La Templanza, dal libro alla serie tv: tutto sul romanzo di María Dueña

Un sorriso tra due silenzi. L'amore scritto da María Dueña che ha ispirato La Templanza in uscita il 26 marzo su Prime Video

Dalla Spagna arrivano serie tv di successo ormai a ciclo continuo. Una fucina di fiction amate anche in Italia dall'elevato contenuto di romanticismo e intrighi amorosi. A fare da sfondo, spesso, ci sono borghi di campagna e mondi antichi, in cui si avvicendano storie di famiglia e intrecci passionali. Dal 26 marzo, su Prime Video inizia “La Templanza” (“La temperanza”), un dramma romantico ispirato al romanzo “Un sorriso tra due silenzi” della scrittrice María Dueña, di cui scopriamo tutti i retroscena.

L'autrice spagnola più romantica

Un sorriso tra due silenzi è il terzo romanzo della scrittrice spagnola María Dueñas, uscito nel 2015. L'autrice ha pubblicato anche: La notte ha cambiato rumore (titolo originale in spagnolo El tiempo entre costuras) del 2009, Un amore più forte di me (titolo originale Misión Olvido) del 2012, e Le figlie del capitano (titolo originale Las hijas del Capitán) uscito nel 2018. Il suo romanzo La notte ha cambiato rumore ha ispirato anche la serie spagnola del 2013, Il tempo del coraggio e dell’amore (titolo originale El tiempo entre costuras). La Dueñas, 57 anni, nata nella provincia di Ciudad Real è laureata in Filologia inglese ed è stata per anni titolare della cattedra di Filologia e Letteratura inglese all’Università di Murcia. 

Un sorriso tra due silenzi

Il romanzo gira attorno alle vicende di Mauro Larrea, un uomo dalla storia avvincente, che si è rimboccato le maniche e che si è fatto da solo: emigrato dalla Spagna in Messico insieme alla sua famiglia, è partito dal basso, lavorando come minatore, e ha cercato il suo riscatto. Superando varie difficoltà, si è arricchito, e ha portato a compimento la sua scalata sociale diventando proprietario di diverse miniere. Dopo la morte della moglie, Mauro sceglie di non risposarsi e di continuare a dedicarsi con impegno e dedizione al lavoro e alla famiglia, riuscendo a inserire i figli nell'alta società.

Le scelte giuste, i sacrifici fatti sino a quel momento, subiscono una brusca inversione di rotta. Il destino avverso si accanisce contro Mauro Larrea. L'uomo investe tutti i suoi averi nell'acquisto di nuovi macchinari per le miniere, ma gli affari vanno sempre peggio. Strozzato dai debiti, decide di cambiare vita e parte alla volta di Cuba e, in seguito a una scommessa, si ritrova inaspettatamente proprietario di un'azienda vinicola in Andalusia. Al termine del viaggio che lo porterà nuovamente dall'altra parte dell'oceano, conoscerà Soledad Montalvo, una affascinante ereditiera determinata e complice.

I viaggi nel romanzo di María Dueñas

Pagina dopo pagina, leggendo il romanzo di María Dueña, Un sorriso tra due silenzi, si viaggia per il mondo. Dalla neonata repubblica messicana alla raggiante Havana coloniale; dalle Antille alla Jerez della seconda metà del XIX secolo, fervente grazie agli scambi con l'Inghilterra che vedeva nel sud della Spagna una terra ricca. Gli affascinanti scenari del romanzo di María Dueñas, fanno da sfondo a un'avventura epica che racconta di ascese e cadute, intrighi di famiglia, vigneti, cantine e salotti per bene, in un tempo lontano.

Tuffi nel passato

Ricerca e viaggi, hanno permesso alla scrittrice spagnola di costruire il suo romanzo. María Dueña, parlando della stesura del suo lavoro, aveva spiegato come amasse leggere libri ambientati nei luoghi cardine del romanzo, e viaggiare: "Vado fisicamente a vedere il posto,  raccolgo immagini, foto e mappe dell’epoca, ascolto musica di quel periodo. E questo lavoro viene prima dell’inizio della scrittura. Quando si è creato tutto questo luogo che fa da sfondo. Un lavoro mi impegna per quasi un anno intero."

Una storia di passione

L'amore è sempre al centro delle storie della Dueña. Un sorriso tra due silenzi è una storia di coraggio, nonostante le difficoltà. Il racconto di un destino capovolto per sempre dalla forza della passione. Sono romanzi d'amore, in cui i sentimento è presente, in diverse declinazioni: tra padre e figlio, tra amici. Ha varie sfumature: sa essere amore tragico, travolgente, passionale, insperato, totalizzante. Non esiste mai un amore convenzionale. "Nel mio romanzo, Un sorriso tra due silenzi, ho voluto proprio mostrare diverse sfaccettature di questo grande e complesso sentimento- ha commentato la scrittrice- Credo che l’amore sia una predisposizione naturale e nel caso di Mauro nella storia arriva all’improvviso nel momento in cui proprio il protagonista non era pronto."

Il romanzo che ha ispirato La Templanza

La trama della serie tv La Templanza tratta dal romanzo Un sorriso tra due silenzi, è ambientata sul finire del XIX secolo, e si sviluppa in diversi luoghi. Protagonisti del romanzo sono Soledad Montalvo (Leonor Watling), giovane erede di una famiglia di vignaioli, e Mauro Larrea (Rafael Novoa), un ex minatore alla ricerca di riscatto. Insieme si troveranno ad affrontare una lunghissima serie di ostacoli, quel destino avverso che, tuttavia, permetterà a tutti e due di crescere.

Sullo sfondo di intrecci romantici e questioni di famiglia, le tumultuose vicende dei minatori messicani di fine '800, ma i salotti borghesi di Londra, la Cuba nell’età coloniale. Anche se i luoghi in cui tutto si svilupperà sono le bellissime vigne di Jerez, in Spagna. Un viaggio, così come nel romanzo che ha ispirato la serie tv: le riprese hanno richiesto cinque mesi di lavorazione con 215 set tra Cadice, Jerez de la Frontera, Tenerife, Madrid, Toledo e Dublino.

Riproduzione riservata