Come insegnare ai bambini l'amore per i libri

Leggere attiva il nostro universo emotivo, ancora prima che stimolare le nostre funzioni cognitive. Un libro regala sensazioni, viaggi in luoghi incredibili e inarrivabili, conoscenza di sé, cultura, curiosità. Le ragioni per cui è importante leggere sin da bambini vanno al di là della ragione stessa, sconfinano nei territori della felicità e del sogno.

Ai bambini bisognerebbe "passare" quest'idea e farlo, non attraverso le parole e le spiegazioni, bensì attraverso l'esempio. Genitori che non vedono l'ora di tuffarsi nelle loro letture preferite trasmettono ai figli l'idea che leggere sia un'attività bellissima, un divertimento, un arricchimento indispensabile per diventare persone migliori.

Per quegli adulti che amano i libri e che si dedicano alla lettura, trasmettere questo genere di "eredità" non dovrebbe costare alcun tipo di sforzo. Invece, i genitori che leggono poco o si approcciano raramente all'universo dei libri, dovrebbero ricominciare a sognare e ad avvicinarsi con più frequenza e curiosità alla lettura. Prima di tutto, per essere adulti più felici. E gli adulti più felici sono anche genitori migliori, perché più positivi e gioiosi.

Come insegnare ai bambini l’amore per i libri

Leggere è bellissimo e fa crescere bene. Per trasmettere ai bambini l'amore per la lettura, occorre dare il buon esempio e appassionarsi sempre più al meraviglioso universo dei libri

 

Leggere non dovrebbe mai essere un'imposizione né tanto meno un compito. Infatti, spesso, lo stesso approccio scolastico alla lettura è sbagliato e fuorviante. L'amore per i libri è una sensazione che nulla ha a che fare con il raziocinio. Trasmettere ai bambini il piacere della lettura è un'operazione piuttosto semplice e spontanea per quei genitori che amano leggere e lo fanno ancora come lo facevano da bambini: con fantasia, spirito d'avventura e voglia di sognare. Tutte queste emozioni e la felicità di tuffarsi tra le pagine di un libro, "passano" ai piccoli lettori senza aver bisogno di fornire altre spiegazioni

Genitori che leggono

I bambini, grandi osservatori

Forse uno degli approcci peggiori per avvicinare un bambino ai libri, è quello di puntare sull'accostamento del libro ai concetti di dovere scolastico e miglioramento della lettura. Premendo su questo tasto, ovvero quello legato allo studio e ai compiti, sarà decisamente difficile che il bambino percepisca che il libro sia un qualcosa di bello e divertente.

In realtà, lo stesso genitore che si approccia in questo modo alla lettura, dimostra di avere un rapporto un po' conflittuale con il mondo dei libri e della letteratura. Un genitore che ama leggere, solitamente, ha già trasmesso al bambino un'idea positiva del libro, come strumento di arricchimento e gioia. Lontanissimo dal concetto coercitivo del "devi leggere".

Insomma, per insegnare ai bambini l'amore per i libri, bisogna prima di tutto crederci. E, per chi si è allontanato dalla meravigliosa dimensione della lettura, è necessario ricominciare e tuffarsi nell'unica dipendenza che valga la pena assecondare: quella dai libri.

Spazio alla fantasia

La dimensione del sogno

Una delle attività più amate dai bambini è partire per avventure incredibili con...la fantasia! E sono proprio i piccoli di casa a insegnarci quanto questa dimensione, affossata dalla quotidianità dell'età adulta, sia invece importantissima anche da grandi. E leggere è un viaggio bellissimo, di cui non si conosce la fine e che viene alimentato dalla curiosità.

Crescere ponendosi domande e dubbi, senza pregiudizi, significa diventare adulti con una mentalità aperta e maggiori possibilità di realizzazione personale. Far provare emozioni come attesa, desiderio, suspence e immedesimazione è alla base del compito educativo.

Per iniziare, dunque, è importante far scegliere i libri da leggere al bambino, senza interferire. Poi, più avanti, si potranno fornire amorevoli consigli da lettori esperti che sono stati, a loro volta, bambini sognatori.

Portarli in biblioteca

Luoghi bellissimi

Sono sempre più attrezzate e fornite le aree delle biblioteche dedicate a bambini e ragazzi. Talmente attrezzate che, spesso, nelle biblioteche comunali o rionali sono presenti anche morbidi tappeti per i bambini più piccoli. Non è mai troppo presto per leggere...

Una delle vie più efficaci per insegnare ai bambini l'amore per i libri è proprio portarli in biblioteca. In questo modo, il bambino avrà la libertà e l'indipendenza di scegliere il libro che più lo attrae e lo ispira, in tutta sicurezza e guidato da una disposizione chiara dei volumi, nonché da personale esperto e partecipe.

Intanto, i grandi di casa potranno dedicarsi alle loro letture, cercando titoli accantonati da tempo e ritrovando il piacere di potersi sedere in assoluto silenzio con un libro in mano.

Leggere insieme

Condivisione di storie ed emozioni

Non si è mai troppo piccoli per avvicinarsi a un libro e "leggere", anche se nella prima infanzia ciò significa sfogliare le pagine e perdersi nelle figure...Ma manipolare un libro, annusarlo, ammirarne caratteri e illustrazioni è già un ottimo esercizio di fantasia e creatività.

Per trasmettere ai bambini l'amore per la lettura, è importante anche leggere per e insieme a loro. Dalla favola della buonanotte, al libro sfogliato insieme sul divano o nel lettone. Leggere una storia ai più piccoli, inoltre, stimola l'arricchimento del loro vocabolario e insegna loro a pronunciare le parole nel modo corretto.

Condividere il piacere della lettura

Un momento di socialità e imitazione positiva

Sono sempre più frequenti le uscite scolastiche (sia alla primaria, sia alla scuola dell'infanzia) in biblioteca. A volte è necessario recarsi alla più vicina biblioteca rionale ma molto più spesso, nella stessa scuola è presente un'aula biblioteca.

Questo tipo di iniziative sono molto positive perché favoriscono l'amore per la lettura da parte dei bambini, purché  gli educatori e i docenti partecipino lasciando ai piccoli lettori la libertà di scegliere e il tempo per farlo senza sentirsi osservati troppo da vicino.

Passare in rassegna volumi colorati e titoli divertenti insieme agli amici del cuore e ai compagni di classe, sarà un ulteriore passo in avanti verso una duratura passione per i libri e per il mondo della letteratura.

Riproduzione riservata