Cromoterapia fashion: vestirsi con i colori che fanno bene a umore e psiche

La scelta delle nuance giuste può aiutare ad alleviare ansia e stress, ai massimi livelli in questo periodo di emergenza. Ecco come scegliere le tinte “terapeutiche” per i propri outfit

I colori incidono sensibilmente su umore e psiche, basti pensare che il simbolo dell’#andratuttobene è proprio l’arcobaleno. Lo dice la cromoterapia che ha origini antichissime: già gli Egizi e i Greci dipingevano con colori precisi gli ambienti di cura e utilizzavano unguenti e pietre colorate per combattere svariati dolori fisici.

La teoria che sta alla base della cromoterapia può essere messa in pratica pure a livello fashion, vestendosi con nuance capaci di tranquillizzare, stimolare il buonumore e aiutare quindi mente e corpo a ritrovare il benessere.
In questo difficile periodo di emergenza per contenere il contagio da Coronavirus scegliere di indossare nuance calmanti è senz’altro una scelta che può aiutare a stare meglio. Non solo a livello psicologico ma anche fisico: buonumore e mente serena rafforzano il sistema immunitario, dunque i colori che veicolano pensieri ottimisti sono alleati perfetti per affrontare questi giorni critici.

Per aiutarvi a scegliere look casalinghi così come quelli per quando è necessario uscire (solo per esigenze come spesa e farmacia), ecco una guida che insegna a selezionare le tinte migliori secondo la cromoterapia.
Perfette per fare stare bene sia chi le indossa sia chi le vede, regalando a tutti una buona dose di positività cromoterapeutica.


Il rosso, per ricaricarsi di energia pura

La nuance numero uno che la cromoterapia indica come benefica è il rosso. Indossare, guardare, dipingere casa e arredare in questa tonalità offre un vero bagno di energia.
Si tratta infatti del colore che riesce a fornire carica ed energia fisica, psichica e perfino sessuale. Impiegato come coadiuvante nei trattamenti per curare sintomi di depressione, disturbi sessuali quali impotenza, dolori articolari, sintomi influenzali, sonnolenza, stanchezza e spossatezza, il rosso riesce a convogliare tanta forza attraverso gli occhi che lo guardano, forza che si irradia in tutto il corpo.

Contribuisce inoltre a innalzare la temperatura corporea e stimola la pressione sanguigna, per questo viene considerato la tinta ufficiale della passione.
Se state vivendo in maniera critica la convivenza con il vostro partner, complici la noia e l’isolamento, provate a indossare in casa una t-shirt e un paio di pantaloni rossi, così come una gonna longuette abbinata a una camicetta.

Qualsiasi sia la mise che sceglierete, rendete il rosso fuoco il fil rouge (letteralmente) del vostro look.
Anche una jumpsuit “comfy” darà una sferzata di energia (sessuale e non solo) a chi la indossa e a chi la vede.

Quando uscite, invece, puntate su un capospalla o un accessorio red passion: un trench, un paio di boots o una tote bag in rosso regaleranno una boccata di energia a chi vi incrocerà.

Il blu, per una full immersion nella calma

Agli antipodi del rosso c’è il blu. Sia a livello di “calore” (il rosso è una tinta calda mentre il blu è il principe dei colori freddi) sia per gli effetti che provoca alla mente. Questo colore induce calma, serenità e pace interiore, esercitando così un effetto rilassante sulla mente e di conseguenza anche sul corpo. La calma che fa nascere mentalmente, infatti, porta i muscoli a rilassarsi, per una serenità a 360°.

Aiuta a risolvere problemi di insonnia, agitazione, nervosismo e stress, permette al fegato di depurarsi maggiormente, allevia gli stati infiammatori e stimola la concentrazione. Riduce pressione arteriosa e battito cardiaco, portando così a una calma totale, particolarmente benefica in questo periodo.

Scegliete quindi look che virano sulle tonalità del blu se cercate un aiuto per rilassarvi e per fare rilassare chi vi sta intorno. L’ideale sarebbe usare questa nuance per il nightwear, optando per pigiami, camicie da notte e vestaglie blu che stimoleranno l’addormentamento e miglioreranno la qualità del sonno.
Ma visto che questa tinta è tra le più calmanti, via libera al blu in ogni salsa! Felpe e jeans dal lavaggio scuro, cardigan e pencil skirt bluette, mini-dress in blu elettrico: qualsiasi outfit diurno calmerà mente e corpo se scelto di questo benefico colore.

E per uscire, una giacca di pelle o un soprabito leggero da abbinare a scarpe e borsa, tutto rigorosamente blu, vi renderà un vero antidoto anti-stress ambulante: chiunque vi vedrà sarà colpito non solo dal buon gusto ma anche dal relax che emanate.

Il giallo, un concentrato di allegria

Ciò che più ci serve nella vita in generale e in questi giorni in particolare è sorridere e ridere. L’allegria è un antidoto a qualsiasi problema, fisico e mentale. Il colore che più la rappresenta è il giallo, tinta vitaminica per eccellenza.

La nuance del limone descrive perfettamente l’energia cosmica in continuo mutamento e riesce a suscitare un’immediata sensazione di benessere. Il buonumore è dato dall’allegria e dal desiderio di cambiamento che questo colore porta con sé.

Fisicamente, il giallo si rivela altamente detox: elimina le tossine, fa bene all’apparato digerente e stimola la digestione. Nei periodi di inappetenza e stanchezza, questa nuance aiuta a ritrovare fame, energia e sorriso.

