Pancia piatta con il karate

Le arti marziali sono da sempre considerate più uno strumento di difesa che un vero e proprio allenamento, soprattutto dalle donne. Invece, si tratta di sport perfetti per tutti e adatti a qualsiasi età, ovviamente se praticati e appresi sotto la guida di un istruttore (maestro) esperto.

Poche donne sanno, però, che il karate assicura anche un fisico da urlo poiché i suoi movimenti contribuiscono a tonificare a fondo tutta la zona addominale (core), muscoli obliqui compresi.

Al contempo, le gambe si snelliscono, le articolazioni si rinforzano, le braccia appaiono più sode, la postura migliora e i glutei si alzano. Cosa desiderare di più? Tutti gli altri (positivi) effetti collaterali di questa disciplina: maggiore sicurezza interiore, più equilibrio, riduzione degli stati ansiosi, dispersione di tensione e stress accumulati nell'arco della giornata.

Pancia piatta e addominali tonici con il karate

Fit

Un ventre scolpito e forte garantisce benessere a tutto l'organismo, oltre a essere bello da vedere. Con il karate puoi conquistare addominali perfetti, e non solo

Il karate è un'arte marziale eccezionale per acquistare fiducia, autostima e sicurezza interiore. Ma si tratta anche di un'attività fisica completa in grado di tonificare perfettamente tutti i gruppi muscolari e, soprattutto, gli addominali. Attraverso le specifiche sequenze di esercizi, l'organismo si rinforza a fondo e la mente ritrova un suo equilibrio. Perfetto per chi soffre di fame nervosa, pancia gonfia e insicurezza

Migliorarsi dentro, prima di tutto

Il DO

Il karate, come le altre arti marziali, persegue una strada chiamata "do", la via del miglioramento personale. Attraverso la pratica del karate, infatti, ci si fortifica innanzitutto "da dentro" aumentando il livello di sicurezza in se stessi, l'autostima nonché caricando ansie e paure tipiche di questa società caotica e competitiva.

Per questi motivi, e non solo, il karate è un'attività fisica perfetta per le donne. La popolazione femminile è quella maggiormente colpita da ansie e stress che vengono poi somatizzati dall'organismo e trasformati in malesseri di diverso tipo (gastrite, colite, emicrania, cefalea tensiva).

Inoltre, la stessa riduzione dello stress assicura agli organi interni una maggiore irrorazione sanguigna e un ottimale funzionamento. Questo stato di ritrovato benessere può rivelarsi dunque di grande aiuto anche per combattere gli episodi di fame nervosa, anch'essi purtroppo tipicamente femminili.

Addominali scolpiti e dorsali forti

La pancia che desideri

Cruccio di quasi tutte le donne, soprattutto di chi ha la cosiddetta silhouette "a mela", la pancia va tonificata e snellita abbinando dieta e fitness. Infatti, prima di tutto andrebbero ridotti calorie e grassi nel menu giornaliero.

Al contempo, poi, è necessario impostare un programma di allenamento sia cardio sia tonificante. Le arti marziali riescono a soddisfare questa esigenza, sottoponendo l'addome a un continuo lavoro di "assestamento" per ritrovare l'equilibrio a ogni movimento.

Si tratta, in sostanza, di addominali di tipo funzionale: non esercizi di tonificazione selettiva e diretta del muscolo (come, ad esempio, i crunch classici) ma un allenamento completo in grado di modellare il core (addome) attraverso una sua indiretta sollecitazione (calci, posizioni di difesa, mantenimento di una certa postura).

Grazie a queste caratteristiche, il karate può quindi aiutare a conquistare la pancia sempre desiderata: piatta, senza maniglie dell'amore e sana. Infine, non dimentichiamo che una buona tonicità addominale assicura dorsali forti e maggior sostegno (e quindi benessere) a tutti gli organi interni.

Anche braccia e gambe più sode

Addio all'effetto tendina

Non solo un addome più sgonfio e tonico, il karate assicura anche il rimodellamento di braccia e cosce grazie ai movimenti da eseguire con precisione ed equilibrio. Come accade per lo yoga, nonché per le altre arti marziali, le gambe e le braccia si tonificano e si scolpiscono mantenendosi femminili e affusolate.

Uno degli effetti della costante pratica del karate (2-3 volte a settimana) è il miglioramento delle famigerate braccia "a tendina". I movimenti degli arti superiori, infatti, vanno a tonificare proprio la parte del braccio soggetta a questo cedimento (la pelle, senza sostegno muscolare, tende a cascare con il passare degli anni).

Fianchi più snelli

Maniglie dell'amore? No, grazie

Per quanto siano "tenere" e apprezzate da molti uomini, le maniglie dell'amore sono uno degli acerrimi nemici delle donne. Responsabili degli antiestetici rotolini che spuntano dai jeans a vita bassa o dai collant, questi accumuli adiposi si localizzano sui fianchi e appesantiscono la naturale linea della silhouette.

I movimenti laterali del karate vanno a modellare proprio questa parte del corpo, aiutando a smaltire anche le maniglie dell'amore più affezionate. Ovviamente, il tutto è possibile solo se alla pratica sportiva si abbina anche una dieta ipocalorica e povera di grassi "cattivi" e zuccheri.

Riproduzione riservata