Abiti da giorno per donne formose (a ogni silhouette il suo)

Credits: Getty Images

Non c'è capo più femminile, in cui una donna può sentirsi più sensuale, di un bell'abito! Ad ogni silhouette la sua forma ideale che la valorizzi e camuffi i punti deboli. 

Anche quando è curvy il corpo ha una forma: possiamo tranquillamente distinguere le 5 body shapes clessidra, pera, mela, rettangolo e ovale, nascoste sotto qualche tenero rotolino. Le silhouette curvy vengono valorizzate esattamente come quelle in versione “asciutta”, solo con qualche accorgimento in più. La comodità e la femminilità di un bell’abito da giorno sono insostituibili per qualsiasi taglia e tutte noi dovremmo averne almeno un paio per ciascuna stagione in guardaroba, perché a seconda degli accessori che si abbinano risolvono molte situazioni. Vediamo allora per ogni body shape i modelli di abiti che valorizzano di più.

Clessidra

La clessidra, si sa, è la forma femminile perfetta, la più equilibrata tra tutte. Ampiezza dei fianchi e delle spalle sono in linea, il punto vita è ben segnato e il seno è florido, proprio come quella della sexissima Christina Hendricks. Quando poi la clessidra è “ricoperta” di curve morbide e piene raggiunge il massimo della sua bellezza! L’abito da giorno che funziona meglio sulla clessidra è quello che ha un punto vita molto segnato: che sia un modello chemisier con cintura o coulisse in vita, o che sia un modello in stile fifties con la gonna a campana, l’importante è che la clessidra curvy non nasconda mai il suo vero punto forte, il vitino da vespa! Se te la senti anche un modello stretch a tubino può funzionare, mette in risalto la bella forma ed è molto sexy. Per il giorno basta preferire un tessuto opaco e abbastanza spesso, in un colore sobrio tipo un neutro.

<p style="text-align: left;" data-mce-style="text-align: left;">La modella curvy Ashley Graham con un abito a tubino stretch che mette in risalto la sua perfetta forma a clessidra</p> Credits: Getty Images

La modella curvy Ashley Graham con un abito a tubino stretch che mette in risalto la sua perfetta forma a clessidra

<p style="text-align: left;" data-mce-style="text-align: left;">L'attrice Christina Hendricks indossa un abito a campana con vita segnata e scollo a V: perfetto per la sua forma a clessidra</p> Credits: Getty Images

L'attrice Christina Hendricks indossa un abito a campana con vita segnata e scollo a V: perfetto per la sua forma a clessidra

Pera

La silhouette a pera tutto sommato è abbastanza simile alla clessidra, con una differenza: la pera ha il busto più sottile, le spalle più strette e il seno più piccolo rispetto al lower body, dove fianchi glutei e cosce sono più sviluppati, proprio come la cantante Rihanna. Il bello della pera è che ha il punto vita ben segnato e riequilibrando bene l’upper body con il lower body può sembrare una clessidra! L’abito ideale per la figura a pera è quello che mette in evidenza il punto vita, che è asciutto e scivolato nel lower body e con dettagli più voluminosi nell’upper body (maniche a sbuffo, spalle strutturate, volant, fiocchi, colli voluminosi) in modo da “riempire” questa parte più minuta e far risultare più proporzionata quella più voluminosa. In nessun caso clessidra e pera dovrebbero indossare abiti dritti e senza forma, perché il punto vita, anche se pieno, è visibile, e quindi se messo in risalto fa percepire la silhouette più affusolata.

<p style="text-align: left;" data-mce-style="text-align: left;">Rihanna indossa un abito trench perfetto per la sua forma a pera: il collo ampio riequilbra l'upper body con il lower body e la cintura evidenzia il punto vita stretto</p> Credits: Getty Images

Rihanna indossa un abito trench perfetto per la sua forma a pera: il collo ampio riequilbra l'upper body con il lower body e la cintura evidenzia il punto vita stretto

<p>La modella Candice Huffine indossa un abito incrociato con scollo a V perfetto per mettere in risalto un punto vita segnato e un décolleté generoso</p> Credits: Getty Images

La modella Candice Huffine indossa un abito incrociato con scollo a V perfetto per mettere in risalto un punto vita segnato e un décolleté generoso

Mela

La silhouette a mela, al contrario della pera, concentra il volume sul busto, per cui spalle, seno, schiena, braccia sono piene, il punto vita è poco segnato, e fianchi, sedere e gambe sono più sottili, proprio come quella dell’attrice Kate Winslet. Quando è una curvy ad avere una silhouette a mela la figura risulta molto voluminosa nell’upper body ed è necessario riequilibrarla con abiti asciutti sul busto e ampi nella gonna. Anche il punto vita in questo modo ci guadagna, perché la gonna scampanata lo “simula” anche se non c’è! Una alternativa è l’abito che simula la vita alta, in stile impero, cioè aderente sul busto fin sotto al seno e che poi si apre a corolla. Questo modello bypassa completamente il punto vita mancante e il volume dell’abito che si “apre” riequilibra il busto.  

