Gal Gadot sarà Cleopatra come Liz Taylor e Sophia Loren

Sulle orme di Liz Taylor, Sophia Loren e Monica Bellucci, la "Wonder Woman" Gal Gadot sarà Cleopatra sul grande schermo. Ma non senza qualche polemica

Gal Gadot sarà Cleopatra sul grande schermo. È stata la stessa attrice a volere fortemente la pellicola e ad annunciare il suo nuovo ruolo su Twitter: «Con Patty Jenkins e la sceneggiatrice Laeta Kalogridis porteremo la storia di Cleopatra sul grande schermo in un modo in cui non era mai stata rappresentato prima d'ora», ha fatto sapere la star aggiungendo «Mi piace affrontare nuovi viaggi. Amo l'eccitazione dei nuovi progetti, l'emozione di dare vita a nuove storie. Vogliamo raccontare per la prima volta la sua storia con gli occhi di una donna sia davanti che dietro la macchina da presa: Cleopatra è un film che volevo fare da molto tempo».

Così la "Wonder Woman" del XXI secolo Gal Gadot cercherà di riportare in vita la famosa Regina del periodo tolemaico conosciuta da tutti per essere stata tra le donne più forti e indipendenti di sempre, ma soprattutto per la sua bellezza straordinaria. In realtà non si sa bene se questo corrisponda al vero oppure se si tratti soltanto di una leggenda ma, certamente, le attrici che l'hanno interpretata al cinema hanno contribuito a rilanciarne negli anni la sua incomparabile bellezza.

Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images

Dopo Claudette Colbert e Vivien Leigh che hanno indossato i panni della Regina d'Egitto negli anni Cinquanta, e prima di Sophia Loren e Monica Bellucci, la più celebre Cleopatra della storia del cinema è stata Elizabeth Taylor nell'epico film girato a Roma negli anni della Dolce Vita. Tra macchine cabrio che sfrecciavano indisturbate sull'Appia antica, feste fino a notte tarda condite da fiumi di alcool, sesso, diamanti grandi quanto gocce di lampadari (e famigerate liti furibonde) Liz Taylor e Richard Burton si innamorano proprio sul set del film Cleopatra. E forse è anche per questo che si è trasformata in un delle pellicole più indimenticabili della storia del cinema. Perché dietro la "cinepresa" quella Regina d'Egitto ha trovato il suo Re e l'amore di una vita. Destinati ad amarsi, perdersi, ritrovarsi, lasciarsi ma non essere mai troppo lontani da allontanarsi del tutto, la Taylor e Burton fecero vivere in tutto il mondo quella favola che avevano sperimentato prima sullo schermo.

Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images

La "nuova" Cleopatra però vede il suo regno già ofuscato a causa delle polemiche che girano intorno alla decisione di scegliere un'attrice israeliana per mettere in scena la sovrana che fece innamorare sia Giulio Cesare che Antonio. Mentre l'hashtag #Cleopatra diventa virale in queste ore, storici (o aspiranti tali) sostengono che Cleopatra non possa più essere di razza bianca visto che è stata l'ultima sovrana di una dinastia il cui capostipite, Tolomeo Primo Soter, era un generale macedone amico di Alessandro Magno. Insomma, la moderna Cleopatra doveva essere egiziana, dicono gli egiziani. No, greca, riferiscono i greci. E perché non araba? La Paramount - che ha battuto in volata Warner Bros, Netflix, Universal e Apple che progettavano da tempo una Cleopatra e Sony Pictures che aveva già in mente di ingaggiare Angelina Jolie o Lady Gaga - quasi a volersi scusare, sostiene che almeno dovrebbe essere nata nel Mediterraneo.

(Forse) il politically correct sta oltrepassando il limite...

Riproduzione riservata