Due amiche in macchina

Galateo dell’auto altrui: come comportarsi quando siamo ospiti in un veicolo

Le regole di bon ton si applicano anche in auto. Come comportarsi in macchina quando viaggiamo in un veicolo non nostro? Ce lo dice il galateo dell’auto altrui

Viaggiare è una delle esperienze più belle e appaganti che si possono fare nell’arco di una vita. E i viaggi in macchina sono tra i più amati, perché permettono di godere appieno della strada e dei suoi cambiamenti morfologici, chilometro dopo chilometro. Che si tratti di lunghe tratte o di brevi gite fuori porta però, una cosa è certa, quando siamo ospiti in un auto altrui, non possiamo esimerci dal rispetto di alcune semplici regole di base.

Possiamo parlare di galateo dell’auto altrui e se vi state chiedendo in cosa consiste e come comportarsi quando siamo ospiti in un veicolo allora siete nel posto giusto. Ecco come rendere più piacevole un viaggio in macchina mettendo in pratica delle semplici, ma preziosissime buone maniere.

Instaura una conversazione rilassante

Ci siamo, abbiamo finalmente caricato le borse frigo e gli zaini con i panini nel cofano della macchina della nostra amica e siamo pronte per raggiungere la bella città d’arte che abbiamo sempre desiderato visitare. Il viaggio ha inizio e la conversazione verte su argomenti spinosi e scottanti.

Come immaginate il proseguo di questa storia? Probabilmente la conversazione prenderà pieghe che potrebbero non piacerci, i toni si alzeranno, l’aggressività prenderà il sopravvento e la gita comincerà col piede sbagliato. Alcuni argomenti è meglio lasciarli fuori dalla porta -pardon, dalla portiera!- quando si viaggia e puntare invece su una conversazione rilassante e piacevole per chi guida e chi è ospite del veicolo.

Le regole del galateo che nessuno rispetta. E che tutti dovrebbero conoscere

VEDI ANCHE

Le regole del galateo che nessuno rispetta. E che tutti dovrebbero conoscere

Non esagerare col volume della radio

«Sì, viaggiare evitando le buche più dure». La state leggendo cantando, vero? E quant’è bello cantare a squarciagola in macchina le nostre canzoni del cuore, soprattutto quando si viaggia? Diventano la colonna sonora della nostra esperienza itinerante e riascoltandole ci riportano ogni volta a quella meta e al viaggio fatto per raggiungerla. Ma nei veicoli altrui dobbiamo misurare questo aspetto.

Come comportarsi in macchina quando viaggiamo in un auto non nostra, ma desideriamo ascoltare della buona musica? Parliamone col conducente, assecondiamo i suoi gusti prima che i nostri e soprattutto non esageriamo col volume della radio. Essere dal lato passeggero e a poca distanza dalla radio non ci legittima a diventare disk jockey improvvisati cambiando stazione in maniera spasmodica o peggio, esagerando con il volume. Moderiamo i decibel e non sbaglieremo.

Galateo del conto: quando offrire la cena e quando, invece, dividere le spese?

VEDI ANCHE

Galateo del conto: quando offrire la cena e quando, invece, dividere le spese?

Aiuta il conducente a raggiungere la meta

La tecnologia ha fatto passi da gigante e al giorno d’oggi abbiamo davvero tantissimi supporti tecnologici pronti ad aiutarci a raggiungere ogni meta in maniera semplice ed efficiente. Ma avventurarsi in un’area sconosciuta e in luoghi poco noti può comunque mettere a dura prova chi guida, soprattutto se non è un guidatore esperto.

Per questo motivo essere di supporto al conducente è davvero importante. Farlo con educazione, calma e senza prevaricarlo o sminuirlo, può essere davvero incoraggiante per chi guida e può aiutare a raggiungere la meta in maniera decisamente più semplice, lo dice il galateo.

Non gettare oggetti fuori dal finestrino

Sembra scontato, ma è bene ricordarlo. Lanciare carte, oggetti e rifiuti dal finestrino di una macchina è severamente vietato, sempre. Purtroppo, nonostante i tanti appelli nei confronti dell’importanza del rispetto ambientale e dell’ecosostenibilità, si assiste ancora troppo spesso al lancio di oggetti di qualunque tipo dal finestrino di macchine in corsa.

Si tratta di gesti pericolosissimi, nonché deleteri per il nostro pianeta e di azioni assolutamente condannabili sotto ogni punto di vista. Per questo non fatelo mai, non solo nei veicoli altrui.

Galateo del bel tacere: 5 occasioni in cui il silenzio è sinonimo d’eleganza

VEDI ANCHE

Galateo del bel tacere: 5 occasioni in cui il silenzio è sinonimo d’eleganza

Riempi il serbatoio se ti hanno dato in prestito un veicolo

Essere ospiti in un auto altrui non vuol dire necessariamente dividere la macchina con il suo proprietario durante un breve o lungo viaggio. Spesso capita infatti di avere dei problemi con la nostra auto e di dover chiedere in prestito quella della nostra amica o di un nostro parente.

La generosità e la disponibilità di chi ci ha prestato la sua auto deve essere ripagata con alcune accortezze imprescindibili. Dopo aver usufruito del veicolo occupiamoci del suo lavaggio e di riempire il serbatoio con il carburante. Sarà un ottimo modo per ringraziare concretamente chi ci ha fatto questo favore e per ricambiarlo al meglio.

Indossa le cinture di sicurezza

Indossare le cinture di sicurezza è un obbligo di legge che nel nostro Paese è entrato in vigore, anche per i passeggeri, solo nel 2006. Questo ha fatto sì che molte persone prestino, ancora oggi, poca attenzione a questa pratica che può letteralmente salvarci la vita e che continuino per abitudine a non indossare la cintura di sicurezza.

Non fatelo mai, non solo è illegale, ma è davvero controproducente e pericoloso per la nostra sicurezza. E se per qualche malaugurato motivo siete soliti non indossare la cintura di sicurezza nella vostra auto, assicuratevi invece di farlo nell’auto in cui siete ospiti. È una questione di rispetto per i passeggeri, il conducente e voi stessi, nonché della legge.

Galateo del barbecue: 5 regole per essere davvero impeccabili

VEDI ANCHE

Galateo del barbecue: 5 regole per essere davvero impeccabili

Cosa evitare se andiamo a bere fuori con qualcuno per la prima volta?

VEDI ANCHE

Cosa evitare se andiamo a bere fuori con qualcuno per la prima volta?

Riproduzione riservata