donna rilassata, usare twitter

Come usare Twitter per affermarti come blogger

Mai sottovalutare la potenza e l’efficacia di un tweet lanciato al momento giusto. Pochi caratteri che, se ben selezionati, possono fare la differenza nella tua carriera di blogger

Usare Twitter? Nel 2021? Ebbene sì! L’autopromozione è il sale della sussistenza del blogger. Senza risonanza social – e stiamo parlando dei social giusti – non c’è visibilità. E senza visibilità il lavoro del blogger ha vita breve.

In qualità di content writer, desideriamo ardentemente che i nostri lavori online vengano visti e letti da quante più persone possibili. È una sensazione che invigorisce, ci fa sentire bene e, soprattutto, ci rende popolari. Il che, alla fine, è tutto ciò che vogliamo se sogniamo di sfondare nel blogging.

Non basta un link e una frasetta di acchiappo che faccia da esca. Per usare Twitter c’è bisogno di una strategia specifica. Ogni social ne ha una, come ben sai, e oggi siamo qui per raccontarti qualche trucchetto che potrebbe aiutarti ad affermare la tua carriera da blogger.

Non sentirti in imbarazzo

Molte persone provano imbarazzo quando si tratta di condividere qualcosa sui social media. Altre non ne provano affatto e condividono ogni loro frammento di vita in maniera un po’ troppo zelante. Se hai un blog che segui da tanto tempo e di cui sei innamorata, ci sei passata. Provi una certa difficoltà nel condividere i post. I motivi possono essere molti: hai paura di usare Twitter in modo sbagliato, temi che questo social non sia adatto al tuo target. Magari temi di non riuscire a veicolare il messaggio in così poco spazio.

Le novità arrivano su Twitter alla velocità della luce, e la gente ama utilizzare gli hashtag per informarsi, condividere idee e formare la sua opinione su tutto. Questa piattaforma si differenzia da Instagram e Facebook – per citarne un paio – per la sua immediatezza. Gli utenti possono discutere tra loro in un botta e risposta quasi istantaneo e potenzialmente del tutto pubblico.

È facile sentire la pressione di Twitter: velocissimo, tranchant, molto tecnico. Se lo usi in maniera impropria, hai addirittura l’impressione di parlare ad un muro. A meno che, naturalmente, tu non sia a conoscenza di qualche piccolo trucchetto del mestiere.

Dopo una lunga giornata trascorsa a perfezionare un post per il tuo blog, l’idea di studiare una discussione ad hoc per rilanciare i contenuti su Twitter non è particolarmente entusiasmante. Quasi tutti i CMS offrono la possibilità di condividere immediatamente il contenuto su Twitter, senza spiegazione e senza descrizione. Resisti alla tentazione.

Non limitarti ad auto twittare i contenuti del tuo blog, ma prova a condividerne solo alcuni estratti. Una frase emotivamente rilevante o due che i lettori potrebbero trovare di loro gradimento. Questo è il modo giusto per far sì che chi sta scrollando il feed si soffermi un attimo a leggere. E magari a riflettere.

Immagina quelle frasi come il trailer di un film. Se sono abbastanza incisive, sarai in grado di portare traffico al tuo blog. Sei in grado di formulare frasi del genere? È tutta questione di pratica e duro lavoro.

Twitta come se stessi parlando ai tuoi amici

Usare Twitter non richiede nessun linguaggio specifico da imparare. Non sei tenuto a conservare una specie di tono formale come può accadere su Facebook per le pagine istituzionali delle aziende. Il tweet è un messaggio pungente, accattivante, ponderato ma mai di cattivo gusto. Immagina di stare parlando con una tua amica, senza filtri né ingessature. Sei spontanea, naturale. E questo, a Twitter, piace.

Troppo spesso si vedono post che contengono solo un link e quattro o cinque hashtag, senz’anima e senza velleità. Ecco: questi sono la quintessenza di tutto quello che, forse, stai sbagliando nell’usare Twitter.

Promuoviti solo durante una discussione

È vero. Twitter è un social, e pertanto ti verrà naturale sfruttarlo per reclamizzare il tuo blog. Qual è il problema? Te lo farò capire ponendoti una semplice domanda. Che cosa fai quando in televisione parte la pubblicità? Cambi canale o ne approfitti per andare a farti una bella tisana. Non ti soffermi, perché la pubblicità è noiosa e dà fastidio.

Sfrutta le conversazioni di massa tra iscritti a Twitter per introdurti in discorsi pertinenti al tema del tuo blog. Fai rete, parla con la gente. Pubblica messaggi interessanti e pertinenti. Poi, solo nel momento giusto, quando senti che è arrivata l’occasione, offri un link al tuo blog. Dovrà essere un approfondimento pertinente e interessante.

Cogli l’occasione delle giornate nazionali o eventi importanti che si verificano nel tuo settore, e approfitta di questa grande opportunità per introdurti nelle discussioni come un normale conversatore. Lo sei, del resto. Usa i tuoi link saggiamente: se capiranno che sei lì solo per lo spam, finiranno per ignorarti per sempre.

Usare Twitter: includi delle immagini

I social media nel 2021 sono interamente costruiti attorno al concetto dell’attirare l’attenzione con un semplice colpo d’occhio. Sono posti affollati, pieni di gente che urla la sua opinione e talvolta sembra difficile farsi ascoltare. Avrai bisogno di contenuti fotografici, video o GIF capaci di far soffermare i lettori proprio sul tuo post. Assicurati che la stessa foto compaia anche nell’articolo che hai pubblicato sul tuo blog, per dare un senso di continuità al tuo feed.

Riproduzione riservata