donna che registra un pdocast

5 app che ti aiutano a registrare i tuoi podcast

app
I podcast sono sempre più utilizzati: ecco 5 app che dovresti scaricare subito per registrarli in modo professionale e diventare popolare.

Il mondo della comunicazione è sempre più in evoluzione e dopo il momento di Facebook, delle foto su Instagram e di Clubhouse torna in voga il podcast. I podcast sono appuntamenti ad episodi settimanali o mensili in cui attraverso contenuti esclusivamente audio si trattano tematiche specifiche; crearli è piuttosto semplice se si conoscono gli strumenti giusti. Oggi ti sveliamo 5 app perfette per registrare i tuoi podcast.

App gratuite o a costi assolutamente contenuti diventano il tuo braccio destro nella produzione dei podcast; il fenomeno dei podcast dopo una lieve battuta d’arresto sta ricominciando a salire: gli ascolti sono sempre più alti e la tendenza verso la produzione di dibattiti vocali è sempre più interessante, considerando anche il recente lancio di Clubhouse e lo stesso sistema implementato su Telegram.

Per registrare podcast non servono attrezzature complesse, possono bastare 5 app da scaricare sul tuo smartphone per avere una qualità professionale ed efficace.

Anchor

Tra le app consigliate per fare podcast sicuramente c’è Anchor. Si tratta di un’applicazione gratuita in cui oltre a registrare potrai fare editing prima della pubblicazione. Può essere utilizzata facilmente da smartphone o tablet e puoi registrare con grande autonomia, usufruendo anche di strumenti come la transizione tra episodi o l’importazione di audio già presenti in libreria.

In caso nella tua libreria ci sia un video da cui vorresti estrapolare un audio con Anchor puoi farlo: questo significa ad esempio che attraverso questa app potresti scaricare il file audio di una diretta interessante trasmessa su altri social, editandola per potersi trasformare in podcast.

Tra i plus offerti da Anchor c’è il free hosting che potrai utilizzare per mantenere i tuoi contenuti accessibili gratuitamente in ogni momento.

Ferrite

Una delle migliori app professionali per registrare podcast è Ferrite; utilizzata da giornalisti per interviste ma anche per la creazione di podcast ha come tratto distintivo la capacità di poter lavorare su più tracce audio in modo contemporaneo.

Oltre ad una registrazione audio senza limiti accompagnata dallo strumento bookmark utile per segnare i punti più importanti della registrazione, Ferrite mette a disposizione dei podcaster una serie di strumenti di editing come quelli per fare tagli, per incollare altre parti e per portare online una traccia convincente ed efficace.

La versione base dell’app è assolutamente gratuita ma se vuoi avere accesso ad una serie di strumenti pro potrai acquistare l’applicazione. Con l'acquisto poter accedere a tutta la libreria di strumenti tra cui l’effetto ducking, la rimozione dei silenzi e le modifiche audio in diretta.

Otter Voice

Tra le app di sintesi vocale attualmente sul mercato Otter Voice è in cima alle classifiche di apprezzamento da parte degli utenti; funzionante su dispositivi iOS, Android e anche su desktop conquista per l’interfaccia user friendly e per la trascrizione rapida e accurata.

In versione free gli strumenti sono limitati; ma esistono anche un abbonamento premium e uno per team davvero accessibili che danno diritto ad una registrazione non limitata a soli 600 minuti di audio mensili oltre ovviamente ad una serie di strumenti esclusivi ed altamente professionali.

Otter Voice è l’app che ti consigliamo se sei principiante: attraverso i pulsanti registra, live transcribe e share potrai realizzare e condividere in modo facile e veloce i tuoi podcast online.

 GarageBand

Se sei una principiante ma non solo devi assolutamente scaricare GarageBand; questa app è lo strumento perfetto che stavi aspettando per creare podcast. L’utilizzo di GarageBand è semplicissimo; per prima cosa avrai accesso ad una finestra in cui potrai aprire ed avviare un nuovo progetto, oppure modificarne uno già esistente.

Perché scegliere GarageBand per la creazione dei podcast? L’applicazione è facile ed intuitiva, anche per chi si approccia come neofita al settore ma tra i plus più interessanti vanta quello di poter aggiungere musica ed effetti sonori oltre che collegamenti esterni come fonti e url.

 BackPack Studio

Ultima app, ma non per importanza è BackPack Studio. Utilizzabile da utenti Apple con sistema operativo iOS, l’applicazione è perfetta per registrare podcast professionali prestando particolare attenzione alla qualità dei suoni.

BackPack Studio è l’app perfetta per i podcast poiché ti aiuta a registrare, editare, mixare e masterizzare il tuo file prima di trasmetterlo in live o in differita a seconda delle tue esigenze. Utilizzare l’app è facilissimo: basta accedere allo studio di registrazione ed editare il file anche grazie ai soundpad illimitati disponibili.

Oltre alla possibilità di pubblicare ovunque in formato mp3, m4a, aiff wav e video, BackPack Studio è pronto a condividere il tuo podcast sui maggiori social ma anche a dare il via a dirette streaming in modo facile e veloce.

Come preparare un podcast di successo

I podcast non sono solo un ottimo modo di fare comunicazione ma potrebbero diventare un valido strumento per fare marketing, migliorare il tuo personal branding e ovviamente anche farti notare a livello lavorativo.

Dopo aver compreso quali app potresti utilizzare per realizzare podcast di successo ecco qualche suggerimento in più; per prima cosa crea un appuntamento fisso e crea una scaletta da seguire con titoli che andrai a sviluppare di puntata in puntata.

Valuta con attenzione il tuo target, anche in relazione agli argomenti che tratterai per modulare il tone of voice e di conseguenza anche gli obiettivi che intendi raggiungere. Infine tieni a mente quali sono i vantaggi di un podcast, ovvero la semplicità e il coinvolgimento; questi due elementi sono la chiave del successo per questo settore.

Riproduzione riservata