Cos’è il macramè

Hai mai sentito parlare di macramè? Questo merletto, creato seguendo un’antica tecnica marinara di filati e nodi realizzati esclusivamente a mano, è uno dei trend più cool del momento. Perfetto per arredare, ma anche per realizzare abbigliamento, il tutto dipende solo ed esclusivamente dal diametro della corda impiegata: più sarà grande più la struttura sarà robusta e rigida allo stesso tempo.

Per realizzare questa tecnica, oltre a una buona dose di manualità e pazienza, è bene sapere che è fondamentale disporre i fili su un piano di lavoro imbottito per potere fissare il filato. Da lì poi partiranno gli intrecci secondo schemi bene precisi e studiati per realizzare pannelli decorativi, porta vasi, crop top e via dicendo.

Ma cosa serve per iniziare? Abbiamo provato a fare una lista dei must have sia per i principianti sia per chi ci ha già provato e vuole migliorarsi o ampliare il proprio kit di lavoro.

I libri dedicati ai macramè

Prima di approcciarsi al mondo del macramè, acquistare un libro sul tema potrebbe essere una buona idea. Oltre a contenere le nozioni base, curiosità e tantissimi schemi, questi libri sono i perfetti Coffe Table book: libri bellissimi da vedere e con copertine che arredano allo stesso tempo. Perfetti anche con idea regalo per gli amici che amano gli hobby e il DIY.

I kit per realizzare il macramè

Se sei alle prime armi con il macramè e hai voglia di avventurarti in questo hobby manuale per una casa dal mood hippy, puoi acquistare i kit pensati ad hoc. Dal neutro a quello colorato, passando per i set che comprendono piccole perline colorate (anche in silicone alimentare pensate ad hoc per i bambini) fino a quelli pensati per realizzare figure ben precise e che contengono sia lo schema da seguire che il materiale utile.

Il kit colore neutro

Kit nero

Con applicazioni

Fantasia

Kit per acchiappasogni

Il filo per il macramè

Per realizzare un macramè a regola d’arte è fondamentale la scelta dei filati che possono essere di diverso tipo: di cotone, lana, fibra sintetica o altri materiali. Il filo è così importante perché il suo spessore può determinare la tramatura e il fine ultimo del lavoro. La scelta, solitamente, ricade sul cotone che ha una finitura opaca, mentre le fibre sintetiche hanno un finish più lucido.

Fondamentale, poi, anche lo spessore del filo che, solitamente, va dai 1,5 mm di diametro per borse e piccoli oggetti, fino ai 3 mm perfetti per una decorazione murale e per avere nodi per poi arrivare ai 4 mm nel caso in cui si voglia realizzare un macramè veloce e dai nodi semplici. Di seguito trovi un assortimento di fili.

Contenuto sponsorizzato: Donnamoderna.com presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Donnamoderna.com potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.