Arriva la legge che ci migliora la vita all’estero

05 11 2018 di Giovanni Ziccardi
Credits: Shutterstock

Il 29 settembre è entrata in vigore la legislazione dell’Unione europea sull’identificazione elettronica. In pratica è la regolamentazione che permetterà ai cittadini dell’Ue di accedere ai servizi digitali della Pubblica amministrazione, delle banche e di altre istituzioni anche se si collegano da un Paese diverso dal loro.

Questo significa per esempio che sarà possibile presentare dichiarazioni fiscali online, aprire un conto corrente o creare un’impresa a distanza ma anche iscriversi a una scuola e accedere a dati personali di carattere medico, in qualsiasi città o nazione dell’Unione ci si trovi.

Per poter usufruire di questa opportunità è necessario lo Spid, una password particolare che ci identifica quando usiamo i servizi online della Pubblica amministrazione e delle istituzioni private che hanno aderito (trovi le informazioni per richiederla sul sito www.spid.gov.it).

Riproduzione riservata