Gianni Morandi terzo al Festival di Sanremo 2022

Dopo aver spopolato con Jovanotti sul palco dell'Ariston aggiudicandosi la vittoria della serata-cover con i loro più grandi successi, il cantautore bolognese vince il terzo posto con "Apri tutte le porte"

Gianni Morandi ha portato energia e spettacolo sul palco dell'Ariston con il brano "Apri tutte le porte" dando una "lezione di stile" ai giovani avversari con cui si contende il leoncino d'oro.

Getty Images
1 di 5
Getty Images
2 di 5
Getty Images
3 di 5
Getty Images
4 di 5
Getty Images
5 di 5

È considerato una delle colonne portanti della musica leggera italiana, con oltre 50 milioni di dischi venduti in tutto il mondo. E ha condotto il Festival della canzone italiana, che sta oggi dominando, per due edizioni di fila, nel 2011 e nel 2012. Ma certamente il suo meglio lo dà come cantante. Da più di mezzo secolo. Sì, perché questo monumento della storia d'Italia, l'eterno ragazzo dal volto sorridente e dall'inossidabile ottimismo, canta da sempre (già a dodici anni è una celebrità del suo paese) l'amore per la vita. E per la musica. La prima grande passione di Morandi.

Storici i suoi 45 giri, ancora oggi suoi grandi cavalli di battaglia: melodie tanto popolari da entrare di diritto nella storia della musica italiana. "Fatti mandare dalla mamma…" a prendere il latte, "Andavo a cento all'ora" per veder la bimba mia, "Non son degno di te" non ti merito più, Ritornerò "In ginocchio da te"…tutte canzoni di un'epoca d'oro che hanno regalato a Gianni Morandi la fama e il successo.
Fama e successo che sono accompagnati dagli spensierati musicarelli di cui è l'unico protagonista.

Getty Images
1 di 26
Getty Images
2 di 26
Getty Images
3 di 26
Getty Images
4 di 26
Getty Images
5 di 26
Getty Images
6 di 26
Getty Images
7 di 26
Getty Images
8 di 26
Getty Images
9 di 26
Getty Images
10 di 26
Getty Images
11 di 26
Getty Images
12 di 26
Getty Images
13 di 26
Getty Images
14 di 26
Getty Images
15 di 26
Getty Images
16 di 26
Getty Images
17 di 26
Getty Images
18 di 26
Getty Images
19 di 26
Getty Images
20 di 26
Getty Images
21 di 26
Getty Images
22 di 26
Getty Images
23 di 26
Getty Images
24 di 26
Getty Images
25 di 26
Getty Images
26 di 26

Ma Morandi, oltre ad essere uno strepitoso artista, è soprattutto un uomo che conosce, come tutti, gli alti e i bassi della vita. Dopo l'oblio degli anni Settanta - «Negli anni '70 con l'arrivo dei cantautori e degli stranieri pensavo che le porte della musica si sarebbero chiuse definitivamente per me, ma poi la fortuna mi ha aiutato e le porte si sono riaperte, non ho nessun rimpianto» ha raccontato a Il resto del carlino - il cantante risorge grazie alle sue apparizioni a Sanremo: nel 1980 con "Mariù", poi nel 1983 con "La mia nemica amatissima" e infine nel 1987 con Umberto Tozzi ed Enrico Ruggeri e il brano "Si può dare di più" con cui riceve una nuova consacrazione e la spinta per riprendere la corsa che lo porta sulla cresta dell'onda fino ad oggi.

A 77 anni Gianni Morandi duetta con Jovanotti e Fabio Rovazzi, è popolarissimo sui social, riempie arene e teatri e un'icona per i "giovani" di tutte le età.

Mahmood e Blanco vincono Sanremo 2022

VEDI ANCHE

Mahmood e Blanco vincono Sanremo 2022

Elisa: seconda al Festival di Sanremo 2022

VEDI ANCHE

Elisa: seconda al Festival di Sanremo 2022

Riproduzione riservata