Quindi accogliamo a braccia aperte il giallo nelle nostre mise quotidiane. Un abito chemisier o un paio di shorts abbinati a una maglietta di questo colore vi faranno ritrovare l’allegria e la infonderanno agli altri. Altrimenti usate un po’ di "yellow touch" per gli accessori, così vi illuminerete di charme e positività senza per forza dover sfoderare il total color.

Per uscire, un paio di pantaloni o una felpa in giallo che sbuca da una giacca di pelle modello biker saranno perfetti. Richiamate il colore dell’allegria con quello dell’oro, indossando un paio di orecchini e qualche anello gold: l’effetto illuminante sarà ancora maggiore e voi sarete divine.

Il verde, per combattere l’ansia

Sono tanti i colori che aiutano a scacciare stati ansiosi e a fare ritrovare la serenità. Tra questi, una menzione speciale spetta al verde.
La tinta ufficiale della speranza (come vuole il detto popolare) è in realtà quella ufficiale della determinazione e della tenacia. Proprio queste, infatti, vengono stimolate dal verde, aiutando ad affrontare periodi critici e bivi di scelte difficili.

Andando a rafforzare il livello di tenacia, ne risente quello di ansia che inevitabilmente si abbasserà. Oltre all’ansia, il verde è un ottimo rimedio per mal di testa persistenti (spesso correlati proprio agli stati ansiosi).

Un guardaroba che vira sulla tavolozza green permette di sentirsi belle e al contempo di ritrovare un po’ di calma, regalandola anche a chi ci sta attorno.
Un completo giacca doppiopetto e pantaloni è l’ideale per una sferzata di eleganza, anche in tempi in cui si deve rimanere in casa. Se invece preferite mettere al primo posto il comfort, allora una salopette in denim colorato di verde è il top: mixa alla perfezione lo stile casual, urban e quella freschezza di stampo collegiale che dona a tutte.

Per quando uscite, un blazer in velluto verde vi donerà un finish lucido molto chic e rinfrescherà l’intera mise.

L’arancione, per fare il pieno di ottimismo

Siete pessimisti e tendenti alla tristezza? La soluzione cromatica c’è e si chiama arancione.
Anche questo colore, come il giallo, fa parte di quelle tinte vitaminiche in grado di energizzare la mente, proprio come se apportassero un contenuto nutrizionale benefico alla psiche composto di vitamine.

Nella cromoterapia, l’arancione viene utilizzato per curare problemi tiroidei e asmatici. Da un punto di vista psichico, viene consigliato per ritrovare ottimismo e allegria.
Dato che di questi tempi l’ottimismo è poco “di moda”, rendiamo questo colore alla moda! Per i look indoor, un abito scamiciato o un romantico slip dress in seta vi faranno apparire al top della forma, al massimo dello charme e, dulcis in fundo, all’acme dell’ottimismo.

Per uscire, invece, potete sbizzarrirvi tra un cappottino leggero o un blazer doppiopetto nella tinta arancione elettrico. Altrimenti basterà un paio di stivaletti così come un marsupio in questa tinta per sprizzare allegria, regalandone una bella dose a chi vi incrocia.

Il violetto, per evadere con la fantasia

L’isolamento domestico incomincia a starvi stretto? Stimolate la fantasia e la conseguente evasione (mentale) indossando il violetto.

Questo colore che mescola il viola al blu è in grado di incrementare la fantasia, permettendo così di fare voli pindarici tra bei ricordi, speranze future e divagazioni cerebrali ristoratrici.

Anche fisicamente il violetto aiuta parecchio, viene infatti impiegato in caso di problemi connessi alla pelle, ai reni e alla vescica.

Un abito a balze e volant diventerà una bandiera svolazzante che farà sapere a tutti che siete in fase creativa. Potete indossarlo per stare in casa, concedendovi raffinatezza quanto basta per una ricetta fashion davvero ottima, oppure sceglierlo per uscire nelle ore più calde del giorno, abbinandolo a una giacca di pelle nera cropped, modello “chiodo” per quel tocco rock che non guasta mai.

Per gli accessori, il violetto è "wow" perché si abbina praticamente a qualsiasi altro colore. Una borsa, una cintura, un paio di pumps o una collana vistosa di questa nuance sarà mixabile con tutto, dai jeans blu ai pantaloni rossi, dalle gonne verdi alle camicette marroni.

L’indaco, per tonificarsi fisicamente e mentalmente

Infine c’è l’indaco, una particolare sfumatura del blu che è abbastanza simile al navy e al blu intenso. Fa parte della tavolozza dei sette colori su cui si fonda la cromoterapia e pare abbia effetti tonificanti e depurativi a livello sanguigno. Stimola pure udito, vista e olfatto, andando a stuzzicare tre sensi fondamentali.

Quello di cui avete bisogno è maggiore reattività agli stimoli? Allora l’indaco può diventare un’ottima compagnia.

In casa, un abito kimono in satin oppure un completo gonna a ruota e felpa cropped di questa nuance saranno un balsamo per anima e corpo. Vi aiuteranno a ritrovare interesse in ciò che vedete e in quello che sentite con orecchie e naso, stimolando così una serie di reazioni sensoriali tali da combattere apatia e noia.


Quando uscite, l’indaco diventa il miglior biglietto da visita se volete sfoggiare tanta eleganza. Come il blu navy, a cui assomiglia fortemente, quest’altra declinazione scura del blu è l’ideale per essere super chic senza scadere nel funereo, quindi dribblando il nero.

Scegliete il colore che più si addice a voi e al vostro mood e indossatelo il più possibile. Vi farà stare meglio, sia allo specchio sia con voi stessi!

Riproduzione riservata