Come rimuovere gli escrementi dei piccioni dal balcone

I terrazzi, i balconi e tutto ciò che è esposto nelle nostre abitazioni sono molto spesso, specialmente nelle zone centrali e nei centri storici, i posti più bersagliati dai piccioni che oltre ad essere molto numerosi nelle nostre città, non sono uccelli molto puliti e non di rado portano malattie e conseguenze per la nostra salute.

I balconi diventano molto frequentemente un accumulo incontrollato di guano. I residui degli escrementi dei piccioni dal balcone non sono facilissimi da eliminare, infatti sappiamo che gli escrementi di questi volatili creano problemi per la struttura dei nostri palazzi, infatti l’alto contenuto di acido nitrico corrode e altera qualsiasi materiale.

Come arredare un balcone spazioso

VEDI ANCHE

Come arredare un balcone spazioso

La pulizia tutela anche la nostra salute

Eliminare gli escrementi in via definitiva tutela anche la nostra salute da possibili malattie. Queste possono portare a rilevanti infezioni delle vie digestive e se inalati determinano anche malattie polmonari, come l’ornitosi.

Altre malattie rilevanti sono: l’Escherichia coli, che determina una sintomatologia che si può assimilare alla gastroenterite oppure l’istoplasmosi che è una grave infezione di tipo cronico che altera il sistema immunitario. Per tutto ciò è indispensabile non trascurare la pulizia e la rimozione degli escrementi dei piccioni dal balcone e dalle parti più esposte della casa.

Come schermare un balcone dai vicini

VEDI ANCHE

Come schermare un balcone dai vicini

In che modo rimuovere gli escrementi dei piccioni dal balcone

Prima di tutto è bene togliere tutti i residui con una spatola o una scopa dalla superficie interessata del balcone. Successivamente si utilizza una pompa con la quale è possibile spandere dell’acqua sulla zona interessata. Così si toglierà una parte degli escrementi. Sarebbe meglio prediligere acqua calda, infatti questa agisce più efficacemente sulle macchie così da riuscire a pulire gli escrementi in modo mirato. Poi ad altra acqua si aggiunge un po’ di candeggina oppure del comune detersivo per i pavimenti, ma la cosa più importante è quella di strofinare la parte con energia e vigore.

Contattare dei professionisti

In caso di pulizia più approfondita e per quantitativi superiori e ingenti di escrementi di piccione, sarebbe meglio chiamare una ditta specializzata che con professionalità e competenza risolverà il problema alla fonte e eviterà spiacevoli problematiche.

Riproduzione riservata