Sean Connery compie 90 anni e resta il più affascinante degli 007

È stato il miglior James Bond di sempre. Un’icona scozzese. Il papà di Indiana Jones. E per la regina Elisabetta uno dei suoi più amati "cavalieri". Il 25 agosto spegne 90 candeline

Sir Thomas Sean Connery nato a Fountainbridge, vicino a Edimburgo, il 25 agosto del 1930, spegne 90 candeline. L'attore Premio Oscar e produttore cinematografico scozzese, è cresciuto, insieme al fratello Neil, in una famiglia molto umile, da madre scozzese e padre irlandese. Per molti è sempre stato lui il miglior James Bond di sempre (non ce ne vogliano Pierce Brosnan o Daniel Craig, fantastici pure loro). Per i suoi compatrioti è una vera e propria icona nazionale - membro del Partito Nazionale Scozzese, si è espresso con forza a favore dell’indipendenza del suo Paese (e questo nonostante la sua amicizia con la Regina). Per gli amanti dell’avventura è il papà di Indiana Jones. Per tutti gli altri è di sicuro uno degli attori più sexy mai esistiti.

Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images

Sean Connery ha raggiunto il successo planetario grazie al personaggio di James Bond del quale è stato il primo interprete cinematografico: la sua interpretazione dell'Agente 007 al servizio di Sua Maestà è riconosciuta dalla critica come la migliore in assoluto, diventando così il simbolo del personaggio nato dalla penna di Ian Fleming.

Aitante, prestante e amante dello sport, Sean a soli sedici anni decide di lasciare la scuola e di arruolarsi nella Marina Militare Britannica - sapete che è proprio a questo periodo che risalgono i suoi due primi tatuaggi, "Scotland Forever" e "Mom & Dad"? - ma poi Sean ha dovuto rinunciare alla carriera militare per una grave ulcera gastrica.

Dopo aver fatto una serie di piccoli lavoretti come il bagnino, il muratore, il lavapiatti, l'imbianchino, la guardia del corpo, il modello e il calciatore, ha preferito dedicarsi alla carriera di attore (come dargli torto!) iniziata con una parte nel musical South Pacific nel 1953 dove durante la tournée ha conosciuto l’attore Michael Caine che è diventato (ed è tuttora) il suo migliore amico.

È nel 1962 che ottiene il ruolo che gli cambia la vita, quello della spia in Agente 007-Licenza di uccidere. Il successo è mondiale e trasforma Connery in un sex symbol: nelle prime sette pellicole è stato infatti lui a regalare il volto all'agente segreto.
Sean Connery volendo però evitare di rimanere intrappolato in un unico ruolo decide di concentrarsi su esperienze diverse con registi prestigiosi come Sidney Lumet, Alfred Hitchcock e John Huston. Il grande consenso, della critica questa volta (il Premio BAFTA come miglior attore), arriva con l'interpretazione di Guglielmo da Baskerville, il monaco de Il nome della rosa tratto dal romanzo di Umberto Eco.

Con il film The Untouchables - Gli intoccabili di Brian De Palma, Sean Connery ottiene la definitiva consacrazione, un premio Oscar e un Golden Globe, grazie al suo Jimmy Malone, l'incorruttibile poliziotto difensore della giustizia, insieme a Kevin Costner, Robert De Niro e Andy García.

Nel giugno 2006 riceve il Life Achievement Award dall'American Film Institute e a consegnarglielo è proprio "il figio" Harrison Ford, con il quale Connery aveva recitato in Indiana Jones e l'ultima crociata. È in questa occasione che annuncia il suo ritiro definitivo.

Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images

Il fascino dell’attore che per primo interpretò James Bond non è mai declinato, anzi, per i suoi 60 anni la rivista People lo ha eletto "Uomo più sexy del mondo" e, dieci anni dopo, nel 1999, addirittura il "più sexy del secolo". Come dargli torto! E poco importano le rughe, i capelli bianchi e la calvizie perché il sex appeal dell'agente segreto più bello al servizio di Sua Maestà non accenna a diminuire.

Ma nonostante sia sempre stato circondato da affascinanti donne pronte a fare di tutto per passare una notte con lui, sono state due le donne che sono riuscite a portarlo sull’altare. Nel 1962 Sean ha sposato Diane Cilento (separata con una figlia) e dal cui matrimonio è nato il suo unico figlio, Jason. L’amore tra Connery e Diane è durato poco più di un decennio, poi i due hanno deciso di porre fine alla loro relazione ma l'ex moglie nella sua autobiografia, nonostante i chiacchierati tradimenti che l’hanno portata a chiedere il divorzio dal divo nel 1973, ha avuto solo belle parole per Connery. 

Nel 1975 si è risposato con Micheline Roquebrune, una pittrice franco-algerina e i due stanno insieme da 45 anni. 

Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images

Nonostante sia stato ufficialmente legato solo a due donne nella sua vita, si vocifera che l'affascinante Sean abbia avuto varie storie d’amore con molte donne che ha incontrato lungo il suo cammino cinematografico: descritto da tutte come astuto, elegante, freddo e incredibilmente seducente, nessuna è riuscita a resistergli. In un’intervista a Domenica In del 2019, la nostra Gina Lollobrigida, che ha avuto modo di lavorare con lui, ha detto: «Sean Connery bacia con affetto ed eleganza. Cosa volete di più da un gentleman?».

Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images
Getty Images

Auguri Sean!

Riproduzione riservata