Vinted, come funziona la App per vendere l’usato

È una delle app più popolari per la vendita e l'acquisto di capi usati. L’abbiamo provata per te

C’erano una volta le riviste di vendita e scambio merce di secondamano. Poi sono arrivati i siti. Oggi a spopolare sono le App, rapide, veloci, gratuite, che permettono di fare spazio in casa – specie negli armadi – e nello stesso tempo anche di “guadagnare” qualche soldo dalla vendita di vestiti, scarpe e altri oggetti che non si usano o non piacciono più.

Tra quelle più famose e più utilizzate c’è sicuramente Vinted, specializzata nell’abbigliamento usato e che è diventato un vero e proprio fenomeno. L’abbiamo provata per te. Ecco come funziona.

Vintag, l’app per acquistare e vendere l’usato

VEDI ANCHE

Vintag, l’app per acquistare e vendere l’usato

Cos’è Vinted

Intanto va chiarito che Vinted è una App, nata in Lituania nel 2008 e poi sbarcata negli Usa due anni dopo. La free app da scaricare consente di caricare e vendere articoli. Oggi vanta 50 milioni di utenti nel mondo e per ottenerla basta cercarla negli store (Apple o Google) e installarla. Subito comparirà quella che è la filosofia dell’applicazione: Guadagna vendendo i tuoi vestiti. Una volta iscritti (viene chiesto se farlo tramite Facebook, Google o altra modalità) e aver fornito un nome utente, si può scegliere se ricevere una Newsletter, ma soprattutto si può iniziare a usarla.

Il vintage è glamour, green e ci fa sentire al sicuro

VEDI ANCHE

Il vintage è glamour, green e ci fa sentire al sicuro

Come si usa: la vendita

Per poter vendere i propri vestiti, il primo passo è scattare una foto ai capi. Basta cliccare sull’icona con scritto + Carica le tue foto. Se ne possono inserire fino a 20 e ci sono anche suggerimenti per migliorarne la resa: per esempio, scegliere la luce naturale e non uno spazio semibuio; utilizzare uno sfondo neutro, come una parete bianca e non un armadio pieno di altri abiti; non usare il flash, ecc.

Poi occorre compilare il campo Titolo (ad esempio, maglione, jeans, ecc.) e la descrizione del capo (indossato poche volte, buona vestibilità…).

L’abito va poi inserito in una specifica Categoria (Donna, Uomo, Bambini, Casa). Si possono specificare un Brand, le condizioni e infine il Prezzo, con la possibilità anche si scegliere lo scambio (in questo caso basta flaggare la casella con scritto Voglio scambiarlo). Infine si carica e il proprio annuncio è pronto per essere visto dagli altri utenti.

Come si compra

Se si è invece in cerca di un articolo da acquistare, per migliorare e velocizzare la scelta si possono visionare le gallery con gli Articoli più richiesti, che sono in primo piano. Oppure si può selezionare l’opzione Acquista per brand, ossia i marchi di cui compaiono i nomi e che vanno cliccati. Esistono poi anche altre possibilità, per esempio l’acquisto tramite i Feed: sono annunci appena pubblicati, che possono riguardare oggetti di vario tipo, come libri.

Tra le opzioni che offre la App c’è anche il Cerca (con l’icona della lente di ingrandimento), con cui si può effettuare una ricerca mirata tra le categorie (Vestiti, Scarpe, Borse, Accessori e Bellezza, oppure Tutte).

Come si paga

Le modalità sono tre: la prima è tramite carta di credito o debito, come tutte le piattaforme analoghe di e-commerce. Come chiarisce la piattaforma, sono accettate «tutte le principali carte di credito e bancomat. Accettiamo anche carte prepagate e carte elettroniche”. Un secondo canale è Apple Pay, anche con conferma tramite Touch ID senza uscire dalla schermata del pagamento o tramite codice, a seconda dei dispositivi.

Oppure si può utilizzare il Saldo Vinted. In pratica una sorta di “borsellino” virtuale dal quale attingere per altre transazioni. «Se hai dei fondi nel Saldo Vinted a seguito delle tue vendite, questo metodo di pagamento verrà scelto automaticamente» avverte la App. Se si scegliere questa modalità, sarà chiesto di confermare le informazioni della carta di credito/debito (se ce n’è già registrata una). «Se i fondi nel tuo Saldo Vinted non sono sufficienti – proseguono le istruzioni - puoi coprire una parte del prezzo di un articolo con un altro metodo di pagamento». Infine, se non si vuole usare il Saldo Vinted, si può sempre trasferire il suo contenuto sul proprio conto corrente.

Come si spedisce e riceve

Attenzione: se si vende un capo, nel momento in cui c’è un utente interessato e si concorda il prezzo, occorre spedire l’articolo entro 5 giorni. La spedizione è a cura di chi vende, ma le spese sono a carico di chi acquista. In pratica chi vende deve solo stampare un’etichetta apposita, gratuita e scaricabile dalla App (o dal sito, se si usa un modalità desktop). A facilitare le operazioni per chi vuole "liberarsi" degli abiti che non usa più c'è il fatto che ormai in pressoché tutti i centri ci si può appoggiare ai servizi Inpost Lockers che, come per il ritiro dei pacchi acquistati con altre piattaforme come Amazon, permettono di accedere a una cassetta, che si apre con un codice, dove inserire (se si vende) o ritirare (si se acquista) la merce.

Se si acquista, dunque, al costo dell’articolo si aggiungeranno le spese di spedizione, che varieranno in base al tipo di merce. In genere, però i prezzi degli articoli sono così conveniente che vale la pena pagare i costi di spedizione. Ovviamente il mittente specificherà sul pacco l’indirizzo di destinazione, dopo aver concordato il metodo di pagamento e scelto un punto di ritiro, tramite l’icona Paga.

Il rimborso

Come specificato nella App, «Il diritto di recesso ex articolo 52 e il diritto alla conformità ex articolo 128 del Codice del consumo non si applicano alla tua transazione. Si applicano i diritti degli acquirenti stabiliti nell’articolo 1490 e seguenti del codice civile italiano (Salvo rinuncia da parte del venditore), nonché la garanzia per vizi occulti». È possibile, però, consultare anche le disposizioni in materia di obbligazioni (art. 1173) e responsabilità civile (art. 1218 e seguenti). «In ogni caso paghi tramite Vinted, il tuo acquisto è coperto dalla Protezione acquisti» si legge ancora. Si tratta di una sorta di assicurazione che permette un rimborso, in particolari casi, a fronte di una commissione di 0,70€ + il 5% del prezzo dell’articolo.

Questo dà diritto, nel caso in cui la consegna non avvenga oppure la merce non sia corrispondente alla descrizione, a un rimborso che però va richiesto entro 2 giorni dalla consegna dell’articolo.

Gli optional: profilo, messaggi e Forum

Come per ogni App, è possibile andare a personalizzare il proprio profilo, inserendo informazioni sugli Articoli preferiti o una propria foto. In questa sezione si può consultare anche il proprio saldo o lo stato degli ordini o ancora eventuali sconti sui set. Inoltre si possono invitare amici o partecipare a Forum: questo serve soprattutto per scambiare informazioni tra gli utenti sulla merce in vendita.

Riproduzione riservata