Chi è la nuova First daughter Ashley Biden

A vestire i panni della nuova Ivanka Trump è Ashley, la timida figlia 39enne di Joe e Jill Biden, un'assistente sociale e filantropa rimasta fino a oggi lontana dai riflettori

Il 20 gennaio 2021, un nuovo presidente degli Stati Uniti presterà giuramento (in attesa dell'esito delle varie sfide legali di Donald Trump). Quando Joe Biden assumerà la carica di Mr. President, si insedierà anche la First Family: non solo la First Lady, la professoressa Jill Biden, ma anche suo figlio, Hunter Biden, e sua figlia, Ashley Biden. Cosa sappiamo però della futura First Daughter, che assumerà la posizione di Ivanka Trump alla Casa Bianca?

Nata l'8 giugno 1981, Ashley è l'unica figlia di Joe e Jill. Ha due fratellastri più grandi, Beau, che purtroppo è morto per un tumore al cervello nel 2015, e Hunter, i figli di Joe e della prima moglie, Nealia morta tragicamente molto giovane, insieme alla figlia più piccola della coppia, Naomi.

Fin dall'adolescenza molto attiva nel sociale e soprattutto nella salvaguardia e tutela delle fasce più deboli della popolazione, Ashley ha continuato gli studi proprio per diventare assistente sociale, ottenendo perfino un master nel 2010 presso la School of Social Policy and Practice dell'Università della Pennsylvania. Ha lavorato per 15 anni nel Dipartimento dei servizi per l'infanzia e i giovani del Delaware, ed è stata persino nominata una delle "40 persone più influenti in America" dal Delaware Today. Alcuni dei progetti su cui ha lavorato la neo First Daughter includono gli aiuti alla riabilitazione dei prigionieri (è contraria alla pena di morte), l'educazione dei giovani contro la violenza nelle bande di strada e la possibilità di consentire ai bambini nei centri di detenzione di fare arte.

Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images

Nel 2017 Ashley ha fondato e lanciato la Livelihood Collection alla New York Fashion Week, un marchio di abbigliamento etico che ha raccolto 30 mila dollari (nella sola giornata di lancio) per la Delaware Community Foundation, la fondazione di cui si occupa attivamente tutta la famiglia Biden. Il logo del brand, un arco che scocca la freccia con le lettere "LH" è un omaggio all'amato fratello Beau. Ha detto: «Beau era tutto per me. Il suo cancro mi ha messo in ginocchio. Non avevo altra scelta che andare avanti, continuare a mirare ai miei sogni e scoccare frecce». Intanto Ashley Biden ha realizzato il sogno di sposare il fidanzato di sempre Howard Kerin (le era stato presentato dal fratello Beau) chirurgo plastico e otorinolaringoiatra, in un matrimonio interreligioso ebreo-cattolico nel 2012.

Così, mentre mamma Jill è già pronta a fare la storia come la prima First Lady a lavorare al di fuori della Casa Bianca, Ashley invece potrebbe prestare parte della sua esperienza nel lavoro sociale alle questioni di immigrazione, problemi giovanili e violenza sulle donne. Nell'ambito della campagna presidenziale di suo padre, infatti, ha ospitato un evento per le "Donne del Wisconsin per Biden", anticipando il suo ruolo futuro.

Riproduzione riservata