Eileen Gu: la sciatrice-modella americana che ha vinto 3 ori per la Cina

La star del freestyle, con mamma cinese e papà californiano, ha vinto tre ori alle Olimpiadi invernali di Pechino 2022 nel freeski femminile, unica atleta ad aver mai centrato 3 ori olimpici in questa discipina Ma gli Usa la criticano: ecco chi è e perché, americana, gareggia per la Cina

Una californiana che gareggia la Cina non si era mai vista, tantomeno nel frestyle. Tanto meno nel big air, la specialità del salto dalla rampa, che per la prima volta è stata inclusa nei giochi alle Olimpiadi invernali di Pechino 2022.

Ma la 18enne californiana Eileen Gu di ori alla fine ne ha vinti tre, unica atleta del freestyle ad aver mai preso tre medaglie olimpiche in questa disciplina, declinate nelle tre specialità: halfpipe, bigair e slopestyle.

Getty Images
1 di 15
Getty Images
2 di 15
Getty Images
3 di 15
Getty Images
4 di 15
Getty Images
5 di 15
Getty Images
6 di 15
Getty Images
7 di 15
Getty Images
8 di 15
Getty Images
9 di 15
Getty Images
10 di 15
Getty Images
11 di 15
Getty Images
12 di 15
Getty Images
13 di 15
Getty Images
14 di 15
Getty Images
15 di 15

Con lei la Cina fa bottino di medaglie

La stampa Usa non le ha risparmiato critiche: «La sua apparizione alle Olimpiadi non poteva arrivare in un momento peggiore per l’alta tensione Usa-Cina», ma lei spiega che vuole «unire i due Paesi, fare da ponte». aggiunge: «Con lo sci spero di promuovere la comprensione tra i due popoli, aiutare l'amicizia tra le due nazioni». E ancora: «Sono molto orgogliosa di vedere che Pechino ha battuto il suo record di successi olimpici invernali». Con le sue medaglie, infatti, Eileen ha fatto chiudere le Olimpiadi alla Cina al quarto posto, subito dietro agli americani che puntavano tutto sullo sci di Mikaela Shiffrin, andata invece in tilt: zero medaglie in cinque gare.

Perché la Cina?

"La principessa delle nevi" ha così mantenuto le speranza che la Cina riponeva in lei. Eppure è nata a San Francisco, ma tre anni fa ha annunciato la volontà di gareggiare per la Repubblica Popolare Cinese. È la stessa Eileen Gu ad averlo raccontato su Instagram: «Ho conosciuto lo sport crescendo negli Stati Uniti, volevo incoraggiare gli sciatori cinesi allo stesso modo in cui i miei modelli americani mi hanno ispirato. Sono determinata a raggiungere due obiettivi ambiziosi: quello di competere a Pechino e quello di diffondere lo sport del freeskiing in Cina». Così, viste le crescenti popolarità e determinazione, il suo volto (e il suo corpo perché è anche una modella molto apprezzata) è finito sulle copertine delle più celebri riviste fashion della Cina, Paese natale della mamma.

L'infanzia in California

«Quando sono negli Stati Uniti, sono americana, ma quando sono in Cina, sono cinese», ama sottolineare Eileen, cresciuta con la mamma e con la nonna nell'esclusivo quartiere Sea Cliff di San Francisco (per intenderci, la sua "cameretta" affaccia sul Golden Gate Bridge).
La campionessa di freeskiing voleva in realtà sfondare nell'atletica tanto che ha frequentato la San Francisco University High School (vi diciamo solo che la retta annuale è di 50 mila dollari) ma il futuro aveva in serbo per lei altri piani. Tra lo sci, che pratica dall'età di tre anni, il pianoforte che adora e il suo lavoro da modella (Victoria's Secret, Louis Vuitton, Tiffany e Gucci sono suoi sponsor), nel dicembre 2020 è perfino stata ammessa alla prestigiosa Università di Stanford.

È già un volto simbolo, che appare su una moltitudine di cartelloni pubblicitari in tutta la Cina e che vanta oltre 1,2 milioni di follower su Weibo (il social più in voga nel Paese che sta ospitando le Olimpiadi).

Curling, l’Italia vince l’oro

VEDI ANCHE

Curling, l’Italia vince l’oro

Olimpiadi invernali: Sofia Goggia e le altre campionesse

VEDI ANCHE

Olimpiadi invernali: Sofia Goggia e le altre campionesse

Riproduzione riservata