stile Southwestern

Che cos’è lo stile Southwestern e come può rendere più accogliente la tua casa

Arredare casa con colori tenui, che richiamino la natura e la semplicità. Donando un calore rustico e speciale a ogni ambiente. Ecco cos'è lo stile Southwestern, un incontro di culture diverse per dare vita a una casa accogliente, calda, funzionale.

Parola d’ordine calore. Ma anche natura, semplicità, dolcezza e un tocco di nostalgia che riporta indietro nel tempo, ma sempre in chiave moderna. Lo stile Southwestern, se da un lato si direbbe totalmente casual, dall’altro è in realtà un susseguirsi di dettagli ben calibrati e di assoluta ricercatezza. Di ambienti e accessori che richiamano i colori della terra, la rusticità e un mix di culture e influenze passate in versione contemporanea.

Uno stile semplice, che da spazio alla funzionalità, al recupero, all’artigianalità, alla pulizia e all’essenza di ogni oggetto o spazio. Creando un clima super confortevole e accogliente. Ma anche estremamente elegante e ordinato. Il tutto con quel pizzico di nostalgia e sottile romanticismo tipico dei tempi passati e di tutto il fascino del selvaggio west, ovviamente rivisitato. Ma cos’è esattamente lo stile Southwestern e come lo si può ricreare nella propria casa?

Stile Southwestern: le influenze

Quando si parla dello stile Southwestern si entra in un mondo ricco di storia. Non solo un modo di arredare la propria casa, quindi, ma un mix di culture diverse che si fondono in un design dal sapore e dal mood totalmente unico.

In particolare lo stile Southwestern prende spunto da tre diverse influenze e culture:

  • quella degli indigeni, i Navajo, fatta di coperte e tessuti vivaci intrecciati, decorati con motivi geometrici. Ma anche di ceramiche fatte a mano, articoli in pelle e cesti intrecciati;
  • quella dei coloni spagnoli, nei metodi costruzione con materiali naturali come l’argilla rossa per le tegole o lo stucco bianco per i muri. Le travi a vista sui soffitti, i pavimenti in legno. E tutto ciò che richiami ai colori della terra e dell‘ambiente circostante.;
  • il classico e iconico "wild west" ovvero lo stile di arredamento tipico delle case dei coloni americani di un tempo che, data la povertà di elementi a diposizione, puntava tutto sulla funzionalità. E dove, quindi, i mobili rustici in legno, i tappeti di pelle di mucca e gli oggetti in metallo facevano parte dell’essenziale che si aveva a disposizione.

E che oggi, nello con lo stile Southwestern, prendono un posto d’onore negli ambienti, diventando veri e propri elementi distintivi di design. Aspetti chiave di questo stile così attento al valore di ogni singolo dettaglio.

Come arredare la casa in Stile Southwestern

Nonostante com’è giusto che sia, quando si arreda la propria casa sono i gusti e lo stile personale che contano e che dovrebbero prevalere, se si vuole seguire anche solo in parte lo stile Southwestern ci sono degli elementi e delle linee guida da seguire. Dei tratti caratteristici che distinguono questo da qualsiasi altra tipologia di arredamento e tendenza di design.

Le pareti

Primo aspetto da valutare sono le pareti. Se anche tu ami il bianco, la semplicità e la sensazione di luminosità e “pulizia” che solo questo colore sa dare, allora lo stile Southwestern potrebbe essere la scelta giusta per te. Il vantaggio di optare per uno sfondo neutro, poi, è quello di poterlo impreziosire con dei dettagli di sicuro effetto e che, dato il il candore delle pareti, si noteranno subito.

Il legno: un must dello stile Southwestern

Che si tratti di pavimenti, travi del soffitto a vista o oggetti vari, il legno è un vero protagonista dello stile Southwestern. E lo si vede soprattutto nella scelta dei mobili: sedie, cassettiere, credenze, tavoli, panche. Ma anche i classici tavolini da caffè in formato oversize. E sempre rigorosamente in legno, anche di finiture diverse tra loro, per donare dinamicità e quel tocco di rusticità in più all’ambiente.  

Tessuti

E per i tessuti? I colori della natura e della terra, in tutte le sue sfumature, sono l’elemento principe dello stile Southwestern. Ma quando si parla di tessuti si può giocare anche con delle punte di colore in più, come il turchese, l’ocra o la lavanda. Via libera, quindi a cuscini, coperte, tende in cotone, iuta, o lino. Ma anche tappeti intrecciati in perfetto stile Navajo, meglio ancora se acquistati da artigiani. Ma anche dettagli in ecopelle, perfetti per i cuscini o per l’imbottitura di sedie o poltrone.

Oggetti e finiture di metallo

Un altro elemento distintivo in una casa in stile Southwestern sono gli oggetti di metallo battuto. Rame, ottone, bronzo invecchiato. Da usare per le lampade, i vasi, perfino i lampadari o per le rifiniture della mobilia, per esempio per la struttura del letto. Per impreziosire con un tocco in più il vostro arredamento, con dettagli di stacco fini e dal sapore antico.

Accessori in stile Southwestern

E cos’è una casa senza accessori? L’anima di ogni ambiente, capaci di fare la differenza e di donare un tocco di preziosa unicità e di assoluta originalità. E nello stile Southwestern gli accessori fanno rima con natura. Piante, come i cactus, facili da curare ma sempre di grande effetto, cesti e pouf di vimini intrecciati, decorazioni per le pareti in stoffa e corda. Elementi che richiamino la natura, l’ambiente, e che regalino carattere e personalità a ogni stanza.

Un modo di vestire la vostra casa semplicemente, dando un valore e un significato vero a ogni cosa. E dove niente è lasciato al caso o senza una sua funzione ben precisa. Creando un’atmosfera accogliente, per voi e per i vostri ospiti, delicata e calda. E con quel tocco rustico che, insieme al vostro gusto personale, è in grado di donare un’allure unica e inimitabile alla vostra casa in perfetto stile Southwestern.

Riproduzione riservata