donna-computer-smartphone

Come usare LinkedIn per trovare lavoro

  • 06 06 2022

Il posto perfetto per fare self branding? È LinkedIn, il social network per eccellenza se cerchi nuove opportunità di lavoro e vuoi ampliare la rete di conoscenze professionali.

Il primo passo è andare su https://it.linkedin.com e creare il tuo profilo, una sorta di biglietto da visita professionale. Ecco le mosse giuste.

Come usare bene LinkedIn

Cura l’immagine su LinkedIn

Su LinkedIn parli di te a partire dalla foto. Inserisci uno scatto in primo piano di come ti presenteresti a un colloquio o in ufficio. Anche l’immagine di sfondo deve essere coerente con il tuo lavoro.

Scegli le parole giuste

LinkedIn funge da motore di ricerca molto usato dagli hr manager per reclutare personale. Nel riassumere il tuo percorso inserisci, quindi, le parole chiave per farti trovare. Per esempio, se con il tuo ruolo ti occupi di digital marketing, nella sezione del profilo detta “sommario” l’espressione digital marketing deve comparire.

Tornare a lavorare dopo un bambino

VEDI ANCHE

Tornare a lavorare dopo un bambino

Tieni conto della tua “età professionale”

Se sei giovane e non hai ancora un cv corposo, sottolinea su LinkedIn il valore di tutte le tue esperienze. Se sei senior, concentrati sulle ultime o su quelle più funzionali al lavoro che cerchi.

Non essere ridondante

Su LinkedIn i curricula di alcuni ceo anglosassoni sono stati sintetizzati in un paragrafetto. Noi italiani non abbiamo il dono della sintesi e questo rischia di farci perdere il focus: deve emergere la posizione lavorativa più interessante che hai ricoperto finora.

Sei incinta? Quando informare il datore di lavoro

VEDI ANCHE

Sei incinta? Quando informare il datore di lavoro

Aggiorna il profilo

Se fai dei corsi, ottieni certificati o cambi lavoro, segnalalo: il tuo profilo deve riflettere la tua vitalità professionale

Ricorda che questo è solo la base

Occorre poi costruire la tua rete di collegamenti e più della quantità conta la qualità: qui su LinkedIn non “servono” gli amici dall’infanzia in poi come su Facebook, ma persone con cui si condividono interessi professionali.

Fai un piano editoriale

Infine va stabilito un piano editoriale: quando e come produrre contenuti per farti conoscere e seguire.

di Luca Maniscalco, digital & social media expert. Ha scritto "Afferma il tuo brand con LinkedIn"  (Dario Flaccovio)

Riproduzione riservata