<p style="text-align: left;" data-mce-style="text-align: left;">Kate Winslet ha una body shape a mela, che riequibra con questo abito asciutto sul busto e scampanato nella gonna</p> Credits: Getty Images

Kate Winslet ha una body shape a mela, che riequibra con questo abito asciutto sul busto e scampanato nella gonna

<p style="text-align: left;" data-mce-style="text-align: left;">Alyssa Milano con abito stile impero che bypassa un punto vita poco segnato tipico della forma a mela</p> Credits: Getty Images

Alyssa Milano con abito stile impero che bypassa un punto vita poco segnato tipico della forma a mela

Rettangolo

La silhouette a rettangolo ha spalle, punto vita e fianchi tutto sulla stessa linea. E’ una figura che può risultare un po’ mascolina se non viene ingentilita, soprattutto in versione curvy. Le strategia con questa figura è seguire la sua linea per non evidenziare il punto vita mancante, optando per un abito dritto, magari con qualche dettaglio lezioso (tipo rouche o balze, e colori vivaci) per rendere l’outfit più femminile e aggraziato, oppure un abito bon ton a trapezio che accarezza la silhouette ma non segna e non stringe nel punto vita.

<p style="text-align: left;" data-mce-style="text-align: left;">Daniella Pineda indossa un abito in maglia dritto abbinato ad un blazer che si armonizzano bene su fisici a rettangolo: non sottolineano un punto vita che non c'è</p> Credits: Getty Images

Daniella Pineda indossa un abito in maglia dritto abbinato ad un blazer che si armonizzano bene su fisici a rettangolo: non sottolineano un punto vita che non c'è

<p style="text-align: left;" data-mce-style="text-align: left;">Tuppence Middleton indossa un abito bon ton a trapezio ideale per le silhouette a rettangolo: accarezza la silhouette senza mettere troppo in evidenza il punto vita</p>

Tuppence Middleton indossa un abito bon ton a trapezio ideale per le silhouette a rettangolo: accarezza la silhouette senza mettere troppo in evidenza il punto vita

Ovale

La silhouette ovale è piena per definizione: ha addome e giro vita ampi, pancia sporgente, spalle spioventi con braccia piene, gambe tornite. Con la figura ovale è meglio giocare di verticalità. Un abito a tubino morbido (assolutamente non stretch!) di un colore scuro e lungo fin sotto al ginocchio, magari portato con uno spolverino o un cardigan lungo lasciati aperti allunga la figura e riduce il volume del corpo, oltre ad essere molto chic. Un'alternativa all'abito a tubo è l'abito a trapezio: allargandosi a partire dal seno non segna il punto vita. La silhouette ovale vuole abiti estremamente lineari, colori solidi e medio-scuri, fantasie poco contrastate e tessuti opachi.

<p style="text-align: left;" data-mce-style="text-align: left;">Ashley Graham indossa un abito a tubino scuro sotto ad uno spolverino che camuffa l'eventuale addome prominente</p> Credits: Getty Images

Ashley Graham indossa un abito a tubino scuro sotto ad uno spolverino che camuffa l'eventuale addome prominente

<p style="text-align: left;" data-mce-style="text-align: left;">Nadia De Santiago indossa un abito a trapezio che bypassa l'addome e il giro vita, il punto debole della figura ovale</p> Credits: Getty Images

Nadia De Santiago indossa un abito a trapezio che bypassa l'addome e il giro vita, il punto debole della figura ovale

Consigli passe partout per le curvy

Scolli a V, fantasie su fondo scuro e tessuti scivolati dal peso medio e opachi si armonizzano meglio sulle silhouette curvy. Linee verticali e diagonali funzionano di più che quelle orizzontali. Indossa sempre un minimo di tacco che slancia la silhouette e della biancheria intima shaping, soprattutto quando indossi abiti. Se una parte del corpo è più minuta delle altre (collo, clavicole, ginocchia, polsi e avambracci, caviglie) lasciala sempre in mostra: è un ottimo escamotage per far sembrare più snella tutta la silhouette!

Riproduzione riservata