coppia distante
Risponde la psicologa per la nostra rubrica Gli esperti consigliano

«Mi rendo conto che io e mio marito negli ultimi tempi ci stiamo allontanando e non riesco a trovare un vero motivo. Che cosa ci succede?» (Sabrina)

LA VITA DI UNA COPPIA attraversa fasi diverse. Nell’innamoramento ognuno si sente speciale per l’altro, avverte su di sé uno sguardo pronto a cogliere bisogni e attenzioni, soddisfatti con i gesti e le parole. Ne deriva un senso di sicurezza profondo e la sensazione di poter affrontare insieme qualsiasi cosa. Tutto questo crea e alimenta una connessione emotiva grazie alla quale si condividono le esperienze, esprimendo di volta in volta quello che si prova.

Lui è uscito di casa e io non so a chi rivolgermi

VEDI ANCHE

Lui è uscito di casa e io non so a chi rivolgermi

La routine pesa sulla connessione emotiva

La routine, il lavoro, i figli possono allentare questa sintonia, che va sempre alimentata nella quotidianità: ritrovarsi la sera parlando della giornata (e se qualcosa è andato storto si chiarisce subito che il cattivo umore non dipende dal partner), condividere momenti come cucinare, andare a camminare o correre insieme.

Da 2 anni lui non vuole più fare l’amore. E io mi sento umiliata

VEDI ANCHE

Da 2 anni lui non vuole più fare l’amore. E io mi sento umiliata

La distanza la creano entrambi i partner

Se si avverte una certa distanza non pensiamo subito che dipenda dall’altro e che tutto sarebbe più facile se fosse più disponibile ad aprirsi. Non lanciamo accuse, ma chiediamoci quante volte siamo noi a coinvolgerlo. Se siamo cresciute in una famiglia in cui le emozioni non avevano modo di esprimersi, può essere difficile dire: «Mi sento così». Ma è proprio da quello che si prova che bisogna ripartire.

Un matrimonio senza sesso è accettabile?

VEDI ANCHE

Un matrimonio senza sesso è accettabile?

La connessione emotiva salva la coppia

E quando è l’altro che ci parla di un problema, asteniamoci dai giudizi (“Sei sempre il solito”) e sosteniamolo perché è questo che si aspetta, dopo si può analizzare quello che è successo. Se c’è connessione emotiva la coppia è terapeutica, affronta i problemi o i tasti dolenti che ognuno porta nella vita a due. Ci si prende cura uno dell’altro e si affronta meglio il futuro, dai genitori anziani che vanno seguiti e curati, a qualsiasi imprevisto. Perché non ci si sentirà soli, ma una squadra.

In 20 anni è raddoppiato il numero di chi non fa sesso

VEDI ANCHE

In 20 anni è raddoppiato il numero di chi non fa sesso

Riproduzione riservata