

Foto

Quali sono i fiori estivi da vaso e da balcone? Ecco la guida ai fiori più resistenti al caldo da piantare da maggio in poi per avere un balcone fiorito per tutta l'estate

Fiori estivi

I fiori estivi sono quelli particolarmente resistenti che non soffrono eccessivamente il caldo: se in estate vuoi vedere il tuo balcone fiorito devi sapere che solo alcuni fiori sono adatti a questo periodo. Questo discorso vale un po' per tutte le stagioni: ogni fiore vuole la sua, e in estate possiamo piantare molti fiori primaverili, ma non tutti.

I fiori da balcone e da vaso da piantare in estate sono comunque diversi e tutti molto belli, e in più solitamente non richiedono cure esagerate. In questo articolo ti spieghiamo quali sono i fiori più adatti all'estate, da piantare da maggio in poi e che resistono bene alle alte temperature di giugno, luglio e agosto. Segui i nostri consigli e avrai un bel balcone fiorito per tutta la stagione calda.

Gerani

Tra i fiori estivi immancabili, troviamo i gerani. Le varietà di geranio acquistabili nei garden sono principalmente il geranio "nostrano" e il geranio parigino. Quest'ultimo tende a diventare molto rigoglioso ed è la scelta ideale per adornare il balcone, considerando che i fiori tendono a ricadere sia verso l'interno sia verso l'esterno. Il consiglio è di creare una vera e propria decorazione con diversi colori di gerani (rossi e fucsia) oppure con un'unica tonalità. Lo sapevate, inoltre, che i gerani rossi tengono lontane le vespe? Provare per credere.

Credits: Shutterstock

Ortensie

Le ortensie sono un'altra varietà di fiore molto decorativa e dai colori splendidi. L'ortensia è quasi regale nella sua bellezza cromatica: le nuance infatti variano dal rosa al turchese, a seconda del Ph del terreno. Questa pianta ornamentale necessita di un vaso sufficientemente grande per dare il meglio di sé e crescere in modo ottimale.

Credits: Shutterstock

Rose

Che dire, quindi, della rosa? Fiore simbolo di passione e bellezza, la rosa rampicante è una soluzione perfetta per creare un balcone principesco e da ammirare. Ma la rosa non è un fiore facile: il momento migliore per lei è sicuramente la primavera, ma cresce rigogliosa anche in estate, complice il sole, ma necessita di costante irrigazione. Al contempo, nei mesi invernali va adeguatamente protetta. Insomma è un fiore che necessita particolari cure e un buon pollice verde.

Lavanda

Se desider un balcone in vero stile provenzale, dal colore delicato e molto particolare, puoi puntare sulla lavanda. I fiori della lavanda, dal caratteristico colore blu-viola, sono ornamentali e posseggono anche numerose proprietà. Una volta terminata la stagione, si potranno raccogliere, lasciar seccare e utilizzare sia per preparare rilassanti infusi sia per profumare armadi e cassetti. Inoltre le foglie vellutate, secondo la tradizione, sono in grado di tenere lontane da casa le odiate zanzare.

Credits: Shutterstock

Margherite

Infine, per chi ama la semplicità e magari non ha un pollice proprio verde, ci sono le margherite. Nascono come fiori di campo, ma si possono tranquillamente mettere in vaso e richiedono poco sforzo. Se piantate all'inizio della primavera, le margherite daranno il meglio con la fioritura estiva. È semplice assicurarsi un rigoglioso "prato" di candide margherite sul balcone. A patto di mantenere il terreno sempre umido, soprattutto quando le temperature tendono ad alzarsi vertiginosamente.

I bulbi da piantare in anticipo

Discorso a parte meritano i bulbi che fioriscono in estate, come ad esempio la belladonna. Questo tipo di fiori è molto adatto all'estate perchè non richiede grandi cure e non soffre troppo il caldo, ma bisogna avere l'accortezza di piantarli in anticipo, vale a dire a inizio primavera, non più tardi di marzo.

Euforbia

Ecco una pianta davvero particolare, anche perchè più che una pianta con caratteristiche ben definite, in realtà l'euforbia è una famiglia di piante, di cui fanno parte esemplari diversissimi tra di loro, e che hanno in comune il fatto di avere un fiore unisessuale. Ad esempio la stella di Natale è un'euforbia, ma del genere euforbia fanno parte anche delle piante grasse. Ad esempio quella in foto è un'euforbia Myrsinites, che è a tutti gli effetti una pianta grassa, e che è quindi molto facile da curare e tenere sul balcone.

Credits: Shutterstock

Petunie

La petunia è uno dei fiori più diffusi sui balconi nostrani, questo eprchè si adatta perfettamente al clima mediterraneo, fiorisce quasi ininterrottamente da maggio a ottobre, è esteticamente meravigliosa e richiede relativamente poche cure. In più crescendo diventano pendenti e sono molto belle anche sul davanzale. Coltivarle è molto semplice, ma bisogna ricordare che vanno annaffiate ogni giorno con enorme costanza, meglio se nelle prime ore del mattino, e inoltre vanno posizionate in un punto non troppo assolato.

Credits: Shutterstock

Gladioli

Anche i gladioli sono facili da coltivare e incredibilmente colorati e scenografici: se avete proprio bisogno di abbellire il balcone sono un fiore must, che fiorisce da luglio a settembre. Da tenere presente però che i gladioli sono bulbi, quindi se non volete comprarli già fioriti dovete procurarvi il bulbo e interrarlo più o meno nel periodo di aprile. Mantenerli è poi semplicissimo: vanno posizionati in un punto soleggiato, ma bisogna ricordare di innaffiarli molto spesso: il terreno deve essere sempre un po' umido.

Credits: Shutterstock

Bouganville

La bouganville oltre che alla coltivazione in vaso è adatta alle siepi e ai pergolati, perchè si tratta di una pianta rampicante pendente: di sicuro l'effetto decorativo è assicurato grazie alla bellezza del fiore e ai colori vivacissimi. Se volete coltivarla semplicemente in vaso scegliete la varità buttiana, che non cresce troppo in altezza e crea una specie di cespuglio. Essendo una pianta di origine tropicale ama il clima caldo umido: quindi meglio posizionarla in un punto molto illuminato e innaffiarla molto spesso, almeno una volta al giorno.

Credits: Shutterstock
Riproduzione riservata