Gravidanza: i falsi miti sull’alimentazione

Credits: Olycom
1 5

Il confronto tra vecchie e nuove generazioni, sul tema della dieta in gravidanza, è sempre fonte di battibecchi interminabili. E anche molto stressanti...Infatti, ormai è noto quanto alcune credenze sull'alimentazione della donna incinta, siano assolutamente false e, anzi, addirittura potenzialmente dannose.

Uno su tutti, riguarda il presunto ruolo attivo di alcune bevande alcoliche nella produzione di latte materno. E, ancora, l'invito a mangiare per due, perché "il piccolo se non non cresce". Fortunatamente, oggi, l'attenzione all'alimentazione in gravidanza è molto alta ed è promossa dagli stessi medici, che controllano periodicamente la salute della futura mamma sia attraverso esami specifici (anticorpi della toxoplasmosi, glicemia...), sia attraverso il monitoraggio dell'aumento ponderale.

Primo falso mito da sfatare, immediatamente: le voglie alimentari non soddisfatte durante la gravidanza, non segneranno in alcun modo il benessere del bambino. Al massimo, innervosiranno un po' la futura mamma. Anche in questo caso, di fronte alla golosità, vincono sempre il buon senso e la giusta via di mezzo.

/5

Le credenze popolari sull'alimentazione in gravidanza, sono dure a morire. Facciamo chiarezza su alcuni falsi miti che possono confondere le future mamme

 

L'alimentazione in gravidanza è sempre un tema scottante, soprattutto nel confronto tra vecchie e nuove generazioni. Esistono, infatti, molti falsi miti che riguardano la dieta della donna incinta. Si spazia dalla birra che farebbe venire il latte, sino ad arrivare alle mitiche voglie che, se non soddisfatte, potrebbero in qualche modo "segnare il bambino". E cosa vogliamo dire dell'evergreen "mangia per due (per tre...)"? Per fortuna, oggi le future mamme sono maggiormente consapevoli riguardo all'alimentazione da seguire durante i nove mesi di attesa. E parte del merito va anche ai medici che monitorano costantemente l'aumento ponderale, evitando che questo diventi eccessivo e rischioso per la salute di mamma e bambino

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te